AFP
+2
SPAGNA
27.09.2021 - 18:280

La lava incontra il mare: preoccupazione per i gas tossici

La popolazione è ancora invitata a non lasciare la propria abitazione, e a chiudere porte e finestre

LA PALMA - Già negli scorsi giorni gli abitanti dell'isola di La Palma nei pressi del vulcano erano stati invitati dalle autorità a rimanere in casa e chiudere porte e finestre per evitare di respirare la cenere vulcanica. 

Ma oggi una nuova minaccia incombe, e i servizi di sorveglianza stanno attualmente studiando la situazione. In queste ore infatti la lava toccherà il mare, creando esplosioni e nuove nuvole di gas tossiche. «Data la possibilità che la lava raggiunga il mare nelle prossime ore nella zona costiera di Tazacorte, e in previsione di possibili emanazioni di gas nocivi per la salute, viene ordinato il confinamento a San Borondòn, Marina Alta, Marina Baja e La Codesa». L'annuncio arriva direttamente da Pevolca, acronimo che sta per Piano di Emergenza Vulcanica delle Canarie. 

Questa mattina la lava ha raggiunto anche la città sudoccidentale di Todoque, già evacuata nei giorni scorsi. Chiuso ancora l'aeroporto dell'isola.

Nel frattempo prosegue l'attività eruttiva, tipica di un vulcano stromboliano che presenta continuità e discontinuità in alternanza. Da quando sono iniziate le attività, il vulcano ha eruttato ben 46,3 milioni di metri cubi di materiale magmatico, stando ai dati rilasciati oggi durante una conferenza stampa. Sono due le lingue di lava, una a nord e l'altra più a sud. Quest'ultima si è divisa ulteriormente, e una delle due scie viaggia piuttosto velocemente.  

AFP
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-15 23:21:01 | 91.208.130.87