SEGNALACI mobile report
focus
TECNOLOGIA
16.08.2017 - 14:000

La radiofrequenza? Anche per le mani

L’applicazione di questa tecnica produce un ringiovanimento effettivo dopo poche sedute

 

Ringiovanire il viso o il collo per nascondere l’età può non bastare: sono le mani, infatti, a tradire la vera età di una donna. Per questa ragione la medicina estetica s’è spinta nella ricerca di nuovi sistemi per nascondere il loro invecchiamento.

Tra le tecniche che assicurano il maggiore successo c’è il rassodamento cutaneo attraverso radiofrequenza bipolare, da applicare sui dorsi delle mani. Questo strumento, infatti, stimola le fibre di collagene, che vengono contratte dal calore profondo emesso dall’apparecchio. Il calore produce l’allineamento originario delle fibre e aumenta la produzione di neo-collagene. Il risultato è pressoché immediato: alcuni test hanno dimostrato l’incremento volumetrico e qualitativo di neo-collagene dopo 10-12 sedute molto brevi (durano solo 10 minuti).

La radiofrequenza è particolarmente indicata nei casi in cui le ossa della mano siano ben visibili attraverso la pelle: gli infossamenti e i “buchi” causati dall’invecchiamento vengono di fatto “riempiti” dal nuovo collagene prodotto attraverso il macchinario, con risultati nettamente superiori a quelli di un normale filler a base di acido ialuronico. 

Visita Caracalla 

 

Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-20 08:51:13 | 91.208.130.87