CANTONEStop nel Mendrisiotto per gli Intercity, la Commissione del Consiglio degli Stati dice sì

28.10.22 - 14:01
È stata accolta dal CCT la mozione di Marco Romano (Centro): «Grande soddisfazione»
Archivio Tipress
Stop nel Mendrisiotto per gli Intercity, la Commissione del Consiglio degli Stati dice sì
È stata accolta dal CCT la mozione di Marco Romano (Centro): «Grande soddisfazione»

MENDRISIO - La Commissione dei trasporti del Consiglio degli Stati (CCT) ha accolto la mozione del deputato momò del Centro Marco Romano riguardo agli stop dei treni internazionali, anche sul territorio del Mendrisiotto.

Al momento, lo ricordiamo, gli Intercity diretti a Milano (e oltre) si fermano esclusivamente a Lugano e poi Como senza fermate intermedie né a Mendrisio, né a Chiasso (come era invece prassi fino a qualche anno fa).

La mozione del centrista mendrisiottese, ”Il Ticino e la Svizzera non finiscono a Lugano”, ribadiva che l'attuale piano «non rende giustizia all'importanza economica e geografica della regione». Per questo motivo Romano, e con lui il suo partito e le istituzioni del Mendrisiotto, si sono attivati con un lungo lavoro politico che ha portato i suoi frutti proprio in quel di Berna.

Tanto il partito quanto il consigliere nazionale, quindi, esprimono in comunicato la loro «grande soddisfazione». All'orizzonte c'è ancora quello che viene soprannominato «l'ultimo scoglio», ovvero l'approvazione formale dalla Camera (previsto a dicembre nella sessione invernale).

In questo senso, il Centro parla «di una concreta possibilità» di riuscita grazie «a un’ampia alleanza e con un lavoro concertato» affinché «una concreta possibilità di far parte della serie A dei trasporti»

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE