Immobili
Veicoli

LOCARNO«Non poteva esserci regalo più bello per festeggiare 75 anni di storia»

14.08.22 - 12:50
Conclusa la 75esima edizione del Locarno Film Festival. Il bilancio e le cifre della rassegna
©Locarno Film Festival
«Non poteva esserci regalo più bello per festeggiare 75 anni di storia»
Conclusa la 75esima edizione del Locarno Film Festival. Il bilancio e le cifre della rassegna
Durante gli undici giorni hanno assistito alle proiezioni 128’500 tra spettatori e spettatrici, con un aumento del 60.4% rispetto allo scorso anno.

LOCARNO - La 75esima edizione del Locarno Film Festival si è chiusa ieri sera, con la consegna dei premi in una Piazza Grande gremita. «Questo anniversario ha creato un ponte tangibile tra la nostra tradizione e l’innovazione a cui puntiamo per continuare a essere un Festival di primo piano a livello mondiale» ha dichiarato il presidente Marco Solari.

Marco Solari: «Non poteva esserci regalo più bello per festeggiare i 75 anni»
«La scelta di costruire un programma aperto anche ad altre iniziative e linguaggi si è rivelata vincente, confermando la città, la regione e il cantone come un prezioso punto di riferimento culturale, e regalando al pubblico tanto la possibilità di sperimentare, quanto il piacere di rivivere in libertà le esperienze più amate», ha proseguito Solari. «In questi undici giorni abbiamo toccato con mano il desiderio di partecipazione delle persone e la loro voglia di continuare a essere parte del Festival: non poteva esserci regalo più bello per festeggiare 75 anni di storia».

Giona. A Nazzaro: «Il cinema imprescindibile per affrontare l'indicibile»
Sui premi assegnati si è espresso il direttore artistico Giona. A Nazzaro, spiegando come questi «riflettono la visione che ha guidato le nostre scelte artistiche. A Locarno75 il cinema si è confermato uno strumento imprescindibile per affrontare l’indicibile, il trauma, per avvicinarsi a ciò che sembra lontano, e per dare forma alla complessità del reale includendo le diversità. La risposta del pubblico e la sua apertura alle possibilità del linguaggio audiovisivo sono le premesse per proseguire su questa strada, per continuare a esplorare e ad anticipare le tendenze di un’arte che, come dimostra la storia di Locarno, riesce sempre a trovare mezzi espressivi per parlare al presente».

Raphaël Brunschwig: «Un'edizione più ricca che mai»
E infine il bilancio del Managing director, Raphaël Brunschwig. «Come era nelle nostre intenzioni, Locarno75 è stata un’edizione più ricca che mai e caratterizzata da un dichiarato equilibrio tra innovazione e tradizione. Siamo ancora più convinti che l’evento di agosto sia il fulcro attorno a cui sviluppare un vero e proprio universo di iniziative ed eventi, l’asse portante capace di sostenere ciò che siamo e ciò che puntiamo a diventare. Lo hanno dimostrato le sale piene per i film della Retrospettiva, così come lo slancio giovanile dell’Atelier du Futur e del BaseCamp. Con la nostra squadra, che è alla base del successo di quest’edizione speciale, siamo pronti per accompagnare i nostri pubblici anche negli altri mesi dell’anno, in un laboratorio permanente che oggi non si chiude, ma riparte in vista di Locarno76».

Tutte le cifre di Locarno75
Durante gli undici giorni hanno assistito alle proiezioni 128’500 tra spettatori e spettatrici, con un aumento del 60.4% rispetto allo scorso anno: in Piazza Grande sono stati 56’500, mentre nelle sale 72’000. Ottimi anche i risultati della proposta online: sul sito ufficiale del Festival sono stati registrati 160’279 visitatori e visitatrici da tutto il mondo e 2’113’080 visualizzazioni di pagina.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO