Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STR (Jeremias Gonzalez)
La variante venuta alla luce in Francia e perché non allarma la comunità scientifica.
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
AFGHANISTAN
53 min
I Talebani e quei passi indietro sempre più grandi
Alcuni dipartimenti governativi sono stati eliminati, a causa della difficile situazione economica
STATI UNITI
3 ore
Un proiettile vagante uccide una bimba di 11 anni
La tragedia è avvenuta nel Bronx, a New York
COREA DEL NORD
6 ore
Il coronavirus che dilaga e la (troppa) fame dei nordcoreani
I medici militari sono stati incaricati di portare con urgenza i farmaci di cui Pyongyang ha estremo bisogno
SOMALIA
9 ore
Gli Stati Uniti schiereranno 500 marines in Somalia
La decisione, in controtendenza con la politica di Biden (e pure di Trump), dopo il cambio al vertice di questo weekend
AFRICA
9 ore
«Le stuprano per curarle dall'omosessualità»
Cosa vuol dire essere gay in alcuni paesi africani? Lo spiega Sabrina Avakian, criminologa ed esperta in Diritti Umani
EUROPA
10 ore
Erdogan respinge Svezia e Finlandia
Il presidente turco: «Non perdano tempo a venire qui, a provare a convincerci»
STATI UNITI
12 ore
Colpo di spugna sulle restrizioni di Trump a Cuba
L'amministrazione Biden ha revocato le misure decise dall'ex presidente degli Stati Uniti
STATI UNITI
12 ore
Buffalo, una strage pianificata da mesi
Il giovane aveva pubblicato online i dettagli in un lungo documento. Lo scorso marzo il sopralluogo nel supermercato
REGNO UNITO
13 ore
Tanto sesso, siamo inglesi. Scandali a Westminster
Molestie, ministri che guardano filmati porno in aula, corruzioni in cambio di favori ambigui.
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
19 ore
«Non siamo in grado di sbloccare l'Azovstal con mezzi militari»
Cinquanta soldati si troverebbero al momento in cura, il resto sarebbe tornato in Ucraina «attraverso uno scambio»
SPAGNA
20 ore
Una mosca preoccupa la Spagna
Con il cambiamento climatico la presenza di simulidi sta aumentando e potrebbe diventare un problema di salute pubblica
SPAGNA
22 ore
Scontro fra treni, muore un macchinista
Un convoglio che trasportava merci è deragliato, finendo muso contro muso contro un treno passeggeri
RUSSIA
1 gior
Un gruppo di hacker dichiara guerra a dieci Paesi
Prese di mira le nazioni che supportano «nazisti e russofobi»
FRANCIA
1 gior
La nuova premier francese
È la ministra Élisabeth Borne, ritenuta molto capace e stimata da entrambi gli schieramenti
SOMALIA
1 gior
Un nuovo presidente e le truppe americane schierate
È tornato in carica Hassan Sheikh Mohamud che nei prossimi quattro anni dovrà affrontare carestia e Al-Shaabab
CINA
1 gior
Shanghai vede la luce, ecco come si prepara a riaprire
Le autorità cittadine: fino al 21 maggio, politica zero Covid. Poi verranno ridotte le aree sottoposte a controllo
IRAQ
1 gior
Una nube di sabbia avvolge l'Iraq: 2'000 persone in ospedale
La tempesta ha provocato migliaia di ricoveri per problemi respiratori
SPAZIO
1 gior
Si è riaccesa una stella spenta
Il fenomeno è stato osservato per la prima volta. Il risultato è stato pubblicato sulla rivista Nature
MONDO
05.01.2022 - 11:080

La cosiddetta variante IHU del coronavirus: di che si tratta e che ne pensa la scienza

L'Oms conferma che «è stata sul nostro radar» e non si è diffusa, nonostante «abbia avuto molte possibilità»

GINEVRA - In queste ore si parla di una nuova variante del coronavirus - la B.1.640.2 - identificata nel sud della Francia e ribattezzata IHU, dal nome del laboratorio dove è avvenuta la scoperta - l'IHU Méditerranée Infection dell'Università di Marsiglia. Si tratta del centro divenuto famoso nelle prime fasi della pandemia a causa delle dichiarazioni del suo direttore, Didier Raoult, che era un convinto sostenitore della terapia con idrossiclorochina per combattere il Covid-19 e che è stato messo sotto accusa dal Comitato di etica per presunta falsificazione di dati nei suoi studi. Com'è noto, il farmaco è stato severamente sconsigliato dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), dall'Agenzia europea per i medicinali e da altre istituzioni sanitarie.

Di cosa si tratta - È, come altre che sono comparse negli scorsi mesi, una variante del Sars-CoV-2 che presenterebbe 46 mutazioni rispetto al virus originario. I ricercatori francesi la considerano una «lontana parente» di Omicron e che è venuta a galla prima di essa (il primo caricamento sul database GiSAID, che fornisce accesso ai dati genomici del virus, precede di tre settimane quello relativo a Omicron). Il 'paziente zero' è un viaggiatore vaccinato proveniente dal Camerun e i casi identificati nel complesso sono 12, tutti circoscritti nell'area delle Alpi meridionali. «Da allora non si è diffusa rapidamente», ha dichiarato al tabloid britannico Daily Mail il professor Philippe Colson, a capo dell'équipe del centro francese.

La ricerca (in attesa di revisione) - I risultati della ricerca dell'IHU sono stati anticipati al Daily Mail e non sono ancora apparsi sulle riviste scientifiche, ma solo sulla piattaforma medRxiv - che raccoglie pubblicazioni in fase di preprint, che non sono ancora state sottoposte a revisione paritaria. La variante presenterebbe una mutazione, la E484K, che sarebbe associata a una maggiore resistenza ai vaccini e un'altra, la N501Y, che potrebbe favorire la facilità di contagio e che era stata rilevata in una precedente variante, l'Alfa. «Le osservazioni mostrano ancora una volta l'imprevedibilità con cui emergono nuove varianti di Sars-CoV-2 e la loro provenienza dall'estero. Testimoniano la difficoltà di controllare il loro ingresso e la loro successiva diffusione» affermano gli scienziati francesi. Che ammettono: è «troppo presto per speculare sulle caratteristiche virologiche, epidemiologiche o cliniche di questa variante IHU sulla base di questi 12 casi».

Cosa ne pensa l'Oms - L'Oms conferma che la cosiddetta variante IHU (che non ha ancora ricevuto una denominazione ufficiale) «è stata sul nostro radar». Abdi Mahamud, responsabile degli incidenti sul Covid, ha specificato del corso di una conferenza stampa che si è tenuta martedì a Ginevra che «quel virus ha avuto molte possibilità» di diffondersi, ma non è successo.

Il parere della comunità scientifica - Gli scienziati in tutto il mondo stanno guardando con interesse alla variante, ma minimizzando in sostanza la sua reale pericolosità. Il fatto che non si sia diffusa al ritmo di Omicron, pur essendo venuta a galla nello stesso periodo, è sicuramente una buona notizia. La dottoressa Sarah Otto dell'Università della Columbia Britannica ha dichiarato a un media di Vancouver che la variante IHU «sì, ha 46 mutazioni, ma dopo due anni di evoluzione, non è così insolito». La maggior parte delle evoluzioni del Sars-CoV-2 presenta ora tra le 40 e le 60 mutazioni rispetto al ceppo base, quello identificato a Wuhan. Otto ritiene che si sia trattata di una «divergenza in una popolazione abbastanza isolata», il che spiegherebbe come mai non sia stata rilevata in precedenza. E a proposito della presunta maggiore infettività? «Penso che non ci siano dati su questo, solo speculazioni basate sulle mutazioni» riscontrate.

«Molte chiacchiere» sulla variante - Il dottor Thomas Peacock, virologo del dipartimento di malattie infettive dell'Imperial College di Londra, ha pubblicato una serie di tweet nei quali invita l'opinione pubblica a non allarmarsi. A suo giudizio si stanno facendo «molte chiacchiere» su una variante che «preda Omicron» e che «non merita che ci si preoccupi troppo al momento». Peacock concorda con l'Oms nel sostenere che «questo virus ha avuto una discreta possibilità di causare problemi ma ciò non si è mai realmente materializzato (per quanto ne sappiamo, almeno)».

Il dottor François Balloux, direttore dell'UCL Genetics Institute e professore di biologia computazionale presso l'University College di Londra, ha invitato a «rilassarsi» chi si è messo in allarme imbattendosi sui media e sui social con la notizia della variante. Balloux ha sottolineato come l'ultimo caso accertato sia stato identificato ormai un mese fa, il 6 dicembre. IHU quindi «non spiega un picco di casi nel sud della Francia», imputabile invece a Omicron, e «non ha inviato centinaia di persone in terapia intensiva in Francia».

Indagare, ma senza allarmarsi - Una delle due mutazioni identificate nella IHU, la E484K, è diventata piuttosto comune - ci spiegava la scorsa primavera Christian Garzoni a proposito di un caso simile a questo, venuto alla luce in Giappone. Compito della scienza è di monitorare ogni variante che viene alla luce, conclude la dottoressa Otto. Aggiungendo che non è il caso di mettersi in allarme per IHU: «Semplicemente non penso che questa dovrebbe interessare il pubblico, sulla base dei dati ottenuti finora». 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-17 19:53:15 | 91.208.130.85