keystone-sda.ch/STR (DMITRY DUB)
RUSSIA
06.08.2019 - 12:310

Dopo 16 ore di esplosioni l'incendio al deposito militare è stato domato

Il bilancio attuale è di 12 feriti e un disperso, sfollate 16'500 persone

MOSCA - Le forti esplosioni avvenute ieri nel deposito di munizioni militari vicino alla città di Achinsk, nella regione di Krasnoyarsk, in Siberia, hanno ferito 12 persone. Una è dispersa e si teme per la sua vita. Oltre 16'500 persone sono state costrette a lasciare la propria casa, hanno riferito le autorità russe stilando il primo bilancio ufficiale dell'incidente.

Le esplosioni sono continuate per circa 16 ore. Il ministero della Difesa russo ha dichiarato che l'incendio è stato finalmente spento e che ha richiesto l'uso di 10 mezzi da trasporto pesante e 8 elicotteri per far cadere l'acqua sul deposito.

Le autorità - riporta la Tass - hanno sospeso il traffico aereo entro 30 chilometri dal sito, fermato il traffico ferroviario e bloccato le autostrade intorno all'area. Il divieto di traffico aereo è stato revocato oggi dopo la fine delle esplosioni. Le autorità non hanno chiarito la causa dell'incendio, l'ultimo di una serie d'incidenti agli arsenali militari russi negli ultimi anni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 21:40:07 | 91.208.130.85