Immobili
Veicoli

SVIZZERACode in autunno sulle strade svizzere

27.09.22 - 12:26
«Flussi vacanzieri causeranno prevedibilmente code e disagi alla circolazione», fa sapere l'Ustra
TiPress
Code in autunno sulle strade svizzere
«Flussi vacanzieri causeranno prevedibilmente code e disagi alla circolazione», fa sapere l'Ustra

BERNA - Un mese di code. È la previsione dell’Ufficio federale delle strade per il periodo che va da fine settembre a fine ottobre. Motivi? I flussi vacanzieri e «il desiderio di recuperare le occasioni di viaggio perse a causa della pandemia».

Nel concreto, gli effetti dell’esodo autunnale si faranno sentire soprattutto sull’A2, specialmente nelle aree di Zurigo, Berna, Basilea, Lucerna, Lugano, in prossimità della galleria del San Gottardo e sulla strada del San Bernardino. In direzione sud, i rallentamenti e gli incolonnamenti si concentreranno in particolare «tra fine settembre e metà ottobre, mentre verso nord da metà a fine ottobre». In caso di bel tempo, inoltre, si prevedono livelli di traffico molto sostenuti durante i week-end in tutta la Svizzera. I flussi viari sugli assi nord-sud potrebbero intensificarsi ulteriormente se un arrivo prematuro dell’inverno imponesse la chiusura dei passi alpini già a inizio ottobre.

Il traffico intenso sulle principali arterie, con code e rallentamenti, spesso favorisce spostamenti verso la viabilità ordinaria «debordando nelle località adiacenti e portando al collasso i trasporti regionali, con maggiori rischi d'incidenti e difficoltà per mezzi pubblici (autobus, autopostali) e ciclopedonalità sulle reti viarie cantonali e comunali». Per questo motivo, fa sapere l’Ustra, «è importante proseguire il viaggio in autostrada pure in situazioni d'ingorgo, anche per una questione di riguardo nei confronti della popolazione locale».

L’ufficio federale dispensa anche alcuni consigli: «Evitare per quanto possibile i giorni di picco vacanziero (da venerdì a domenica) e viaggiare durante la settimana. Altrettanto vale per le gite giornaliere in regioni particolarmente trafficate. Se non è possibile mettersi in viaggio in altre date, prevedere tempo a sufficienza e fare scorta di bevande».

Nel concreto, sono previsti disagi sui seguenti tratti:

Autostrade

    • A1 agglomerato di Zurigo
    • A1 Härkingen – Wangen a.A.
    • A1/A6 regione di Berna
    • A1 regione di Losanna
    • A1 Ginevra (partenze per la Francia)
    • A2 Basilea
    • A2/A14 regione di Lucerna
    • A2 Altdorf – Biasca (galleria autostradale del San Gottardo)
    • A2 Lugano – Chiasso (partenze per l’Italia)
    • A3 Walenstadt – Reichenburg
    • A8 attorno a Interlaken – Spiez
    • A8 Sarnen – diramazione Lopper
    • A13 Sarganserland – Thusis-Sud

Strade principali e valichi di frontiera

    • Spiez – Kandersteg (partenze)
    • Gampel – Goppenstein (rientri)
    • Brunnen – Flüelen (Axenstrasse)
    • Raron – Briga
    • Bellinzona – Locarno
    • Diverse strade principali dell’Oberland bernese, dei Grigioni e delle valli laterali vallesane. Tempi di attesa previsti anche ai valichi di frontiera di Bardonnex, Chiasso, Au, Coblenza, St. Margrethen e Thayngen.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE