Deposit
ITALIA
16.09.2021 - 06:300

In Italia c'è carenza di miele

Il motivo? Nel 2021 sono calate sia la produzione, sia l'importazione

ROMA - Una produzione disastrata dal maltempo, e un'importazione sempre più bassa. Così l'italia, nel 2021, rischia di rimanere senza miele.

Ne dà notizia il quotidiano economico Il Sole 24 Ore, che ha analizzato i datI Istat della Federazione apicoltori italiani (FAI).

Dai dati emerge che negli ultimi tre anni, il miele arrivato dall'estero in italia è sceso da 27 a 22 milioni di chili, una riduzione del 20%. D'altra parte, le siccità, le grandinate e le ondate di gelo in primavera hanno fato sfaceli, rendendo il 2021 l'anno nero della produzione nazionale.

Tra le curiosità emerse nell'analisi, si rileva che metà del miele mangiato dagli italiani proviene dall'Ungheria, al costo di 3,5 euro al chilo. In seguito, è la Spagna il secondo partner commerciale del nettare prodotto dalle api, mentre la Cina è terza - anche se è proprio l'import cinese a essere crollato maggiormente.

Tuttavia, avverte l'API, potrebbero esserci dei furbetti: dietro il trend, si potrebbe infatti nascondere la pratica di nazionalizzare (ovvero, far proprio) il miele cinese, vendendolo per europeo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 03:52:24 | 91.208.130.85