tipress
Il museo dei treni di Bergün.
TICINO/GRIGIONI
22.04.2021 - 15:440

La locomotiva finisce al museo

Un (grande) ricordo della storica ferrovia Bellinzona-Mesocco verrà conservato a Bergün

BELLINZONA - L'ultima motrice della Bellinzona-Mesocco troverà nuova e degna dimora nei Grigioni, presso il Museo ferroviario di Bergün, dopo un leggero restauro a Landquart. Il modello BDe 4/4 491 arriverà nella Valle dell'Albula a fine maggio e sarà ribattezzato in "Grotto 491".

Il vecchio locomotore della ferrovia mesolcinese è in partenza per il suo ultimo viaggio. Il 27 aprile lascerà il vecchio deposito di Grono per raggiungere le officine della Ferrovia Retica di Landquart, dove sarà sottoposto ad un necessario ma lieve restauro. Come comunica oggi la direzione del Museo ferroviario di Bergün, verso la fine di maggio la rossa "491" sarà trasportata a Bergün (GR) nella Valle dell'Albula e collocata davanti alla sede del Museo ferroviario omonimo. 

Nella fine settimana del 12 e 13 giugno 2021 si terrà l'inaugurazione del "Grotto 491", allestito all'interno dell'ultima motrice della ormai scomparsa ferrovia Bellinzona-Mesocco. L'evento avrà luogo nell'ambito delle giornate Patrimonio dell'umanità UNESCO 2021.

La ferrovia a scartamento ridotto Bellinzona-Mesocco fu messa in funzione nel 1907 sulla scia dell'apertura di quella del San Gottardo. Negli anni Settanta, anche a causa della costruzione della strada nazionale numero 13, la storica ferrovia mesolcinese dovette alzare bandiera bianca ed interrompere per sempre il suo servizio pubblico.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-08 14:01:10 | 91.208.130.87