Foto di Alicija Pagliuca
MINUSIO
18.02.2021 - 06:000
Aggiornamento : 08:57

Ha 6 anni e lavora già per Dolce & Gabbana

Noemi Pagliuca frequenta ancora la scuola dell’infanzia. Eppure ha un profilo Instagram, fa sfilate e fotoshooting.

La madre: «Lo prendiamo come un gioco. Se un giorno non lo vorrà più fare, smetteremo. Il rischio che mia figlia diventi schiava dell’immagine? Tocca a noi insegnarle i veri valori».

MINUSIO - Va ancora all'asilo ed è una star dei social network. Noemi Pagliuca ha solo 6 anni. E lavora già per marchi come Dolce & Gabbana, Cashmirino o Nanan. Sul suo profilo Instagram (!) si notano tutti i suoi ingaggi. La bimba abita a Minusio. E a lanciarla è stata sua madre, Alicja, broker 40enne. Anche papà Antonio, 45 anni, venditore, ha appoggiato la scelta. Un’aberrazione? Un esempio diseducativo? No, secondo mamma Alicja. «Quando ero molto giovane anche io ho fatto qualcosina come modella. Non c’è niente di male».

Da Locarno a Milano – Tutti le facevano i complimenti per quanto fosse bella sua figlia. Fino a quando un paio d’anni fa la gerente della boutique “Come nelle favole” di Locarno la sceglie per posare per il suo negozio. I genitori accettano subito. «Nel frattempo mi ero fatta avanti presso un’agenzia di Milano – precisa la madre –. Senza troppe pretese. Avevo mandato qualche foto e mi hanno contattata. Dopo il casting, al Metropolis, Noemi ha ricevuto l’ingaggio da parte di Dolce & Gabbana per la campagna primavera/estate del 2020». 

Un futuro "garantito" – La popolarità di Noemi cresce. La bimba di Minusio sfila a Firenze. La cercano Cashmirino e in seguito Nanan, con progetti rivolti anche al futuro. «Durante il lockdown di primavera, inoltre, una società di Amsterdam ha notato un video di lei che applaudiva gli infermieri alla finestra. L’avevo pubblicato io sul profilo Instagram. Siamo stati contattati e Noemi è finita in un video realizzato per Google».

Massima protezione – Mamma Alicja non si fa particolari problemi dal punto di vista etico. E respinge al mittente eventuali pregiudizi. «Qualcuno potrebbe avere da ridire su quanto stiamo facendo. Sul fatto che mia figlia abbia un profilo Instagram. Non ho niente da dire, non vedo problemi. Lo gestisco io. E lo controllo in maniera iper protettiva. Verifico ogni like, ogni commento. La tutela di Noemi viene al primo posto».

Libera di scegliere – La madre 40enne rivela di averci provato anche col figlio maggiore, Nathan, di 9 anni. Ma è stato lui stesso a rifiutare il mondo della moda. «L’abbiamo lasciato liberissimo di scegliere. Non vogliamo imporre assolutamente nulla neanche a Noemi. Lo prendiamo come un gioco. Quando sarà stufa, smetterà. Noemi si diverte, è una piccola donna, le piace stare davanti allo specchio. Non ho paura che diventi schiava della sua immagine. Tocca a noi genitori insegnarle, nel frattempo, quali sono i veri valori della vita».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-18 07:39:54 | 91.208.130.85