Keystone
+2
SPAGNA
28.02.2021 - 09:020

A Barcellona ancora scontri per il rapper in carcere

Le proteste sono iniziate a metà febbraio. Sinora sono finite in manette 110 persone

BARCELLONA - A Barcellona di nuovo tafferugli per l'arresto del rapper Pablo Hasél, finito in cella per dei tweet che attaccavano la monarchia spagnola e le forze dell'ordine e, dicono i manifestanti che da giorni affrontano la polizia, per le sue denunce e rivendicazioni sociali.

Furgoni della polizia bersagliati con le bottiglie molotov, cassonetti rovesciati e incendiati, negozi saccheggiati, banche prese di mira: la capitale catalana ha vissuto un'altra serata di scontri e tensione, con almeno 10 arresti, uno dei quali per l'incendio a una camionetta della polizia.

Fonti giornalistiche hanno constatato la presenza di diverse centinaia di manifestanti nelle strade del centro, mentre la polizia catalana, i Mossos d'Esquadra, parlano della fitta presenza di "casseur" incappucciati, che hanno iniziato in serata ad attaccare commercianti e banche.

Da metà febbraio, quando sono iniziate le proteste per l'arresto di Hasél, sono almeno 110 le persone arrestate.

Keystone
Guarda tutte le 6 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-18 17:06:26 | 91.208.130.86