KEYSTONE
Nel 2019 Banca Migros ha generato ricavi per 640 milioni di franchi.
SVIZZERA
17.01.2020 - 08:590

Banca Migros: utili e ricavi in aumento nel 2019

La rete di succursali è in estensione, in controtendenza rispetto al resto del settore

di Redazione
Ats

ZURIGO - Buoni affari nel 2019 per Banca Migros: nel suo primo esercizio senza bonus per i manager l'istituto ha generato ricavi per 640 milioni di franchi, il 3% in più dell'anno precedente. Il risultato d'esercizio è aumentato del 6% a 306 milioni, mentre l'utile netto - che ha beneficiato anche della vendita di due immobili - ha raggiunto 255 milioni, salendo del 12%.

Le attività sono di nuovo cresciute notevolmente nel 2019, sia in termini di volume che di reddito, sintetizzano i vertici dell'istituto in un comunicato odierno. Ancora una volta i mandati di gestione patrimoniale hanno evidenziato un notevole incremento, pari al 17%. Molto richiesti si sono in particolare rivelati i fondi sostenibili: il loro volume è progredito del 27% attestandosi a 415 milioni.

In parallelo ai depositi dei clienti sono aumentati anche i prestiti. I crediti ipotecari hanno registrato un incremento del 4%, raggiungendo un totale di 38 miliardi. Gli altri crediti alla clientela sono aumentati pure del 4%, fino a toccare quota 2,1 miliardi: questo sviluppo, che viene definito incoraggiante, si spiega con un impegno mirato a ri-orientare il segmento della clientela aziendale. Sia nel settore delle imprese che in quello dei clienti privati la banca sottolinea peraltro di aver mantenuto invariata la sua politica dei rischi improntata alla cautela.

Sul fronte dei proventi, il risultato delle operazioni su interessi è salito del 4% attestandosi a 489 milioni; le operazioni su commissione hanno generato 102 milioni (valore invariato), quelle di negoziazione 40 milioni (+18%). In aumento sono anche i costi d'esercizio, attestatisi a 303 milioni (+2%): la spesa per il personale è progredita del 3%, quella per il materiale - in particolare per gli investimenti in offerte digitali nuove e ampliate - del 2%.

Più succursali - In controtendenza rispetto al resto del settore, Banca Migros estende la sua rete di succursali. Le prime sedi supplementari saranno aperte nel corso del 2020 ad Affoltern am Albis (ZH) e ad Aigle (VD), altre sono in fase di valutazione. La combinazione tra consulenza fornita da una persona fisica presente in loco e supporto in collegamento video renderà possibile offrire tutti i servizi di consulenza nell'ambito di una succursale compatta, si dice convinta la società. Tutto questo nonostante le condizioni generali siano attese difficili anche nel 2020, complice la persistente pressione sui margini nelle operazioni su interessi.

La Banca Migros è stato il primo grande istituto elvetico ad abolire i bonus: il 2019 si è così rivelato il primo anno in cui non sono più state corrisposte le indennità variabili. «Come previsto, l'impegno dei collaboratori non è venuto meno in alcun modo, come dimostra anche questo ottimo bilancio d'esercizio», afferma nel comunicato il presidente della direzione generale Harald Nedwed, che ringrazia i dipendenti per quanto fatto.

Fondato nel 1958 dal pioniere di Migros Gottlieb Duttweiler, l'istituto conta 70 succursali in Svizzera, di cui quattro in Ticino (a Lugano, Bellinzona, Locarno e Chiasso), nonché una nei Grigioni (Coira). Attivo inizialmente nel settore dei conti di risparmio e delle ipoteche, dagli anni 90 ha ampliato l'offerta ai fondi e all'e-banking. Oggi conta più di 800'000 clienti.

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-24 21:26:50 | 91.208.130.85