Immobili
Veicoli
Mandato di cattura internazionale per il nonno di Eitan

ITALIA / CANTONEMandato di cattura internazionale per il nonno di Eitan

10.11.21 - 08:49
Il gip sull'operato della Polizia Cantonale: «Li hanno fatti proseguire in maniera del tutto inopinata».
keystone
Mandato di cattura internazionale per il nonno di Eitan
Il gip sull'operato della Polizia Cantonale: «Li hanno fatti proseguire in maniera del tutto inopinata».
La replica della Polizia: «Lo ribadiamo, non siamo mai intervenuti».

PAVIA - Per il nonno di Eitan, il 63enne Shmuel Peleg, la Procura di Pavia ha spiccato un mandato di cattura internazionale.

L'uomo è accusato, assieme a Gabriel Abutubul Alon (un 50enne legato a un’agenzia di contractor americana), del «piano strategico premeditato» con il quale hanno rapito l'unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone per portarlo con loro in Israele.

L’ordinanza di custodia cautelare - riferisce il Corriere della Sera - sta viaggiando sui canali interazionali verso Israele, dove Eitan è stato intanto restituito alla zia paterna, e Cipro, dove si trova Alon.

La trasferta in Svizzera - Il nonno aveva caricato il piccolo Eitan su una Golf noleggiata il giorno prima a Malpensa. Nell'auto anche Alon. Quest'ultimo si era presentato davanti ai giudici, in un'udienza precedente, come "legale israeliano" di Peleg e della ex moglie Esther Cohen (indagata per sequestro) per poi - una volta smascherato - arrivare a definirsi “consulente legale di una società di Tel Aviv”, prima di essere cacciato dall'aula.

A bordo della Golf avevano viaggiato da Travacò Siccomario fino al confine di Chiasso, superato senza problemi grazie a un problema tecnico: il divieto di espatrio non era stato inserito nelle reti di allerta Schengen.

Critiche e smentita - Come noto, non vi erano stati accertamenti nemmeno quando l'auto veniva fermata alle 14:10 per un controllo che il Corriere della Sera continua ad attribuire alla Polizia Cantonale nei pressi dell'aeroporto Lugano-Agno. Una versione dei fatti, questa, che la Cantonale ticinese aveva smentito e torna a smentire: «Lo ribadiamo, non siamo mai intervenuti», sottolineano contattandoci al telefono.

Degli agenti identificano i passeggeri e li fanno proseguire «in maniera del tutto inopinata», sottolinea il gip, nonostante risulti una denuncia di smarrimento del passaporto israeliano di Eitan, bimbo che è in compagnia di due adulti che non risultano suoi parenti.

Anche in aeroporto riescono ad imbarcarsi sul Cessna 680 della società tedesca Aronwest - proveniente da Hannover e noleggiato per 42 mila euro - senza nessun problema.

COMMENTI
 
ivandaronch 9 mesi fa su tio
Polizia Ticinese sempre all' erta... puntigliosissimi fino al punto di lasciare passare un auto immatricolata in Italia, con due uomini a bordo con un bambino senza passaporto... mhhhh che vergogna da una polizia.
Kastolino 9 mesi fa su tio
I compiti di frontiera sono assegnati all'amministrazione federale delle dogane.. Cosa c'entra la polizia...
seo56 9 mesi fa su tio
Non sa di cosa parla.
seo56 9 mesi fa su tio
Ricordo che la Svizzera fa parte dello spazio Schengen
ivandaronch 9 mesi fa su tio
L'auto e' stata anche fermata no? Cito "Come noto, non vi erano stati accertamenti nemmeno quando l'auto veniva fermata alle 14:10 per un controllo"... Polizia o agenti di dogana, fa' differenza a quanto ho scritto??? Per non menzionare l'aeroporto di Lugano...
Tato50 9 mesi fa su tio
L'importante è scrivere, poi se si fanno figure barbine possono aiutarlo in altri frangenti. Comunque in Dogana cercano gente come lui ;-((
Tato50 9 mesi fa su tio
Già, e oggi la Procura di Pavia ha spiccato un mandato di cattura internazionale. Che lampi di genio !!
seo56 9 mesi fa su tio
Vergognoso!!
Heinz 9 mesi fa su tio
Vergognoso... cosa??
seo56 9 mesi fa su tio
Il mandato di arresto!!!
Marcucino 9 mesi fa su tio
I RoboCop svizzeri così attenti a controllare se hai parcheggiato male o se il motore dell’auto e ancora caldo per determinare da quanto tempo hai parcheggiato e poi non sono in grado di gestire situazioni molto più serie di cui si parla per altro a livello internazionale.. però quando li vedi camminare per le città svizzere tutti impostati trasmettono sicurezza eh..👌
Tato50 9 mesi fa su tio
" il divieto di espatrio non era stato inserito nelle reti di allerta Schengen "............. Quindi se sei uno di quelli che sputa veleno contro le forze dell'ordine, per sport o perché sei stato toccato direttamente, evita commenti inutili ;-((
seo56 9 mesi fa su tio
Bravo Tato
mastermi 9 mesi fa su tio
perfettamente daccordo, l'unica cosa che mi chiedo ( se e' vero che sono stati fermati ) e' perche' non abbiano chiesto i documenti del ragazzo ( che sembra non avesse il passaporto ) ma sopratutto come fai, anche in un volo privato, a imbarcarti senza appunto un documento di validita'.Qualche domanda a chi lavora in aereoporto sarebbe da fare...
Tato50 9 mesi fa su tio
Mah, visto che era già venuto altre volte dalle nostre parti non lo avrà fatto per nulla. Se non erro ha speso 42'000 franchi per l’aereo privato e sai che con i soldi puoi fare molte cose ( è solo un'ipotesi neh ? ) ;-))
Tato50 9 mesi fa su tio
Come ti ho già scritto, non hanno pubblicato certi particolari che volevo farti notare. Il "nonno" era già stato dalle nostre parti in altre occasioni non certo per vacanze. La storia del passaporto che non aveva il bambino sono cose dette dalla zia e altri che si interessano del caso. Chi mi dice che nei giorni in cui è stato dalle nostre parti e anche in Italia, un passaporto per il bambino sia comparso come d'incanto ? Un po' come i Diplomi dell'Università di Napoli acquistati da qualche ticinese senza sapere nemmeno dove si trova ? Di Maio lo sa perché l'ha frequentata e si vedono i risultati ;-)))
mastermi 9 mesi fa su tio
ciao, anche a me ogni tanto non appaiono le risposte....cmq.....a mio avviso basterebbe verificare in aereoporto se il ragazzo aveva i documenti, vengono registrati prima dell'imbarco, e idem al momento dello sbarco. Si leverebbe ogni dubbio non credi ?
Marcucino 9 mesi fa su tio
Mi fanno sorridere i tuoi interventi🙂 “Chi me lo dice che”.. 😀 Cercate sempre i modi per giustificare le responsabilità elvetiche.. e il modo migliore e più comune e sempre quello di far riferimento alla mafia italiana.. ormai è un classico. Ma ci sta.. dopo tutto i luoghi comuni fanno comodo quando non si sa cosa dire 😉
Tato50 9 mesi fa su tio
Ma chissenefrega delle responsabilità elvetiche quando invece sono altrove ! Non tocchiamo certi temi altrimenti scrivo per un giorno ma ho di meno peggio da fare ! Guarda i TG e certe trasmissioni poi sorriderai meno. Per carità anche da noi non è che siamo immuni e mi fermo qui. Sapessi quanto passaporti falsi ho visto nella mia "carriera" fatti da gente che con la mafia non ha nessun nesso.
Tato50 9 mesi fa su tio
Per te è normale che una trasmissione televisiva e cioè "La vita in diretta", intervenga su una delle tante occupazioni abusive di appartamenti da parte dei Rom ? Il nonnino di 87 anni , andato in Ospedale per due giorni, al suo ritorno ha trovato l'appartamento occupato e la serratura cambiata. I Carabinieri sono intervenuti ma "non possiamo fare nulla" e quelli della trasmissione si sono appostati per tre giorni nei pressi dell'appartamento in oggetto continuando a trasmettere cosa stava succedendo. È avvenuto il miracolo che un Magistrato ha dato l'ordine di sgombero, eseguito e vai a vedere cosa e come ha trovato il "nonnino" all'interno ? Possibile che ci vuole una trasmissione televisiva per far rispettare la legge ? E adesso avanti con le altre decine di migliaia di case e appartamenti occupati abusivamente ma deve intervenire ancora una trasmissione televisiva perché ciò avvenga ? Mi fermo qui !!
Tato50 9 mesi fa su tio
A bordo della Golf avevano viaggiato da Travacò Siccomario fino al confine di Chiasso, superato senza problemi grazie a un problema tecnico: il divieto di espatrio non era stato inserito nelle reti di allerta Schengen. Cominciamo da qui che è già abbastanza per non fermarli o procedere ad un controllo approfondito. Poi, tanto per continuare con gli errori, la Magistratura italiana ha emanato IERI un "mandato di arresto internazionale" ;-(( Quindi mi chiedo con quali criteri avrebbero dovuto fermarli se a loro carico non c'era nulla. Per la presenza del bambino si può solo ipotizzare che qualche cosa doveva esserci per poter passare i controlli ma sapere cosa è difficile anche se io un'idea l'avrei. Chissà quante volte è capitato anche a te di passare la Dogana e ti fanno segno di passare se dietro c'è una colonna di veicoli fermi. All’aeroporto può aver influito il mancato controllo il fatto che "quello" viaggiava su un Jet privato ma anche in questo caso vale un po' quello che ho scritto prima. E quando sono atterrati, nessuno si pone il problema che anche in questo caso sono passati senza che nessuno li notasse ? Oggi al TG ho sentito che la Corte d'appello israeliana, alla quale si era rivolto il nonno dopo la prima sentenza, ha confermato che il bambino deve essere preso in consegna dalla zia e riportato in Italia !! Adesso vanno a Strasburgo !!! Che casott ;-))
Heinz 9 mesi fa su tio
Perchè sui fatti di cronaca giudiziaria svizzera ben vi guardate dall'aprire commenti mentre per la cronaca giudiziaria italiana va bene? Chissà come mai.... ma chissà perchè...
Tato50 9 mesi fa su tio
" il divieto di espatrio non era stato inserito nelle reti di allerta Schengen ". Piccola dimenticanza della Magistratura italiana quindi da noi non risultava nulla !!
F/A-19 9 mesi fa su tio
Basta pensare al riciclo immenso di soldi di provenienza criminale che vengono immessi sul mercato immobiliare ticinese tramite nuove società che crescono esponenzialmente mentre le nostre attività oneste sono pian piano destinate a chiudere per concorrenza sleale.
Tato50 9 mesi fa su tio
In prevalenza Società gestite da italiani, basta dare un'occhiata agli ultimi processi e a certe fregature di chi voleva guadagnare il 7% sugli investimenti; risparmi volatilizzati ;-)
mastermi 9 mesi fa su tio
piccola osservazione...il ticino, almeno sino a Lugano, e' formato da Italiani o loro discendenti nati qui, per cui i problemi di cui parli cerano anche prima e ci saranno anche in futuro.....e non solo nel mondo edile. La criminalita' e corruzione si alimenta perche' trova terreno fertile e personaggi compiacenti....non credi ?
mastermi 9 mesi fa su tio
ciao Tato, be' buttarla cosi mi sembra esagerato. Come sai ci sono ( per fortuna ) molti onesti, e il fatto che pochi ( indipendentemente dal paese di origine ) siano farabutti non giustfica di classificare tutti come disobesti. Solo in ticino, tra medici e operatori sanitari abbiamo 4.000 Italiani che curano in ospedali e case anziani e non credo che siano tutti disonesti.
Tato50 9 mesi fa su tio
Hai ragione, ma ho dovuto scrivere al plurale perché negli ultimi casi erano coinvolti quelli provenienti da quella Nazione. Poi, tutto il mondo è paese e non è la nazionalità che ti fa disonesto ;-))
Tato50 9 mesi fa su tio
Ti ho risposto, ma non vedo nulla e non è la prima volta !!! Ho scritto al plurale perché erano tre casi avvenuti ultimamente. Questo non vuol quindi dire che solo una certa etnia sia il problema, anzi, di disonesti e ladri ce ne sono di ogni nazionalità ( qualcosa ho visto nella mia "carriera" ). Da frequentatore assiduo di Ospedali posso assicurarti che quelli (e) che vengono da sud sono quasi meglio degli "autoctoni" in particolare nell'approccio con il paziente ma anche "tecnicamente". Figurati che mi scrivo ancora con una dal 2001 e ogni tanto ci troviamo, quindi..........
mastermi 9 mesi fa su tio
capita anche a me che non appaiono le risposte....misteri .-)))
Tato50 9 mesi fa su tio
In cambio c'è un copia-incolla in tutti i Blog che non hanno ancora tolto !!!!!!!!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO