Immobili
Veicoli
Keystone
Cassis applaudito dall'assemblea federale.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
47 min
Dalla fine di maggio, più posti per gli ucraini
Per sette mesi saranno disponibili 250 alloggi in più nell'ex ospedale di Flawil
ARGOVIA
1 ora
Stessa sorte per aggressore e aggredito
La sparatoria avvenuta il 30 ottobre 2020 dopo un tentato furto a un negozio d'armi di Wallbach è a un punto di svolta.
VALLESE
2 ore
Ha sbranato 28 animali: ordinato l'abbattimento di un lupo
L'animale si aggira nell'Alto Vallese, fra i comuni di Ergisch e Unterbäch.
ZURIGO
3 ore
Nessuna bomba all'aeroporto di Zurigo
Nel velivolo di Helvetic Airways non è stato trovato nulla di sospetto.
VALLESE
4 ore
In Vallese il «più grande campo scout» della Svizzera
Oltre trentamila giovani pianteranno le loro tende nella Valle di Goms quest'estate.
FOTO
URI
4 ore
"Ucrainizzato" il monumento a Aleksandr Suvorov
L'opera si trova nelle Gole della Schöllenen e dal 1899 ricorda l'alto ufficiale russo.
SVIZZERA
4 ore
Sono quasi 50'000 i profughi ucraini giunti in Svizzera
Continua incessante l'esodo di persone in fuga dalla guerra. La SEM: «402 iscrizioni nelle ultime 72 ore».
SAN GALLO
5 ore
Lamborghini troppo veloce e rumorosa, fermato un 19enne
Domenica sera a San Gallo la polizia ha sequestrato l'auto sportiva a causa dell'eccessiva velocità.
BERNA
7 ore
Schiacciato da una balla di fieno, muore un 29enne
L'uomo è deceduto in ospedale a causa delle gravi ferite riportate.
VALLESE
8 ore
La Rega vuole spiccare il volo anche in Vallese
Attualmente solo Air-Glaciers e Air Zermatt sono autorizzate a soccorrere con gli elicotteri.
SVIZZERA
9 ore
Truffa, ex armatore della flotta svizzera alla sbarra
L'uomo, condannato a cinque anni di carcere in primo grado, ha fatto ricorso.
VALLESE
9 ore
A 131 km/h sul 60: denunciato un pirata della strada
Un 22enne è stato fermato ieri sera a Martigny. Rischia fino a quattro anni di prigione
SVIZZERA
10 ore
Sempre meno condanne in Svizzera
Sono state poco più di 97'000 nel 2021. Si conferma la tendenza al ribasso che ha presso avvio negli scorsi anni.
SVIZZERA
10 ore
Eliminati 227 proiettili inesplosi
Resta alto il numero di segnalazioni. L'aumento sarebbe da ricondurre alla pandemia
SVIZZERA
08.12.2021 - 13:420

«La pandemia ci ha allontanati, ma non ci ha divisi»

Il neo presidente della Confederazione ha incentrato il suo discorso sulla pandemia: «La crisi avrà una fine».

Nel suo intervento dopo l'elezione ha ringraziato anche famigliari, amici e la moglie Paola: «Grazie per la forza e per la pazienza con cui mi accompagnate e sostenete in questa missione».

BERNA - «Grazie di cuore per la fiducia che mi accordate. Assumo la carica di presidente della Confederazione come un grande onore e pienamente consapevole della responsabilità che ne deriva». È con queste parole che Ignazio Cassis si è rivolto all'Assemblea nazionale dopo la sua elezione a presidente della Confederazione per il 2022.

Dopo aver rivolto un pensiero al suo predecessore Guy Parmelin, ringraziandolo per il lavoro svolto negli ultimi mesi dove «ha fatto prova di calma, modestia e attitudine al compromesso», Cassis ha incentrato il suo intervento - effettuato in tutte le quattro lingue nazionali - sulla pandemia di coronavirus che ci accompagna da ormai due anni. «Ci ha toccato tutti. Indipendentemente dalla nostra funzione, dal nostro background sociale o dalla lingua che parliamo. Ha indicato ciò che ci separa: i malati e i sani, i giovani e gli anziani, i vaccinati e i non vaccinati, i centralisti e i federalisti».

Insomma, la pandemia ci ha sì allontanati, «ma non ci ha divisi e non ci dividerà», ha assicurato il ticinese. La coesione e la pluralità nazionale, sono infatti una «sfida permanente», visto che «le nostre diverse lingue, culture, religioni e ideologie politiche generano un dialogo a volte laborioso, scomodo e persino costoso. Ma questa sfida è il nostro motore, la nostra ragion d'essere». Cassis ha quindi dichiarato di voler dedicare il massimo impegno e tutte le forze per superare la crisi, ma anche per diffondere un po' di ottimismo tra i cittadini. «Il virus rimarrà, ma la crisi avrà una fine».

Il ministro degli esteri ha pure ribadito l'importanza della libertà, «che è il nostro bene più prezioso». Ma la libertà va anche di pari passo con la responsabilità «nei confronti delle generazioni future e dei più deboli della nostra società». Ha infine concluso il suo intervento, con la voce rotta dall'emozione, ringraziando i famigliari, gli amici e la moglie Paola: «Grazie per la forza e per la pazienza con cui mi accompagnate e sostenete in questa missione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
belaolga 5 mesi fa su tio
ma cosa al gà a vede col Ticino chest chi????pora nüm.... lè un gnapa
Aargauer 5 mesi fa su tio
@belaolga Ma e ti chi che ta sée? Ul ticines da scima a fund..fund?🤣
Ala 5 mesi fa su tio
Avete scavato un fossato che impiegherà anni per colmarsi. Prima o poi dovrete assumerne le responsabilità.
Evry 5 mesi fa su tio
Complimenti e Auguri al nostro nuovo eletto Presidente, mentre Pelli F.... se ne poteva stare tranquillamenmte a casa.
Nano10 5 mesi fa su tio
Mamma mia pori numm e pora Svizzera oltre alla pandemia siamo messi veramente male anche con questo Presidente 😡
Chris El Suizo 5 mesi fa su tio
Evidentemente l’onorevole Cassis non segue i media che non siano quelli sovvenzionati dal governo e non legge commenti ne si interessa della discriminazione effettuata dal consiglio federale verso i non vaccinati, la società è di fatto divisa come non mai, altro che allontanare! Svegliaaa
Aargauer 5 mesi fa su tio
@Chris El Suizo Ma scusa, dovrebbe leggere i tuoi o i miei commenti su Tio, non ho capito😂
lollo68 5 mesi fa su tio
@Chris El Suizo Probabilmente lui può fare tutto come prima! I giovani non hanno più nulla visto che stanno togliendo loro anche la possibilità di fare sport ed ora anche per vedere la partita di hockey non basta più il tampone. Li stanno distruggendo a livello mentale! È un incitamento a contagiarsi per avere il certificato! Eppure non hanno mai intasato le cure intensive: perché devono essere puniti? C'è ancora gente che li colpevolizza perché si ritrovano, ma quando i sanitari positivi dovevano lavorare nessuno si lamentava. Sappiamo che negli ospedali tanti si sono contagiati!
Chris El Suizo 5 mesi fa su tio
@lollo68 Mi sembra più che ovvio che ai politici non viene tolto nulla, loro son sempre avvantaggiati rispetto alla popolazione! E i giovani che rappresentano il futuro della nazione vedono distrutte le loro aspettative e le loro sacrosante libertà con la scusa che bisogna proteggere i vecchietti e i malati, che di fatto per il futuro della nazione di peso ne han direi poco, i politici hanno perso il senno della ragione! L’importante è che tutti si “vaccinano” col loro preparato sperimentale potenzialmente letale a lungo termine, e che di fatto non protegge un bel fico secco di niente!
Chris El Suizo 5 mesi fa su tio
@Aargauer Beh farebbe meglio ad interessarsi in generale dei pensieri e del malumore diffuso fra oltre un milione di svizzeri prima di tirare fuori una baggianata come che la pandemia ci ha allontanati ma non divisi, dovrebbe guardarsi in giro invece di vivere isolato nella bolla di sapone Bernese!
Aargauer 5 mesi fa su tio
@Chris El Suizo Quello che vive isolato sei tu mi sembra…
emib53 5 mesi fa su tio
@Chris El Suizo Mi auguro che non siano davvero un milione gli svizzeri che ti seguono, altrimenti chiedo asilo politico a Topolinia.
Chris El Suizo 5 mesi fa su tio
@emib53 Chi ha mai parlato di seguire me?! Fumati meno canne và che magari poi ci stai dentro! Hai presente il milione e mezzo di svizzeri che hanno votato no alla maledetta legge covid? Non perderò più tempo con te e cloni vari, siete solo un piccolo fastidio.
Chris El Suizo 5 mesi fa su tio
@Aargauer Io vivo isolato dalla massa ignorante, ma non per questo non sono ben informato, a parte internet ho anche molti contatti con radioamatori in tutto il mondo, informazioni non controllabili e non manipolabili ne dai media ne dai governi, e frequento una cerchia elitaria di persone con orientazione politica di destra sia in Spagna che in Svizzera, quelli come te, emib53, Johnnybravo e compagnia bella per me sono solo un contorno indesiderato, un sassolino nella scarpa.
Aargauer 5 mesi fa su tio
@Chris El Suizo OMG allora siamo a posto 😱
Aargauer 5 mesi fa su tio
@Chris El Suizo L’elite dell‘ignoranza!
emib53 5 mesi fa su tio
@Aargauer Ben detto, e non solo ignoranza, ma anche arroganza.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-16 20:57:26 | 91.208.130.89