Immobili
Veicoli

CANTONEDa una crisi all'altra: quali aiuti per le PMI?

23.04.22 - 09:15
Un'interpellanza Più Donne si interroga il Governo sul futuro delle aziende che hanno fatto capo a prestiti Covid
Archivio Tipress
CANTONE
23.04.22 - 09:15
Da una crisi all'altra: quali aiuti per le PMI?
Un'interpellanza Più Donne si interroga il Governo sul futuro delle aziende che hanno fatto capo a prestiti Covid

BELLINZONA - Dopo la crisi sanitaria, ora il mondo è alle prese con una guerra. E i rincari di materie prime ed energia stanno mettendo a dura prova le imprese, in particolare quelle che devono restituire i prestiti Covid. Anche in Ticino.

Sulla questione si china un'interpellanza presentata dalle deputate Tamara Merlo e Maura Mossi Nembrini (Più Donne). «Tali prestiti sono stati pensati per consentire alle aziende di superare la fase acuta della pandemia ma, nello stabilire le tempistiche per il rimborso, di sicuro nessuno si immaginava che ci saremmo trovati nel pieno di una guerra sul continente europeo» si legge nell'atto parlamentare.

Il Ticino - sottolineano le firmatarie - è il terzo cantone in Svizzera per numero di crediti Covid e il quarto per il volume dei crediti stessi. Al Consiglio di Stato viene quindi chiesto se sia previsto un adeguamento delle tempistiche per il rimborso di tali prestiti «che tenga conto delle mutate circostanze a livello internazionale e, di conseguenza, locale». E se siano previsti aiuti concreti a sostegno delle piccole e medie imprese presenti sul territorio.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO