Immobili
Veicoli

SVIZZERAVai al pronto soccorso per un nonnulla? Paghi una tassa

30.09.22 - 10:11
La Camera del Popolo ha deciso di respingere una proposta d'archiviazione di questa iniziativa parlamentare.
TI-Press
Fonte ats
Vai al pronto soccorso per un nonnulla? Paghi una tassa
La Camera del Popolo ha deciso di respingere una proposta d'archiviazione di questa iniziativa parlamentare.
Il balzello sarebbe di cinquanta franchi. I bambini e i giovani sino a sedici anni ne sarebbero esclusi.

BERNA - Il Consiglio nazionale vuole imporre una tassa - 50 franchi - ai pazienti che si recano al pronto soccorso per problemi lievi. Con 114 voti contro 71 e 6 astenuti, la Camera del popolo ha respinto oggi una proposta di archiviare definitivamente un'iniziativa parlamentare in tal senso dell'ex consigliere nazionale Thomas Weibel (PVL/ZH). I bambini e i giovani sino a 16 anni ne sarebbero esentati.

L'introduzione di una tassa per i cosiddetti «casi bagatella» comporterebbe difficili problemi di delimitazione, causerebbe elevati oneri amministrativi e accrescerebbe ulteriormente la partecipazione ai costi dei pazienti, che già risulta proporzionalmente elevata, ha fatto notare Flavia Wasserfallen (PS/BE) a nome della commissione.

«Soltanto una piccola quota di popolazione si reca in ospedale per casi di lieve entità», ha aggiunto invano la bernese, precisando che sussiste inoltre il rischio che persone bisognose di cure rinuncino a recarvisi proprio a causa della tassa rischiando eventuali conseguenti complicazioni.

Ma la maggioranza del Nazionale ha invece ritenuto che la tassa proposta per accedere al pronto soccorso sia uno strumento utile per rafforzare la responsabilità individuale. Lo scopo della misura - secondo Jörg Mäder (PVL/ZH) che ha difeso in aula il testo del suo ex collega - è rendere i pazienti più consapevoli delle varie componenti del sistema sanitario e privilegiare i contatti con il medico di famiglia.

In questo modo si potrebbero sgravare i reparti di pronto soccorso degli ospedali e quindi anche contenere l'evoluzione dei costi. Le consultazioni ambulatoriali negli ospedali costano più del doppio di quelle presso uno studio medico, ha aggiunto.

COMMENTI
 
Sarà 2 mesi fa su tio
Il Canton Ticino è suddiviso in 2 zone di premio, tra la zona 1 e la zona 2 può esserci al massimo il 15 % di differenza. Beh, non è poco, visto che per una famiglia trovarsi nella zona 1 piuttosto che nella 2 significa pagare 2'000 Fr. l'anno in più.
vulpus 2 mesi fa su tio
È la realtà che i PS sono sempre stracolmi. Pensiamo solo a tutti i turisti che arrivano da noi e che non hanno assistenza medica. Sarebbe forse meglio ripartire questi costi in base ai cantoni di origine.
Moga 2 mesi fa su tio
Gli ipocondriaci nostrani sono nel panico!!!
Sarà 2 mesi fa su tio
Vulpus Non è già così? Per i confederati paga la loro cassamalati. Oppure malgrado paghi la CM del loro Cantone i costi provocati vanno a incrementare quelli dei ticinesi. Nella definizione dei premi entrano altri parametri poco trasparenti, come la disponibilità di infrastrutture mediche, che fanno sì che ci sia una differenza di premi anche da un Comune all'altro. E' stato così che molti si sono visti aumentare il premio solo a causa di un'aggregazione. Che aumenta la disponibilità di cure sono anche le numerose cliniche private, che lavorano però molto con stranieri (Anche Berlusconi si è fatto curare in una di queste cliniche...).
francox 2 mesi fa su tio
Di questo passo, i vecchi come me aspetteranno la cancrena prima di andare a farsi vedere una ferita. Stiamo diventando come gli americani.
Brissago 2 mesi fa su tio
@Sara788 Cambia pusher, ti vende roba scadende che ti fa sparare solo cretinate 🤠🤠🤠
marco17 2 mesi fa su tio
C'è troppa gente che va dal medico o al pronto soccorso per un nonnulla. Per non parlare delle interminabili sedute di fisioterapia o delle consultazioni dagli strizzacervelli. Tutto a carico dell'assicurazione malattia. E contrariamente a quanto si pretende non sono soltanto stranieri e rifugiati che ne approfittano.
Dex 2 mesi fa su tio
La cassa malati aumenta e il servizio diminuisce....complimenti
Webster 2 mesi fa su tio
Si ma quando vedi la quantità di rifugiati che si recano ai pronti soccorsi i 50 fr. li pagherà chi?
C.B. 2 mesi fa su tio
Va che gli aumenti ci sono già da prima della Guerra!! Quindi smettiamola di puntare sempre il dito e cominciamo a guardare in casa nostra!! Forse veramente andiamo dal Dottore per ogni cavolata?? Io direi proprio si di. Tanto paga la Cassa Malati è il nostro pensiero costante! Vabbè...
Sara788 2 mesi fa su tio
finalmente! si vedono troppi pronto soccorsi Stra pieni di gente che non ha niente di serio o che portano i bambini con la febbre e guarda caso chi fa così sono stranieri... soprattutto italiani
KeepCalm 2 mesi fa su tio
@Sara788 finalmente si ma smettiamola di puntare il dito contro le persone di una nazionalità specifica perchè in mezzo a tutti ci siamo anche noi ticinesi,grandi e piccoli !!! Se hai delle prove a dimostrazione di quello che dici va bene altrimenti..un bel silenzio non fu mai scritto.
Meganoide 2 mesi fa su tio
Certo, gli italiani attraversano apposta il confine per portare i bambini con la febbre al pronto soccorso svizzero... E poi li mangiano come i comunisti... Ma sta scherzando? Ma lei vive o lavora al pronto soccorso e controlla la nazionalità dei pazienti? E' incredibile come si sia diffuso un odio così ignorante verso tutti gli stranieri. I premi delle casse malati aumentano perché i costi della sanità sono fuori controllo e nessuno dice nulla.
Io 2 mesi fa su tio
@sara788 non è mia intenzione difendere gli italiani,e premetto che sono ticinese, però mi sembra un tantino esagerato dire che i PS sono pieni di italiani..che poi mi chiedo come possa asserirlo forse si mette all'entrata a controllare i passaporti?- detto questo le dico che ci sono pure tanti ticinesi con cui parlo che vanno al PS e pure per piccolezze che basterebbe andare in farmacia e il problema sarebbe risolto.
Dex 2 mesi fa su tio
Sara hai il cervello malato. Una visita ti farebbe solo bene. Razzista di m....
Sarà 2 mesi fa su tio
Parzialmente d'accordo, ma si tratta di sapere quando è un nonnulla, non è facile farsi un'autodiagnosi. Un dolore al torace potrebbe avere origine dallo stomaco ma potrebbe essere anche un infarto... Quello che è poco conosciuto è il servizio medico di picchetto, raggiungibile ogni notte e nel fine settimana che potrebbe risolvere la cosa con una telefonata o ricevervi in studio o, se necessario, venire a casa. Ostacolare l'accesso alla medicina è invece pericoloso e potrebbe dimostrarsi controproducente anche dal punto di vista dei costi andando contro al discorso della prevenzione.
emibr 2 mesi fa su tio
Ti si possono perdonare questi tuoi interventi poiché è evdente che sei incapace di intendere e di volere per assenza di neuroni. O meglio ne hai mezzo, quello che ti fa votare lega.
NOTIZIE PIÙ LETTE