Immobili
Veicoli
Depositphotos (gioiak2)
CANTONE
15.12.2021 - 20:460

Il Consiglio della magistratura è stato ricusato, il Gran Consiglio dovrà eleggerne uno nuovo

Il Tribunale d'appello ha accolto le ragioni della procuratrice pubblica Marisa Alfier

LUGANO - Non finiscono le sorprese nella vicenda, lunga ormai più di un anno, dei cinque procuratori pubblici ticinesi ricusati dal Consiglio della magistratura nel settembre del 2020. 

Il Tribunale di appello, come riferito da LiberaTv, ha ricusato il Consiglio presieduto da Werner Walser, accogliendo a maggioranza la richiesta inoltrata da una delle procuratrici bocciate, Marisa Alfier (le altre sono Margherita Lanzillo, Francesca Piffaretti-Lanz e Anna Fumagalli, alle quali si aggiunge Zaccaria Akbas). I giudici che si sono espressi a favore della tesi di Alfier avrebbero rilevato un «rischio di parzialità» e una «apparenza di prevenzione» dei confronti della procuratrice pubblica.

 

La palla passa quindi al Gran Consiglio: a chinarsi sulla segnalazione dovrà essere un Consiglio della magistratura straordinario, a carattere provvisorio, che sarà eletto proprio dal Legislativo cantonale.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-25 19:13:45 | 91.208.130.86