keystone-sda.ch / STF (David Zalubowski)
STATI UNITI
03.03.2020 - 20:040

Ecco il Super Tuesday, 14 Stati al voto per scegliere il candidato democratico

Oggi è il giorno più importante dell'intera campagna negli Stati Uniti.

Bernie Sanders parte nettamente favorito in California. Più equilibrata la situazione in Texas, con Biden e Warren in gioco.

LOS ANGELES - Negli Stati Uniti è arrivato il “Super Tuesday”, il giorno delle primarie in cui si vota in più stati contemporaneamente. Quest’anno sono 14 - ai quali va sommato il territorio non incorporato delle Samoa Americane - e l’esito del voto permetterà di farsi un’idea più chiara del consenso all’interno del Partito Democratico e iniziare a capire chi potrebbe essere lo sfidante di Donald Trump il prossimo novembre.

Dopo il passo indietro di Buttigieg, anche Tom Steyer e Amy Klobuchar si sono ritirati dalla contesa. Quest’ultima, forte dei suoi sette delegati, ha subito dato appoggio all’ex presidente Biden, rimasto in gara con Elizabeth Warren, Mike Bloomberg, Tulsi Gabbard e Bernie Sanders, quest’ultimo favorito nei sondaggi per la sfida di stanotte.

La sconfitta incassata nel South Carolina dal senatore del Vermont - di oltre una trentina di punti indietro rispetto all’ex presidente dell’amministrazione Obama - ha lasciato vivo il dubbio in alcuni osservatori in merito alla bontà della sua strategia, che punta a raggiungere quei 1’911 delegati necessari a ottenere la nomination dell’asinello mobilitando soprattutto giovani e persone di sinistra. 

Al voto due Stati chiave - I risultati alle nostre latitudini si conosceranno quando sarà già mercoledì. Gli Stati chiave, per numero di delegati assegnati, sono la California (415) e il Texas (228). Nel primo Sanders parte come grande favorito, potendo contare sull’alto gradimento della popolazione latina. In Texas la situazione ai nastri di partenza è invece più equilibrata, vedendo Sanders, Biden e Warren tutti con buone possibilità.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bayron 7 mesi fa su tio
Chiunque sia... sarà un perdente!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-22 23:30:24 | 91.208.130.86