Deposit
SVIZZERA
21.01.2020 - 10:070

Hotelplan chiude un anno complicato con vendite in calo

Il tour operator controllato da Migros ha visto erodere il proprio fatturato a causa di una concomitanza di fattori

di Redazione
Ats

ZURIGO -L'agenzia di viaggi Hotelplan, controllata da Migros, ha archiviato un esercizio complicato: complice l'ondata di caldo, il fallimento di Thomas Cook e i timori legati alla Brexit, il tour operator ha visto erodere il proprio fatturato nell'esercizio 2018/2019, chiuso a fine ottobre.

Il giro d'affari è sceso del 3,8% su un anno a 1,39 miliardi di franchi, si legge in una nota odierna di Hotelplan, a causa di "un ambiente estremamente volatile negli ultimi mesi". Hotelplan Svizzera, nonostante sia leader nel mercato interno, ha registrato ricavi in diminuzione di quasi il 5% a 572,9 milioni.

Nel Regno Unito, Hotelplan UK "ha avuto un anno difficile" dovuto alle incertezze legate alla Brexit e al fallimento dell'operatore Thomas Cook, uno dei suoi principali partner di vendita e di volo. Il fatturato è sceso di quasi il 10% a 235,1 milioni di sterline (circa 296 milioni di franchi).

Anche nel settore dell'affitto di case di vacanza (Interhome e Interchalet) si è avuta una flessione del 4,8% dei ricavi a 341,5 milioni. Tuttavia, l'introduzione di un sistema di prenotazione unico ha portato ad un "significativo" miglioramento dei margini.

In merito a Finass Reisen, che ha concluso il suo primo esercizio in seno al gruppo Hotelplan, il calo dei prezzi dei biglietti aerei ha influito negativamente sul giro d'affari, contrattosi del 12% a 43,5 milioni.

Per l'esercizio in corso Hotelplan prevede uno sviluppo positivo. La controllata da Migros punta sul tour operator tedesco online vtours, acquisito in novembre, per rafforzare il settore delle località balneari e spera che Hotelplan UK torni a crescere.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-22 19:13:24 | 91.208.130.86