Zelensky accoglie Cassis: «Non si può restare neutrali davanti al terrorismo russo»

UCRAINA / SVIZZERAZelensky accoglie Cassis: «Non si può restare neutrali davanti al terrorismo russo»

20.10.22 - 17:19
Il presidente della Confederazione si è recato a sorpresa a Kiev per discutere della situazione umanitaria del Paese.
Sergei SUPINSKY / AFP
Zelensky accoglie Cassis: «Non si può restare neutrali davanti al terrorismo russo»
Il presidente della Confederazione si è recato a sorpresa a Kiev per discutere della situazione umanitaria del Paese.

KIEV / BERNA - Il presidente della Confederazione Ignazio Cassis si è recato a sorpresa, durante la giornata, di oggi in Ucraina dove ha incontrato il presidente Volodymyr Zelenksy.  Lo scopo della visita, ha indicato via Twitter lo stesso Cassis, è quello di farsi un'idea della guerra allo stato attuale, della situazione umanitaria e dello stato dei lavori di preparazione per la ricostruzione del Paese.   

Durante la giornata, attraverso il suo canale Telegram, il presidente ucraino ha espresso la sua riconoscenza verso il nostro Paese. «La visita del Presidente della Svizzera Ignazio Cassis mostra l’impossibilità di mantenere la neutralità di fronte al pericolo per la sicurezza dell'intero continente e dell’umanità», ha commentato Zelensky.

Le due delegazioni hanno svolto un incontro durante il quale «l’argomento chiave delle discussioni è stato lo sviluppo della cooperazione in risposta al terrorismo russo». Zelensky ha inoltre ringraziato la Confederazione per «la condanna al tentativo criminale di annettere i territori dell'Ucraina oltre all’adesione svizzera ai pacchetti di sanzioni dell’Ue», ha concluso. 

Cassis, tornato in Ucraina a un anno di distanza dalla sua ultima visita, ha dichiarato:  «Mi sarebbe piaciuto tornare qui in circostanze diverse. Ma esserci adesso è quanto mai importante. Insieme al governo ucraino vogliamo individuare quali siano concretamente le esigenze umanitarie più urgenti. Intendiamo anche sostenere gli sforzi ucraini per una ricostruzione innovativa. Il piano di ricostruzione dell'Ucraina presentato a Lugano e i cosiddetti Principi di Lugano definiti in tale occasione costituiscono il quadro in tal senso».

COMMENTI
 
Moga 3 mesi fa su tio
Un incontro tra parassiti
Mattiatr 3 mesi fa su tio
I diplomatici del dipartimento affari esteri dovrebbero imparare a concordare le dichiarazioni pubbliche post incontro. Dire che non si può rimanere neutrali accanto al presidente di una nazione neutrale è quanto meno sconveniente.¶ Per quanto si dica la Svizzera secondo diritto internazionale è ancora neutrale. Difatti non abbiamo mandato nessun supporto militare, solamente umanitario (come fatto in passato in altre occasioni). Visti gli ultimi 3 decenni, dopo il crollo del muro di Berlino e l'entrata nel mercato globale della Cina sarebbe forse stato opportuno rivedere il concetto di neutralità, oggi una sanzione economica è considerabile in maniera aggressiva (non belligerante ovviamente). Onestamente io avrei preferito fin da sempre dei trattati che in automatico cessino in caso di aggressione armata, piuttosto che l'imposizione di sanzioni (poniamo dei punti sulla quale non siamo disposti a trattare, tali per cui noi come Svizzera non accettiamo di commerciare con nazioni criminali).¶ Detto questo cari sostenitori del signor Putin, la Russia sta violando le libertà delle persone, sia dentro la nazione che fuori, sta aggredendo uno stato sovrano, sta bombardando città, sta ammazzando persone e atti sempre peggiori. Ci sono modi migliori per risolvere i problemi, chi è convinto che questa sia una missione militare umanitaria per salvare dei territori dovrebbe vedere come quelle terre sono messe oggi, a casa mia non aiuti bombardando. Chi ritiene che i sistemi democratici siano in torto, che Putin abbia ragione, veramente è invitato ad andare in Russia, perché quelle idee non sono coerenti alla nostra costituzione, al nostro sistema, ai diritti umani e alla libertà degli individui. In Svizzera non potranno mai vivere come vogliono, quindi se gli piace tanto che ci vadano e ci restino.
falco8 3 mesi fa su tio
@Mattiatr - ragioni come uno che sta bene, ma non hai capito una cosa; quando l'nflazione aumenta, al popolo interessa solo ciò che rimane in tasca, ed è giusto che sia così, poi comincia a rendersi conto che la politica moralista è controproducente, rischiamo anche un coflitto esteso, ed è quindi giusto che le cose cambino con le buone o con le cattive. ¦¦¦¦¦¦¦¦¦¦¦¦¦ non è questione di bravi o cattivi, è questione di soldi. punto. perchè in fondo anche una guerra è solo questione di soldi. se mettessimo la nostra morale in tutto ciò che aquistiamo, andremmo in giro a piedi e nudi !!! ¦¦¦¦¦ se i commenti sono più aggressivi, è perchè anche la politica si è radicalizzata e focalizzata unicamente sull'aiuto all'ucraina. in svizzera stiamo ancora bene, abbiamo ancora l'impressione di essere su un isola protetta, ma il 2023 e oltre saranno diversi.
Mattiatr 3 mesi fa su tio
Ciao falco8, no purtroppo non sono benestante, anzi non dispongo di particolari risorse. Da quando sono iniziate le misure anti pandemiche due anni fa ho stretto un po' la cinghia in previsione di una crisi economica. Una situazione simile a quella odierna era abbastanza prevedibile visto che Europa, Cina e Stati Uniti hanno bloccato i lavoratori in casa, io mi sono preparato sacrificando un po' del mio benessere in previsione di tempi più difficili, il ché mi permette di vivere l'attuale contesto con un po' più di serenità (malgrado abbia fatto un ulteriore taglio alle spese da inizio invasione).¶ A inizio guerra ho fatto un ragionamento di un cinismo non da poco, ogni volta salta fuori se Putin vincesse ci perderei come singolo e come abitante del continente europeo. In primis ogni possibilità di commercio verso l'est Europa non Nato verrebbe compromessa, nessuno si fiderebbe visto che il rischio Ucraina permarrebbe. Onestamente non è conveniente avere vicino uno stato aggressivo verso l'esterno e che non si fa problemi a inventarsi manutenzioni e guasti per bloccarti l'import di gas cosciente della tua dipendenza. Finché la Russia rimane con questo sistema di governo e questi personaggi non potremo includerli nei nostri mercati, perché si sono dimostrati poco affidabili (e io tendo a non fidarmi di chi è inaffidabile).¶ Il discorso moralista lo faccio più che altro per divertirmi a leggere le reazioni ;-) non è molto nelle mie corde fare sti discorsi proprio perché sono cosciente dell'ipocrisia che essi si portano dietro (hai piena ragione nella seconda parte della tua risposta). Onestamente sono curioso della risposta di chi sostiene questa guerra dinnanzi al fatto che per quante porcate gli americani abbiano fatto, ora in Ucraina ci sono soldati Russi. Va bene continuare a tirare in ballo gli Stati Uniti come se governassero il mondo intero, però almeno lì i presidenti dopo aver fatto porcate li cambiano, Putin governa da 20 anni.¶ Sull'inflazione non sono proprio d'accordo. È vero che erode il potere d'acquisto di tutti, però è necessario prendere misure che non peggiorino la situazione. Far debito per abbassare le tasse sui carburanti per esempio è un danno. Gli inglesi ci hanno provato due settimane fa e abbiamo visto i risultati, si sono quasi distrutti il sistema pensionistico e l'inflazione continua ad aumentare. Io sono d'accordo a fare delle misure puntuali per aiutare quelle famiglie che hanno veramente bisogno d'aiuto, ci mancherebbe altro, però non sussidiando tutti indiscriminatamente. Chi come me se la cava dovrebbe accettare la realtà e stringere i denti, per quanto sia fastidioso, sinceramente non mi sembra una cosa così radical chic non esser contrario allo stato che fa debito per dar soldi a chi ne ha, poi teh, magari sono ricco ma nessuno me l'ha detto ;-))¶ Comunque hai ragione, il 2023 sarà un anno difficile, come questi ultimi 2 mesi del 22, vedremo come va a finire. Le opinioni, come col covid, si stanno radicalizzando in due posizioni sempre più distanti, il ché non è proprio buono per discutere in maniera civile. A me piace dibattere con chi non la pensa come me, almeno posso ampliare le mie idee. Già che discutere con gente convinta che l'Ucraina sia un regime nazista non è molto interessante, f1ga il presidente è ebreo ...
marco17 3 mesi fa su tio
Già che ci era andato in Ucraina, poteva restarci che nessuno qui ne avrebbe sentito la mancanza.
Tiki8855 3 mesi fa su tio
Visita fuori dalle righe - specchio di quanto intrapreso da altri Paesi europei
Pocahontas 3 mesi fa su tio
Cassis, va mia lá a mett denta ul naas!! Ma perché questo qui deve fare sempre il buono della situazione? Pensa di risolvere conflitti che durano da anni con il suo sorrisino e i suoi discorsi?!! Ricordiamoci di tutto questo quando dobbiamo eleggere i prossimi...pora Scvizzera!
RV50 3 mesi fa su tio
Parole di Cassis "non si può stare neutrali ....." dove era quando i mercenari nazisti pagati al soldo del "presidentissimo" infierivano sui cittadini russi nel Donbass e nelle altre regione su ordine del comico allora sig.Cassis era tutto regolare mi faccia il piacere e non sprechi i soldi che noi cittadini paghiamo con le tasse e spero intensamente che l'anno prossimo la mandino a fare il medico in Ucraina
randi.moro 3 mesi fa su tio
Concordo pienamente… in quel caso tutti a far gli struzzi..
Pocahontas 3 mesi fa su tio
...appunto!! Un pó di lavoro SUO gratis per aiutare i feriti, perché no?!! stai lá vah!
Uluru 3 mesi fa su tio
Due burattini schifosi, insignificanti e pieni di ego: ovvio che di piacciono
Ele 3 mesi fa su tio
Invece di mangiare i nostri risparmi così che pensino a fare qualcosa contro gli aumenti delle casse malati per esempio !! ..ma oramai pinocchio al cospetto del grande ignaxio era un dilettante !!!”un vero bosaardd” !!
navy75 3 mesi fa su tio
Ma sto Cassis , non ci sono parole ….
Pier1212 3 mesi fa su tio
Non ho parole
Ele 3 mesi fa su tio
Il caro presidente al momento di essere eletto in consiglio federale si è attaccato a tutte le bandiere !! ..e ora va a bruciare i nostri soldi !!!…vergognaaaaa !..spero con tutto il cuore che se lo tengano giù loro almeno risparmiamo sul viaggio di ritorno !!!
Ele 3 mesi fa su tio
Caro ol mè ignaxio romp pù i maron !!👹da vero helvetic 100 volte ol silvietto berlüska !!
ErikLeffi 3 mesi fa su tio
Ticinonline: non disattivate i commenti come per l’articolo di stamattina. Lasciate la voce al popolo, grazie.
Giorgio1 3 mesi fa su tio
Cari I miei Consiglieri federali in questi tempi in cui predicate risparmi il Vostro inutile Viaggio in Ucraina potevate risparmiarlo
M70 3 mesi fa su tio
questo consigliere è la vergogna ed il peggiore di tutti..vedremo che cosa ci attende ..
Viperus 3 mesi fa su tio
Visita a sorpresa? Una visita del genere non può certo essere di sorpresa cari giornalisti...
marco17 3 mesi fa su tio
Di sorprendente - ma non troppo a dire il vero - c'è soltanto il conformismo pecorone di troppi giornalisti.
Miki89 3 mesi fa su tio
Siete voi i terroristi! Assassini! Ricordati mio caro Cassis la lettera che ti fu mandata, ove voleva evitare la guerra. Siete il male e ci guadagnate sulla guerra e la morte. Vergogna!
Princi 3 mesi fa su tio
perche ride sempre ?? c'é poco da ridere ,ah bé tra comici ci si saluta ridendo
ReoZH 3 mesi fa su tio
Ormai va di moda . Mi fa vomitare tutto questo.!!!!
Sarà 3 mesi fa su tio
La visita di Cassis non mostra un bel niente, non so cos'è andato a fare in Ucraina ma non cambia niente sul fronte della neutralità. Berna, 07.09.2022 - Il Consiglio federale ritiene che la politica di neutralità, così come definita e attuata a partire dal rapporto sulla neutralità del 29 novembre 1993, continui a essere valida. Per ora le sanzioni contro Putin sembrano aver danneggiato solo noi... E gli incontri di Cassis con Zelensky sono inutili. Per la ricostruzione gli USA avranno la precedenza, devono recuperare i miliardi stanziati dall'inizio della guerra e poi Zelensky e i suoi amici faranno festa con le bustarelle...
marco17 3 mesi fa su tio
Questo consigliere federale mi fa vergognare di essere svizzero.
Princi 3 mesi fa su tio
concordo con te , speriamo che il suo mandato termini alle prossime votazioni e lo rottamano come sta facendo lui con la Svizzera
Miki89 3 mesi fa su tio
Concordo pienamente
Miki89 3 mesi fa su tio
È davvero triste
Miki89 3 mesi fa su tio
Spero solo un giorno che pagherà per il male che ha fatto
navy75 3 mesi fa su tio
Proprio così dovremo fare un impicment
Sara788 3 mesi fa su tio
è arrivato il papi coi soldi!!!! e i nazisti corrotti festeggiano!
italo luigi 3 mesi fa su tio
idee un po' confuse....
ReoZH 3 mesi fa su tio
Veramente , è proprio così!!!! Corrotti fino al osso . Fra qualche mese o anno capirete molto bene di cosa abbiamo finanziato !!!!!! Svegliatevi politici !!!!!!
Siebenäsch 3 mesi fa su tio
Adoro le lacrime dei putiniani nei commenti
marco17 3 mesi fa su tio
Cassis: fa più tanni di una tempesta tropicale e di un'invasione di cavallette riunite.
seo56 3 mesi fa su tio
E ha ragione!!
Sara788 3 mesi fa su tio
gnucco!
Renaxferreira 3 mesi fa su tio
2 Fantocci e basta!! Cassis già che ci sei vai anche a trovare tutti gli altri popoli in guerra!!! Ipocrita del cavolo!!
seo56 3 mesi fa su tio
Allora lei è il terzo!!!
Sara788 3 mesi fa su tio
ma quanto sei gnucco?
Nandolf 3 mesi fa su tio
Sbattetelo fuori, io voglio essere neutrale, banda di venduti
seo56 3 mesi fa su tio
Quanta ignoranza e ipocrisia nel suo patetico post
Fester 3 mesi fa su tio
Ma per favore...:|
Robi57 3 mesi fa su tio
Fermate l’azzurro🙈
seo56 3 mesi fa su tio
Fermate i putiniani e i filo russi..
Padre89 3 mesi fa su tio
@seo56 proprio non ha capito niente di quello che sta succedendo. La situazione è più complessa e supera certe persone ignoranti come lei.
NOTIZIE PIÙ LETTE