Ti Press (archivio)
BELLINZONA
25.02.2021 - 18:400
Aggiornamento : 23:37

Esplosioni a Bellinzona, condannato il 22enne

Il giovane aveva confezionato l'ordigno che causò danni alle Scuole elementari sud.

Inflitta una pena (sospesa) di tre anni e mezzo.

BELLINZONA - Il 22enne ritenuto responsabile di una serie di esplosioni, avvenute nel Bellinzonese fra gennaio 2019 e marzo 2020, è stato condannato a tre anni e sei mesi di carcere (sospesi in favore di un trattamento psicoterapeutico stazionario). L'accusa aveva chiesto quattro anni e mezzo, la difesa si era battuta per un massimo di 24 mesi sospesi.

Uno degli ordigni - ricordiamo - era stato fatto esplodere alle Scuole sud di Bellinzona, mandando in frantumi una ventina di vetri della facciata e causando danni per 18mila franchi. Oltre al "botto" avvenuto in via Lugano, il 22enne è stato riconosciuto colpevole di altre cinque esplosioni avvenute nella zona golenare.

Il suo agire - riferisce la Rsi - era dovuto sostanzialmente alla noia e alla frustrazione. Alla Corte ha spiegato che importava dei petardi dalla Polonia (proibiti in Svizzera) e che li faceva esplodere in zone discoste, facendo attenzione a non mettere a rischio altre persone.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-03 08:45:59 | 91.208.130.86