keystone-sda.ch (GEORGIOS KEFALAS)
Peggiora l'umore degli svizzeri dopo altre settimane di lockdown.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Sospendere i brevetti? La Svizzera è contraria
Per la SECO la sospensione non garantirà un accesso «equo e rapido» a vaccini e ad altre tecnologie contro la pandemia.
ITALIA / SVIZZERA
8 ore
In treno dalla Svizzera, ma con i documenti di un altro
L'uomo, un 47enne originario del Benin, è stato denunciato per sostituzione di persona
SVIZZERA
9 ore
Coop anticipa i tempi e importa la nuova Coca Cola Zero
Il lancio ufficiale in Svizzera è previsto per luglio, ma il dettagliante lo venderà questo weekend
BERNA
10 ore
Esplode la richiesta di voli nei Balcani
Ad oggi, i rimpatriati dalla maggior parte dei paesi balcanici non devono più essere in quarantena.
FOTOGALLERY
CITTÀ DEL VATICANO 
11 ore
Le 34 nuove Guardie svizzere hanno giurato
L'"esercito più piccolo del mondo" hanno promesso lealtà eterna a papa Francesco.
BERNA
12 ore
Gelate d'aprile: fino a 5 milioni di franchi di danni
A soffrire di più sono state le coltivazioni di albicocche, prugne e ciliegie.
SVIZZERA
13 ore
«Il peggio deve ancora venire»
I vertici di Swiss si aspettano una continua riduzione della domanda: «Registreremo altre perdite nel secondo trimestre»
ZURIGO
13 ore
Cambiamenti climatici, animali troppo lenti ad adeguarsi
Dal 1970, le temperature nelle montagne elvetiche si sono alzate di 1,8 gradi Celsius.
FOTO
GINEVRA
13 ore
Il personale sanitario vuole l'aumento
Infermieri, assistenti di cura, fisioterapisti, tecnici di radiologia e addetti alle pulizie sono scesi in piazza.
SOLETTA
13 ore
Bebè morto soffocato, il padre assolto «per mancanza di prove»
Non colpevole: questo il verdetto per il 35enne sospettato di aver ucciso il figlio di sole otto settimane nel 2010.
SVIZZERA
14 ore
Netta diminuzione del numero dei contagi da una settimana all'altra
I numeri degli scorsi sette giorni nel tradizionale rapporto dell'UFSP.
FOTO
BASILEA CITTÀ
14 ore
Davanti agli uffici del Basilea spunta una testa di maiale
Sgradevole sorpresa, questa mattina, all'ingresso della sede del club calcistico renano.
SVIZZERA
07.05.2020 - 19:280

L'umore degli svizzeri è in ribasso: preoccupano la crisi e la perdita delle libertà personali

C'è meno paura di contrarre il virus e più di essere isolati

BERNA/ZURIGO - Dopo sette settimane di governo d'emergenza per l'epidemia di Covid-19, l'umore della popolazione è in ribasso: solo il 15% lo definisce buono e il 57% ritiene la situazione economica da cattiva a molto cattiva.

È quanto risulta dal terzo sondaggio commissionato dalla Società svizzera di radiotelevisione (SSR) all'istituto di ricerca Sotomo e condotto lo scorso fine settimana su 32'485 persone in tutta la Svizzera. I precedenti erano del 22 marzo e del 5 aprile.

I timori - Le conseguenze più temute per l'epidemia del nuovo coronavirus sono una crisi economica (48%) e la perdita a lungo termine delle libertà personali (22%), mentre solo il 6% degli interpellati considera un rischio il crollo del sistema sanitario.

Rispetto al primo sondaggio del 22 marzo, la paura di beccarsi il Sars-CoV-2 è calata notevolmente, dal 51 al 34%, mentre il timore di perdite finanziarie è rimasto costante, al 33%. Tuttavia, la paura della solitudine e dell'isolamento è aumentata, dal 26 al 32%.

La ripartenza - Riguardo all'allentamento delle restrizioni dal prossimo 11 maggio, la maggioranza degli intervistati in tutto il Paese lo accoglie con favore, ma in modo differenziato: gli ultra 75enni con più decisione, i giovani meno chiaramente. Per regione linguistica, i sostenitori più accaniti dell'allentamento vivono nella Svizzera tedesca, meno decisamente nella parte francofona, mentre in Ticino una netta maggioranza (62%) trova "troppo frettolosa" o "piuttosto frettolosa" la decisione di abbandonare alcune misure di tutela.

L'accettazione delle misure del Consiglio federale è diminuita a ogni sondaggio. Nell'ultimo, il 23% dei partecipanti ha considerato la restrizione della libertà di movimento come decisamente troppo ampia o troppo ampia, a fronte di un 10% di opinione opposta. Il 67% è indeciso.

Per la chiusura di negozi e servizi le percentuali sono simili: 29% la ritiene perlomeno "troppo estesa", 10% pensa il contrario e il 61% è indeciso. Ciononostante, il 62% degli interpellati ha dichiarato di avere grande o grandissima fiducia nel Consiglio federale.

Politicizzazione - Nei primi due sondaggi della SSR l'orientamento dei partiti ha avuto solo un ruolo secondario, ma ora si sta delineando una crescente politicizzazione in merito alla crisi dovuta all'epidemia, scrive Sotomo.

Da un lato, la metà dei sostenitori del PS considerano troppo veloce il ritmo di allentamento delle misure stabilito dal Consiglio federale. Dall'altro, il 41% della base UDC ritiene che sia troppo lento, ma al contempo per il 29% della stessa è affrettato. Ciò significa che la base dell'UDC è relativamente divisa su questo tema.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 12 mesi fa su tio
Mi auguro che l'abuso di potere esercitato faccia riflettere e reagire le persone, soprattutto quelle che ancora credono dell'immortalità.
demon631 12 mesi fa su tio
Signori la DDR ed il muro sono da parecchio tempo caduti, basta con questa segregazione????????
Didimon 12 mesi fa su tio
Sicuramente perché questa pseudo crisi e stata gestita non male ... Di più ... Ed il rientro alla normalità ? Le decisioni del nazionale ? Le conferenze le ordinanze fatte oggi e annullare il giorno dopo ... Sette nani di una strega
lollo68 12 mesi fa su tio
Mi piacerebbe che alla prossima influenza vengano trasmessi i dati giornalieri di contagiati e morti come è stato fatto con il Covid19.
sedelin 12 mesi fa su tio
la preoccupazione (giustificata) si tramuti in azione. c'è tanto da fare per non lasciarci sottomettere al maldestro tentativo di una nuova dittatura.
sedelin 12 mesi fa su tio
Svizzeri e non "svizzeri". grammatica....
miba 12 mesi fa su tio
Probabilmente gli Svizzeri (caro tio, si scrive con la s maiuscola...) più che essere stufi e dopo qualche calcolo si sono semplicemente conto della realtà delle cose. Il Ticino ha la vicinanza con l'Italia ed immagino quanti creduloni seguono le telenovele sul covid19 sui canali Mediaset.... :):):)
Mag 12 mesi fa su tio
@miba Esatto.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-07 06:29:06 | 91.208.130.86