Immobili
Veicoli

GERMANIAGermania, chi contrae il vaiolo delle scimmie «in isolamento per 21 giorni»

24.05.22 - 14:50
Lo ha annunciato oggi a Brema il Ministro della Sanità tedesco, Karl Lauterbach
Reuters
Germania, chi contrae il vaiolo delle scimmie «in isolamento per 21 giorni»
Lo ha annunciato oggi a Brema il Ministro della Sanità tedesco, Karl Lauterbach
Per i diversi casi rilevati in Germania, si sta già ricostruendo la catena dei contatti. Si potrà uscire dall'isolamento solo se non si hanno più sintomi. 

BREMA - Coloro che contraggono un'infezione di vaiolo delle scimmie dovrebbero mettersi in isolamento per almeno 21 giorni, in Germania.

Lo ha annunciato oggi il ministro della Sanità tedesco, Karl Lauterbach, parlando ai giornalisti a Brema e riferendo le ultime «raccomandazioni urgenti» del Governo tedesco. Oltre a chi risulta infetto, anche le persone che hanno avuto contatti con loro dovrebbero effettuare un periodo di quarantena della stessa durata.

Al termine del ventunesimo giorno, si potrà uscire dall'isolamento solo se non si hanno più sintomi. 

«Non è l'inizio di una nuova pandemia»
Lauterbach ha chiarito che è imperativo «mettere sotto controllo» il focolaio nelle sue fasi iniziali, dato che l'infezione può essere controllata grazie ad una buona tracciabilità dei contatti. Contemporaneamente, ci ha tenuto a sottolineare che non si tratta «dell'inizio di una nuova pandemia», poiché dei focolai di questa malattia virale si sono già verificati più volte, in passato. 

Sono diversi i Land tedeschi che hanno già segnalato la presenza di infezioni, tra cui Sassonia-Anhalt, Baden-Württemberg, Berlino e Baviera. Sono tuttora in corso delle analisi di campioni di numerose altre persone, le autorità stanno anche cercando i contatti delle persone infette accertate.

L'altro ieri, lo ricordiamo, il Belgio era stato il primo Paese ad introdurre la quarantena per l'infezione da vaiolo delle scimmie.

Secondo Lauterbach, la Germania ha ordinato «fino a 40'000 dosi» di un vaccino approvato negli Stati Uniti contro il vaiolo delle scimmie. La stessa valutazione che in questo momento sta facendo, in Svizzera, l'Ufficio federale di Sanità Pubblica.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO