Ti-Press
CANTONE
15.04.2021 - 10:580

Sempre tra i migliori d'Europa sui traumi della mano

L'Unità di ortopedia e traumatologia dell'EOC farà parte anche per il prossimo quinquennio dei migliori centri di cura.

Solo sette centri svizzeri e ottanta in Europa possono fregiarsi del riconoscimento attribuito dalla Federazione delle Società Europee di Chirurgia della Mano.

BELLINZONA - L’Unità mano e polso del Servizio Ortopedia e Traumatologia dell'EOC farà parte anche per il prossimo quinquennio dei migliori centri di cura in Svizzera e in Europa. La Federazione delle Società Europee di Chirurgia della Mano (FESSH) ha nuovamente attribuito all’Unità la qualifica di “European Hand Trauma and Replantation Center” per il periodo 2021-2026, confermando così il riconoscimento che gli viene attribuito ininterrottamente ormai dal 2010.

«Ritengo questo risultato un vero successo, se si pensa che dal 2010 fino a oggi siamo stati insigniti di tale riconoscimento di qualità europeo», afferma il dottor Stefano Lucchina, FMH Chirurgia della mano, che ha coordinato fin dall’inizio il processo di accreditamento FESSH all’EOC. «Ringrazio tutti i colleghi delle quattro sedi per gli sforzi compiuti per offrire cure di qualità per le grandi urgenze della mano ai pazienti ticinesi, che altrimenti sarebbero costretti a recarsi oltre Gottardo».

L’importante riconoscimento, attribuito solo a sette centri in Svizzera, viene conferito dal comitato di esperti della FESSH al termine della procedura di selezione dei migliori centri europei in questo ambito. Tra i criteri di selezione figurano, ad esempio, la possibilità e la capacità di presa in carico dei traumatismi maggiori e delle patologie microchirurgiche dell’arto superiore, così come il numero di chirurghi attivi 24h/24h con esperienza certificata in microchirurgia a livello nazionale o europeo.

La cura chirurgica delle lesioni alla mano è assicurata all’EOC dall’Unità mano e polso del Servizio di Ortopedia e Traumatologia EOC. L’Unità, come le altre unità del Servizio, garantiscono una presa in carico dei pazienti uniforme e coerente ai più alti standard nei quattro ospedali regionali EOC: il dottor Cesare Fusetti a Bellinzona; il dottor Lucchina a Locarno; il dottor Daniele De Spirito a Lugano e il dottor Alain Thebaud a Mendrisio, mentre il dottor Alessandro Fagetti si divide tra Lugano, Mendrisio e Bellinzona.

In Europa sono ottanta i centri di riferimento con analogo riconoscimento, di cui solo sette in Svizzera (Hand Unit EOC Ticino, Inselspital Berna, Kantonsspital Graubünden Coira, CHUV Losanna, Hôpital du Valais Sion, Kantonsspital San Gallo, Ospedale Universitario di Zurigo).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-07 18:38:04 | 91.208.130.85