SVIZZERAUn nuovo virus trasmesso dalle zecche sbarca in Svizzera

07.12.22 - 12:12
Scoperto nel 2017 in Cina, l'Alongshan (ALSV) causa sintomi simili a quelli del virus della meningoencefalite da zecche (MEVE).
Deposit (archivio)
Fonte ats
Un nuovo virus trasmesso dalle zecche sbarca in Svizzera
Scoperto nel 2017 in Cina, l'Alongshan (ALSV) causa sintomi simili a quelli del virus della meningoencefalite da zecche (MEVE).
I ricercatori dell'Università di Zurigo lo hanno individuato in diversi acari. «A sorprendere è il fatto che i virus ALSV sono risultati più frequenti dei virus MEVE».

BERNA - Ricercatori dell'Università di Zurigo hanno individuato su zecche svizzere un nuovo virus scoperto per la prima volta in Cina nel 2017. Ribattezzato Alongshan (ALSV), il nuovo virus causa sintomi simili a quelli del virus della meningoencefalite da zecche (MEVE). Un test diagnostico è in fase di sviluppo.

L'elenco degli agenti patogeni trasmessi dalle zecche è in costante crescita, scrive oggi in una nota l'Università di Zurigo. Oltre al virus che provoca la menigoencefalite verno-estiva MEVE, che può causare l'infiammazione del cervello e delle meningi, sono noti anche i batteri che possono causare la malattia di Lyme, nota anche come borreliosi.

Per la prima volta, il virus Alongshan (ALSV) è stato individuato su zecche in Svizzera. Appartiene alla stessa famiglia del virus MEVE e provoca sintomi analoghi: febbre alta, cefalee e affaticamento. In Cina, dove il virus ALSV è stato individuato per la prima volta cinque anni fa, nessuna delle persone colpite ha sviluppato gli anticorpi del MEVE.

I ricercatori dell'Istituto di virologia dell'Università di Zurigo hanno esaminato campioni di zecche raccolti nel 2021 e 2022 in diverse regioni della Svizzera. «A sorprendere è il fatto che i virus ALSV sono risultati più frequenti dei virus MEVE», afferma, citato nella nota, Cornel Fraefel, direttore dell'Istituto virologico.

Questo significa che il nuovo virus potrebbe avere un'importanza rilevante per la salute pubblica in Svizzera. A tutt'oggi non esiste però né una vaccinazione né un metodo di test per questo virus, com'è invece il caso per il MEVE.

I ricercatori di Zurigo stanno quindi sviluppando un test sierologico in grado di rilevare le infezioni da ALSV nel sangue dei pazienti. Nel corso del prossimo anno, intendono inoltre studiare la situazione epidemiologica dei virus ALSV in Svizzera in collaborazione con il Laboratorio nazionale di riferimento per le malattie trasmesse dalle zecche e con il Laboratorio di Spiez.
 
 

COMMENTI
 
Gpm8 2 mesi fa su tio
In Cina, nei porti, prima di scaricare, chiedono il certificato di controllo disinfestazione delle palette ,che sono di legno, proprio per evitare turisti come insetti, parassiti ecc., al contrario in Europa non chiedono niente ovviamente i cinesi e non, approfittano
Aka05 2 mesi fa su tio
Qui nel Canton Argovia, conosco più gente con la vaccinazione anti TBE, che quella antinfluenzale…
Elisa_S 2 mesi fa su tio
Te pareva se non era pure questo cinese.
francox 2 mesi fa su tio
Ma per le zecche non vale la storia del lupo?
Mirschwizer 2 mesi fa su tio
Se ne prendi tante tu noi ci salviamo ?
NOTIZIE PIÙ LETTE