Tipress
CANTONE
26.11.2020 - 18:120

Salario minimo: «Saranno effettuati controlli a tappeto?»

Fabrizio Sirica interroga il Governo cantonale sulla legge che entrerà in vigore con l'inizio del 2021

BELLINZONA - Con il 2021 scatterà in Ticino l'applicazione del salario minimo, approvato dalla popolazione ticinese il 14 giugno del 2015. L'entrata in vigore è prevista per il 1. gennaio, ma le aziende avranno un anno di tempo per adeguarsi, motivo che ha spinto il deputato socialista Fabrizio Sirica a interrogare il Governo.

«In un Cantone in cui ci sono centinaia di aziende che, incuranti di qualsiasi appello e raccomandazione alla responsabilità sociale, ancora oggi pagano un salario inferiore ai 19 franchi l’ora, non ci si può certo attendere che l’applicazione possa avvenire senza interventi da parte dello Stato», scrive il co-presidente del PS, chiedendo al Consiglio di Stato quale sia la strategia prevista per informare in modo adeguato le imprese.

Non solo. Sirica chiede pure all'Esecutivo cantonale se siano o meno previsti dei «controlli a tappeto» per essere certi che l'applicazione della legge sia rispettata dal 1. dicembre del 2021 e se condivide la necessità di invitare le aziende ad applicare il salario minimo «il prima possibile», «senza attendere l'ultimo mese».

Le domande dell'interrogazione

  1. Il Consiglio di Stato intende informare adeguatamente le imprese? In generale quale strategia è prevista?
  2. Il Consiglio di Stato concorda sul fatto che bisognerebbe invitare le imprese ad applicare il prima possibile durante l’anno 2021 il salario minimo e non attendere l’ultimo mese?
  3. Il Consiglio di Stato è d’accordo di rendere attente le imprese che vi saranno severi controlli sull’applicazione di questa fondamentale legge, che si prefigge di arginare il fenomeno dei working poor?
  4. Sono previsti controlli a tappeto per essere certi che l’applicazione, al primo dicembre 2021, sia effettivamente rispettata? Se sì quali e quanti?
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-26 20:04:51 | 91.208.130.87