TiPress - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 min
L'FFS esternalizza la pulizia delle piccole stazioni, il sindacato: «Non ci stiamo»
In Ticino sono in una ventina a occuparsi di 30 stazioni, la SEV: «Ci faremo sentire»
LUGANO
1 ora
Quel roaming di troppo che si mette tra Lugano e Campione
Questa volta non sono i debiti a mettere il dito tra i due comuni, ma un segnale troppo intenso
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
A corto di soft-drink per la riapertura delle terrazze
La decisione del Consiglio federale sta mettendo sotto pressione i fornitori della ristorazione
SONDAGGIO
CANTONE
12 ore
Elezioni comunali: il weekend decisivo
Con l'apertura dei seggi elettorali, sono scattati gli ultimi giorni per votare
CANTONE
15 ore
Ecco i radar della settimana in Ticino
Radar mobili in quattro degli otto distretti ticinesi tra il 19 e il 15 aprile.
CANTONE
16 ore
Gobbi in partenza per Roma
Tra gli obiettivi del viaggio c'è la sottoscrizione di un accordo per lo scambio d'informazioni sugli agenti privati
CANTONE
16 ore
Incidente nella galleria della Collina d'Oro
Il TCS segnala che in direzione sud si circola su una sola corsia
LUGANO
17 ore
Un fronte unito per i taxi ticinesi
Con l'addio luganese ai taxi B, cambia il nome dell'associazione dei tassisti
FOTO
LUGANO
17 ore
«Il dialogo? Fondamentale per un'Europa sana e funzionante»
Ha avuto luogo a Lugano un incontro tra i ministri degli esteri dei paesi europei in cui il tedesco è lingua ufficiale
FOTO
BALERNA
18 ore
In fuga dalle guardie di confine provoca il frontale
La polizia cantonale ha fatto chiarezza sull'incidente avvenuto oggi a Balerna: «Ferite serie per entrambi i conducenti»
LUGANO
19 ore
Il ritiro dei rifiuti a domicilio si estende in città
Le biciclette di Saetta Verde andranno a ritirare l'immondizia anche a Cassarate, Loreto e Pregassona
FOTO E VIDEO
BALERNA
20 ore
Frontale tra due auto a Balerna, due feriti
L'incidente è avvenuto attorno a mezzogiorno e mezzo all'incrocio tra viale Attilio Tarchini e via al Dosso.
FOTO
GAMBAROGNO
20 ore
Cade e batte la testa, ricoverata
Una donna anziana si è ferita attorno a mezzogiorno a Gerra Gambarogno.
CANTONE / SVIZZERA
10.02.2021 - 19:040

Vaccino per tutti (quando sarà), ovunque vogliano

Quanto toccherà "alla massa", si potrà scegliere di andare anche fuori cantone (vedi studenti universitari)

L'UFSP mantiene alta la fiducia: «L'obiettivo rimane quello di avere tutti coloro che lo desiderano vaccinati entro l'estate».

BELLINZONA - Il 4 gennaio (anche) in Ticino è partita ufficialmente la campagna di vaccinazione contro il coronavirus. Una “luce in fondo al tunnel”. Il 19 ha preso il via la “vaccinazione di prossimità” nei comuni. Sembrava che entro la primavera, dopo gli anziani e le persone a rischio, saremmo arrivati al vaccino “di massa”. Ma il tutto ha subito una battuta d’arresto. E le cose stanno rallentando. Prima o poi, però, arriverà anche il turno del “resto della popolazione”. E a tal riguardo sorgono delle domande.

Ad esempio: potrò vaccinarmi in qualunque cantone o solo in quello in cui risiedo? Sono noti i casi del miliardario Johann Rupert, o quello che è ormai diventano il “fenomeno” del turismo del vaccino (se sei ricco). Come pure il “caso Florida” che ha attirato migliaia di persone. Ma, pensando a situazioni più vicine, è una questione che interesserà gli studenti universitari, o gli svizzero-tedeschi che passano gran parte della bella stagione in Ticino. Lo abbiamo quindi chiesto all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). «Gli svizzeri sono liberi di farsi vaccinare dove vogliono - ci risponde la portavoce, Masha Foursova -. La strategia scelta dalla Confederazione prevede che i cittadini siano liberi di vaccinarsi o meno, che il vaccino sia gratuito e che possano farlo ovunque vogliano, indipendentemente dal luogo di residenza».

Ma, come detto, l’attesa è ancora lunga. «È responsabilità dei cantoni definire i gruppi target e somministrare le dosi di vaccino disponibili alle persone più bisognose di protezione». E in Ticino siamo ancora fermi agli over 80 (e loro conviventi sopra ai 75 anni). I prossimi, stando all’attuale strategia (che potrebbe però subire modifiche), saranno gli over 75 e subito dopo chi è affetto da malattie croniche (senza limiti di età). Finora sono circa 30mila le dosi somministrate nel nostro cantone, fa sapere proprio oggi il Consiglio di Stato. «La scarsità di dosi a disposizione continua a influenzare la velocità della campagna vaccinale». 


www.ti.ch

«Come è noto, gli attuali problemi di fornitura di Pfizer e Moderna stanno temporaneamente rallentando la campagna di vaccinazione in Svizzera», spiega l’UFSP. Ma «a marzo, questi ritardi saranno compensati - aggiunge -. Ci aspettiamo di ricevere le quantità ordinate nel primo trimestre del 2021. L'obiettivo rimane quello di avere tutti coloro che lo desiderano vaccinati entro l'estate. Con i tre nuovi contratti per i vaccini, siamo ottimisti che raggiungeremo questo obiettivo».

Il contratto firmato con Moderna, inoltre, prevede che la Svizzera potrà ricevere alcune delle dosi di vaccino ordinate anche nel 2022. «L’azienda conduce già delle ricerche per coprire le mutazioni future - conclude Berna -. Inoltre non è ancora chiaro per quanto tempo il vaccino proteggerà».

www.ti.ch
Ingrandisci l'immagine

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-17 09:49:36 | 91.208.130.86