Keystone
GRIGIONI
19.01.2020 - 16:360

Clima e “capitalismo responsabile” nell'agenda del WEF

A Davos è quasi tutto pronto per il cinquantesimo Forum economico

di Redazione
ATS

DAVOS (GR) - Clima, soprattutto, con una sessione dal titolo - non troppo rassicurante - "Evitare l'Apocalisse" (e invitata speciale Greta Thunberg) e un discorso di Carlo d'Inghilterra su "Come salvare il Pianeta" (mercoledì alle 14.40), ma anche le tensioni in Medio Oriente, il dibattito sulla web tax, la riflessione sull'uso della tecnologia o sul futuro delle città. Il tutto pensando a come dar vita a un "capitalismo responsabile", definizione che in passato sarebbe sembrata quasi un ossimoro ma che nel 2020 appare più come un imperativo morale.

C'è - come sempre - di tutto e di più nell'agenda fittissima della cinquantesima edizione del Forum economico mondiale di Davos (GR). Un appuntamento che raccoglie migliaia di persone, fra partecipanti e spettatori, e che cerca di sfuggire, con la profondità del confronto, ai dubbi sull'utilità di simili mega-forum. Il dubbio peraltro cova da tempo. Al punto che persino il numero uno di JPMorgan una volta si lasciò sfuggire che in fondo «Davos è il posto dove i miliardari dicono ai milionari come sta la gente comune». Insomma, un dibattito calato dall'alto che forse soffre delle inevitabili distorsioni di una simile prospettiva.

Resta una parata di potenti lunga e imperdibile. Fra i leader, oltre a Trump - che mantiene un margine di incertezza per il dibattito sull'impeachment - in Svizzera sono attesi la cancelliera tedesca Angela Merkel, il premier spagnolo Pedro Sanchez, quello greco Kyriakos Mitsotakis, la giovanissima premier finlandese Sanna Marin e l'altrettanto giovane cancelliere austriaco Sebastian Kurz, oltre al premier olandese Mark Rutte, quello del Pakistan Imran Khan, e i presidenti dell'Iraq Barham Salih e dell'Afghanistan Ghani. Assente invece il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif che ha ritirato la sua partecipazione alla luce delle tensioni che percorrono in queste settimane la repubblica islamica.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-22 18:34:17 | 91.208.130.89