Immobili
Veicoli

IL SORPASSO... A QUATTRO RUOTE«Senna o Schumi un errore così non lo avrebbero mai fatto», sono rispuntati i detrattori di Hamilton

09.06.21 - 18:15
Arroganza o istinto del campione che vuole marcare il territorio? Il pasticcio di Baku fa discutere.
keystone-sda.ch / STF (Darko Vojinovic)
«Senna o Schumi un errore così non lo avrebbero mai fatto», sono rispuntati i detrattori di Hamilton
Arroganza o istinto del campione che vuole marcare il territorio? Il pasticcio di Baku fa discutere.
«Quest’anno si ritrova a combattere con Verstappen, ma anche con una Mercedes meno perfetta del solito. E ha sbagliato già due volte. Ma proprio per questo vedere che non si accontenta di un secondo posto e di un 18-0 gli rende onore».

Dal nostro corrispondente, Umberto Zapelloni

BAKU - È un po’ come essere seduti ad un tavolo del Casinò, aver azzeccato una puntata e trovarsi con 1000 franchi in tasca. Prenderli e portarli a casa o continuare a giocare rischiando di perderli tutti? Oppure come quando il professore all’università chiedeva “le basta il 18 o andiamo avanti con le domande?”. Lewis Hamilton si è fatto fare un’altra domanda e alla fine invece di tornare a casa con 18 punti in più di Verstappen, si è fatto bocciare. Il dibattito si è aperto immediatamente sui social e alla tv. “Ha fatto bene a rischiare”. “È stato un pollo! Con un mondiale così tirato quei punti potrebbero fare la differenza a fine stagione”. E avanti così. “Senna o Schumacher un errore così non lo avrebbero mai fatto”. A Hamilton è bastato pasticciare con i pulsanti sul volante della sua Mercedes per riveder spuntare tutti i detrattori rimasti al coperto negli anni del suo dominio. Quelli abituati a dire “vince solo perché guida una Mercedes” non vedevano l’ora di poter rialzare la testa…

Ha fatto bene o no a cercare la vittoria, non accontentandosi del secondo posto? L’impressione è che una volta scattato benissimo si sia lasciato ingolosire dalla possibilità di vincere e dare un colpo pesantissimo a Verstappen. Ha affondato la staccata, ma pasticciando con i pulsanti, si è trovato nell’impossibilità di fermare la sua Mercedes in tempo. Un errore alla Latifi. Non alla Hamilton. Ma dire che abbia sbagliato a barattare il sogno di una vittoria con un secondo posto sicuro è difficile. I piloti più amati sono quelli che corrono sempre con il cuore. I tifosi preferiscono i Senna, i Villeneuve, gli Alesi. Gente che non si è mai risparmiata in pista. Hamilton per anno non ha avuto bisogno di prendere troppi rischi. Ha dovuto combattere contro Rosberg, ha avuto qualche duello ravvicinato con Vettel e lo ha stravinto, ma per il resto al massimo doveva combattere contro qualche fantasma che popolava la sua mente. Quest’anno si ritrova a combattere con Verstappen, ma anche con una Mercedes meno perfetta del solito. E ha sbagliato già due volte (a Imola e a Baku). Ma proprio per questo vedere che non si accontenta di un secondo posto e di un 18-0 gli rende onore. Ha ancora voglia di dimostrare di essere il migliore. Non accontentarsi di vincere dopo aver stravinto per anni può anche essere interpretato come una mossa di grande arroganza. Più probabilmente è l’istinto del campione che, minacciato dai giovani rivali, vuole marcare il territorio e urlare al mondo che il re della foresta è sempre lui.

COMMENTI
 
Nonna Sintetica 1 anno fa su tio
Senna e Schumacher ne hanno fatte anche di peggio. A me piace che il campionato sia combattuto e che qualcuno ogni tanto sbagli. Che non mi piace è in realtà il circuito di Baku, da vedere è noioso.
SteveC 1 anno fa su tio
Ad alcuni proprio non va giù di ammettere che Hamilton sarà probabilmente il primo pilota di formula uno in assoluto a vincere 8 titoli. Anch’io ero un fan di Senna, Schumacher, Romberg e altri ma di fronte all’evidenza non discuto.
F/A-19 1 anno fa su tio
Evidenza di cosa? Con quella macchina vinceva anche il Gigi da Viganel.
Nonna Sintetica 1 anno fa su tio
... e come me lo spieghi Bottas?
Nonna Sintetica 1 anno fa su tio
... e Bottas come me lo spieghi? Anca lüü da Viganel?
F/A-19 1 anno fa su tio
Ma sai, lui è pagato per arrivare dietro, comunque è sempre dietro al numero uno, è tutto un business, se vinceva 4 titoli Hamilton e 3 Bottas non era sicuramente la stessa cosa, così è successo in Ferrari con Barichello e cosi succederà sempre.
Aka05 1 anno fa su tio
No, ma ul Gigi l’è püsee fort..
Nonna Sintetica 1 anno fa su tio
Ok, ma detta così sembra che gli tarpano le ali quando potrebbe fare di più... per come la vedo io, certi compagni di squadra, cosiddetti scudieri, sono scelti con un "livello" più basso per evitare di avere due "galli nel pollaio", vedi Senna-Prost; Hamilton-Rosberg, per citarne alcuni. Barrichello ha avuto la sua chance e qui ti do ragione, quando nell'unico anno della Brawn GP hanno palesemente deciso che il campionato lo doveva vincere Button. Ma altrimenti certi piloti hanno qualcosa in più, oltre l'auto che va...
gigipippa 1 anno fa su tio
Ai tempi di Senna e Schumi guidavano con piedi e mani, oggi usano anche le dita.
Heinz 1 anno fa su tio
Basta che il ' bottone magico' sia su OFF ed il gran campione va dritto alla prima curva! 😂😂😂
P63 1 anno fa su tio
Per me è un buffone arrogante non un bel pilota e queste cose lo dimostrano.
Aka05 1 anno fa su tio
I tifosi danno la loro versione in base a chi tifano. Personalmente credo che quest’anno la Red Bull sia molto forte, e un’occasione del genere non andava sprecata.Di certo un errore del genere me lo sarei aspettato da un rookie , non da un sette volte campione del mondo.Vorrà dire che la lotta per il titolo sarà più avvincente.Se alla fine vincerà Ham, nessuno si ricorderà . In caso contrario gli rinfacceranno che ha perso per l’errore di Baku .
F/A-19 1 anno fa su tio
Su questo non ci piove....
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT