keystone-sda.ch (Zeng Demeng)
CINA
10.03.2020 - 10:250

Hotel crollato: madre e figlio estratti vivi dalle macerie dopo 52 ore

I soccorritori stanno lavorando senza sosta per localizzare le persone ancora intrappolate

Il bilancio del crollo dell'hotel per la quarantena conta ora 20 vittime e 10 dispersi

QUANZHOU - I soccorritori di Quanzhou hanno tirato fuori due persone vive dalle macerie, dopo che erano sepolte e intrappolate da ben 52 ore.

Si tratta di una madre e del figlio di 10 anni, che si trovavano nell'albergo "Xinjia Express Hotel", l'edificio di cinque piani usato per contenere le persone in quarantena a causa del coronavirus. L'albergo è crollato sabato in serata a Quanzhou, località della provincia cinese sudorientale del Fujian.

I due sopravvissuti, stremati, sono stati immediatamente trasferiti in ospedale per essere assistiti dal personale sanitario. Dopo aver scoperto la loro posizione nella notte tra ieri ed oggi, i soccorritori sono riusciti a liberarli dopo tre ore di scavi minuziosi.

Il bilancio al momento conta 20 morti e 10 dispersi, ancora intrappolati nelle macerie. Le cause del crollo non sono tuttavia ancora chiare.

keystone-sda.ch (Zeng Demeng)
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-15 13:44:49 | 91.208.130.89