«Qualcuno c'era. Ma alla festa del 23 andremo con i pulmini»
reuters
ULTIME NOTIZIE Ticino
TENERO
20 min
In spiaggia anche in inverno
Ripartire da una disavventura? Capita al bagno pubblico, colpito pesantemente dal maltempo lo scorso luglio.
BELLINZONA
1 ora
Settimana bianca: «Decide il Municipio, non i direttori»
Il Municipio precisa di non aver ancora preso alcuna decisione: «Valutiamo decine di misure sul Preventivo 2022».
LUGANO
2 ore
Tassisti aggrediti dal branco
Un pestaggio è avvenuto sabato notte in Via Pretorio: due persone sono rimaste lievemente ferite.
CADEMARIO
2 ore
Anche Cademario vuole aggregarsi
Il Municipio ha scritto una lettera a Bellinzona per comunicare il proprio desiderio di aderire al progetto.
MENDRISIO
3 ore
Colpo di scena: Ligornetto riapre al traffico in transito
La misura non potrà essere attuata, fintanto che il TF non si sarà espresso sull'effetto sospensivo richiesto da Stabio
CANTONE
4 ore
Altri milioni per combattere il Covid-19
Luce verde al contributo straordinario di 3.5 milioni per il mantenimento in prontezza del dispositivo ospedaliero.
LOCARNO
4 ore
Un nuovo futuro per il Grand Hotel Locarno
L'edificio costruito fra il 1874 e il 1876 diverrà una moderna struttura alberghiera.
VERZASCA
4 ore
Prima di svuotare la diga, via tutti i limiti di pesca
L'esercizio della pesca è possibile da subito senza un numero massimo di catture né misure minime.
LOCARNO
5 ore
Un negozio Lidl a Locarno
La filiale apre i battenti domani in via Vallemaggia
CANTONE
6 ore
«La sussidiarietà per spendere “meno e meglio”»
Il gruppo UDC in Parlamento ha depositato un'iniziativa elaborata per modificare la legge sui sussidi cantonali
CANTONE
6 ore
Oltre quaranta milioni per il turismo
Sono i crediti quadro richiesti dal Consiglio di Stato a sostegno del settore per il quadriennio 2022-2025
LUGANO
6 ore
«I contrari non hanno capito un tubo»
Il Municipio di Lugano dice la sua nella campagna sul Polo Sportivo. Sparando a zero sugli oppositori
CANTONE
05.05.2021 - 06:020
Aggiornamento : 09:21

«Qualcuno c'era. Ma alla festa del 23 andremo con i pulmini»

Anche alcuni interisti ticinesi erano tra i 30mila tifosi fotografati in piazza Duomo a Milano.

Se da una parte la gioia per l'obiettivo centrato dopo 11 anni (lo scudetto) è tanta, dall'altra la preoccupazione per il virus non è da meno. Garzoni: «Totale mancanza di buon senso»

LUGANO - Milano, piazza Duomo. La magnifica cattedrale simbolo del capoluogo lombardo sullo sfondo e circa 30mila interisti esultanti per la vittoria dello scudetto in primo piano. Tra questi anche qualche ticinese. L'immagine di gioia che, di questi tempi, sembra arrivare da un lontano passato, è stata scattata domenica e sta suscitando forti polemiche.

Tra i tifosi, però, evoca principalmente forti emozioni. «Qualcuno effettivamente è andato giù, mentre noi per ora ci siamo limitati a dei caroselli in Piazza del Sole», ci conferma Leo Vinelli, presidente dell'"Inter Club JZ4 Non Mollare Mai" di Cadenazzo. Un assaggio, tuttavia, dei festeggiamenti che verrano. D'altra parte quello di Cadenazzo non è solo il più grande club neroazzurro del Ticino, ma anche di tutta la Svizzera ed è persino il terzo all'estero. E questo successo è tutto figlio di una fede che non intende mancare il grande appuntamento, quello del 23 maggio: «Partiremo con i pulmini» ci assicura Vinelli che, già sabato, vorrebbe andare in avanscoperta.

Il covid non sembra essere un freno di fronte alla propria passione: «Per allora speriamo in allentamenti ulteriori, ma se ci sarà da fare il tampone lo faremo». Quel che sembra certo è che la folla tornerà a riunirsi: «Prevedo almeno 50 mila persone a San Siro. Per questo speriamo che riaprano agli spettatori».

Proprio il prossimo 23 maggio, prima della gara tra l'Inter e l'Udinese, si terrà infatti la festa ufficiale della Curva Nord nerazzurra per la vittoria dello scudetto. «Durante l'ultima partita di campionato il 23 maggio a San Siro ci sarà una mega festa scudetto che avrà inizio alle ore 9.00», si legge sulla pagina Facebook della tifoseria organizzata interista.

«Mancanza di buon senso» - Se da una parte la gioia per l'obiettivo centrato dopo 11 anni è tanta, dall'altra la preoccupazione per il virus non è da meno. Di fronte all'immagine ormai simbolo della giornata di domenica, l'infettivologo Christian Garzoni è quasi senza parole: «Una totale mancanza di buon senso - commenta lapidario -. In una situazione in cui la popolazione è ancora altamente sensibile e dove il virus circola in modo importante ci si dovrebbe affidare sempre al raziocinio. Non è questo il caso».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 5 mesi fa su tio
La colpa è di coloro che gli hanno atrofizzato il cervello. Tra l’altro chissà quanti di questi si rendendo conto che grazie a queste esuberanze danno il via libera a stipendi milionari per dare un calcio ad una sfera ? Ai tempi di Maradona a Napoli avevano intervistato dei tifosi e .... impressionante era stato sentire quali salti mortali facevo per acquistare un biglietto per lo stadio. On. Draghi se vuole che la gente venga nella sua bellissima nazione faccia qualcosa per favore.
pillola rossa 5 mesi fa su tio
Non possono convivere due religioni monoteiste. A meno che entrambe traggano interessi da situazioni comuni.
seo56 5 mesi fa su tio
Ma state a casa IGNORANTI!!!
pag 5 mesi fa su tio
C'e' solo una parola per descrivere questa gente: DEMENZA
vulpus 5 mesi fa su tio
Draghi ha appena detto liberi tutti, venite in vacanza, vi facciamo noi i certificati. E quì si ritrovano in 50000 per festeggiare uno scudetto. Comprensibile la gioia e il senso di rivalsa per tante sconfitte, ma forse la situazione potrebbe consigliare alla squadra di soprassedere a festeggiamenti di questa mole.
Axio 5 mesi fa su tio
Dopo 11 anni senza sventolare la bandiera la mia preoccupazione sono le polveri sottili.
gigios 5 mesi fa su tio
🤦🏻‍♂️
[email protected] 5 mesi fa su tio
aaaa doviamo fare attenzione con covid 19 Lì il virus andato a farsi una pausa 😱🤡 Tantto parlano e parlano ma noi vediamo altre il contrario no si capisce niente Io con questa mascherina lavorando e guarda questi qui 😡😤
Boh! 5 mesi fa su tio
...hanno tenuto chiuso scuole e ristoranti... hanno criticato politici e personaggi famosi per i loro spostamenti dubbi... hanno insultato jogger che correvano su spiagge deserte... volevano addirittura far chiudere il Gottardo... e poi tutti in piazza come caproni per festeggiare i veri valori della vita da trasmettere ai nostri figli (alcuni dei quali in questi mesi hanno perso i nonni)...
pillola rossa 5 mesi fa su tio
"una totale mancanza di buon senso" le religioni monoteiste si sono sempre fatte concorrenza. Avete perso il monopolio, rassegnatevi.
M70 5 mesi fa su tio
si apriamo tutto.. tanto .la popolazione è responsabile...appunto come il governo..sia I che CH..che schifo..ecco perchè il mondo va male!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-20 18:54:23 | 91.208.130.87