keystone-sda.ch (Christoph Schmidt)
+1
GERMANIA
21.06.2020 - 10:100

Stoccarda: notte da paura tra risse e saccheggi

Diversi gruppi di rivoltosi violenti hanno messo a ferro e fuoco alcune vie della città

STOCCARDA - Una notte decisamente agitata, quella tra sabato e domenica, per gli abitanti di Stoccarda, nel Sudovest della Germania. 

Centinaia di persone si sono infatti riversate nelle strade, devastando ciò che hanno trovato sul loro cammino e attaccando la polizia, intenta a fermarli. Si è trattato di decine di piccoli gruppi violenti, che hanno causato anche il ferimento di alcuni agenti di polizia.

«La situazione è completamente fuori controllo», aveva detto un portavoce della polizia locale questa mattina all'alba. Dopo diverse ore, la situazione si è calmata. Le forze di emergenza di tutto lo Stato di Baden-Württemberg avevano infatti ricevuto l'ordine di recarsi nella capitale per aiutare a tenere la situazione sotto controllo.

Su Twitter circolano ancora video di giovani (alcuni a volto coperto) che scalciano, colpiscono e distruggono vetrine di negozi, furgoncini della polizia, e strappano sampietrini e ciottolati dalle pavimentazioni urbane, per poi usarli come armi. Il portavoce della polizia ha detto: «Ha avuto luogo una vera e propria rivolta». Sono stati colpiti diversi negozi e sono stati coinvolti numerosi veicoli. In particolare, al centro dell'attenzione dei rivoltosi ci sono state la Schlossplatz e la vicina Königstrasse, nota come la via dello shopping di Stoccarda

Per quanto riguarda le persone coinvolte, la polizia ha parlato di diverse centinaia di manifestanti, suddivisi in piccoli gruppi. Ci sono stati inoltre dei feriti, anche tra gli agenti di polizia, e alcuni arresti.

La polizia rimarrà nel centro della città con un grande contingente per motivi di sicurezza, ha detto il portavoce della polizia questa mattina, che non ha comunque ancora potuto fornire informazioni sulla natura dei disordini.

keystone-sda.ch (Christoph Schmidt)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Güglielmo 10 mesi fa su tio
Alzo zero e fuoco libero...
jena 10 mesi fa su tio
dal momento che queste battaglie mettono il pericolo i normali cittadini.... devono essere neutralizzti ad ogni costo. quindi si spara per fermarli/eliminarli...

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-07 07:02:41 | 91.208.130.85