tio/20min/Giordano
CANTONE
13.04.2021 - 23:300

Un'alternativa per l'autogestione? «Nel Luganese non c'è»

La risposta del Consiglio di Stato a un'interpellanza della Lega

LUGANO / BELLINZONA - Autogestione a Lugano: il Cantone cosa fa? Era questo il titolo di un'interpellanza (con prima firmataria la leghista Maruska Ortelli) al Consiglio di Stato. Ebbene, già nel 2018 il Cantone aveva confermato alle autorità cittadine di Lugano la disponibilità di fornire il proprio aiuto nella ricerca di uno spazio alternativo. Lo ha ricordato oggi il presidente del Governo Norman Gobbi. Ma: l'apposito gruppo di lavoro ha constatato la mancanza di spazi cantonali adatti nel Luganese.

Nel frattempo lunedì, 12 aprile, sono scaduti i venti giorni che la Città di Lugano aveva concesso agli autogestiti per lasciare il comparto dell'ex Macello. La procedura, aveva assicurato negli scorsi giorni il Municipio, seguirà il suo corso come previsto dalla legge. «In particolare, è prevista la diffida con la fissazione di un ultimo breve termine per lo sgombero prima dell'esecuzione d'ufficio».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-17 14:44:08 | 91.208.130.85