tipress
Nobile e Bersani durante un incontro pubblico.
ULTIME NOTIZIE Elezioni 2021
LUGANO
3 ore
Non votare non risolve i problemi
Nadia Ghisolfi, deputata in Gran Consiglio candidata al Municipio di Lugano per il PPD
LUGANO
6 ore
La mia Lugano del futuro
Leonardo Bussi, Candidato al Consiglio Comunale di Lugano, Lista n.12, Candidato n.10
PORZA
8 ore
Pararsi dietro la democrazia dei numeri per nascondere le proprie «vergogne»
Movimento civico Insieme per Porza
LUGANO
14 ore
Lugano ha bisogno di un cambiamento democratico
Raoul Ghisletta, presidente PS Lugano e consigliere comunale
LUGANO
15 ore
Domenica 18 aprile ultimo giorno alle urne
Guido Sassi, candidato al consiglio comunale, PLR Lugano (Lista 2, 45)
BELLINZONA
15 ore
«Programmazione, coraggio e nuove energie per dare un impulso al centro»
Giuseppe Gianella, candidato PPD al Municipio (n. 4) e Consiglio Comunale (n. 17) di Bellinzona.
AGNO
16 ore
Il Dog Park di Agno è una realtà
ViviAgno e Lega-UDC
LUGANO
1 gior
Lugano: natalità, politica sociale e scorciatoie elettorali
Barbara Di Marco, candidata lista MPS Municipio e Consiglio comunale di Lugano
MONTECENERI
1 gior
50 anni di utopia?
Michele Seitz, Candidato al Municipio e al Consiglio comunale. Lista 3, Monteceneri Rossoverde.
LUGANO
1 gior
E se a Cornaredo al posto di torri e palazzine costruissimo un Polo congressuale?
Rocco Bianchi, candidato indipendente al Consiglio comunale di Lugano, lista no.11
L'OSPITE
1 gior
Non ci sono vaccini contro le brutture
Marion Eimann, Muralto democratica, candidata al Municipio num. 2 e al Consiglio Comunale di Muralto num. 7
MENDRISIO
1 gior
Dobbiamo essere pronti alla normalità
Maurizio Agustoni, candidato PPD al Consiglio comunale
LUGANO
1 gior
Ogni crisi è un’occasione: Per una Lugano più green, più smart e con più leadership politica
Mirko Audemars, Candidato PLR al Consiglio comunale di Lugano
VACALLO
2 gior
Ancora cemento a Vacallo
Marco Frigerio, candidato dell'Unione socialista, Verdi e indipendenti a Vacallo
LUMINO
2 gior
Pensare globalmente, agire localmente
Mario Baranzini, candidato al Municipio e al Consiglio comunale di Lumino per la lista 2 "Socialisti, Verdi e Ind."
PORZA
2 gior
Quando concordanza e collegialità vengono calpestate
Gruppi PLR e PPD del Comune di Porza
PURA
2 gior
I risultati di PuraMente Civica
Il gruppo civico di Pura in corsa per le elezioni comunali 2021
BELLINZONA
07.02.2021 - 16:460

Il Plr si difende: «Basta colpi bassi»

Dopo gli attacchi di PPD e Ps, i liberali chiedono «una campagna elettorale corretta»

BELLINZONA - Tra sorpassi di spesa, contagi in casa anziani, denunce e indagini penali, la campagna per le Comunali 2021 a Bellinzona è iniziata nel segno dei toni alti. Dopo il ricorso presentato dal PPD contro il credito suppletorio per i lavori allo stadio della capitale, il Plr - sotto attacco da mesi per le irregolarità emerse nel Dicastero opere pubbliche - passa al contrattacco. E per bocca del presidente sezionale Marco Nobile invoca una «campagna elettorale all'insegna della correttezza e della lealtà». Di seguito la presa di posizione. 

Se questi sono i modi e gli argomenti... i cittadini meritano ben altro

Le prime avvisaglie di come potrebbe essere la campagna elettorale dei prossimi due mesi a Bellinzona, sono state decisamente poco edificanti. Utilizziamo il condizionale, in quanto ci auguriamo di poter assistere, nelle prossime settimane, a qualcosa di ben diverso. Ce lo auguriamo per la politica in generale, che in questo momento, come non mai, nel pieno di una crisi sanitaria, sociale ed economica, ha bisogno di recuperare credibilità, attrattività e interesse, in tutti i partiti, nessuno escluso.

Ce lo auguriamo per la nuova Città di Bellinzona, che necessita di completare la sua – non facile (qualcuno aveva forse pensato che sarebbe stato come bere un bicchier d’acqua?) fase costitutiva – e continuare il proprio percorso di sviluppo, facendo tesoro sì di ciò che non ha funzionato al meglio, ma anche di tutto quanto sin qui costruito con successo. Ma soprattutto, ce lo auguriamo per le cittadine e i cittadini del nuovo Comune, che il prossimo 18 aprile saranno chiamati a scegliere, si spera sulla base di idee e non solo di sterili attacchi, così come di proposte di soluzioni e non solo di denunce di problemi, reali o presunti, chi dovrà farsi carico per loro di quelle sfide.

Vogliamo essere chiari e ribadire che la Sezione PLR di Bellinzona non intende non riconoscere che alcuni problemi del recente passato (ma non tutti) si sono generati in un dicastero con a capo un proprio rappresentante. Lo si è anche già fatto con la dovuta autocritica. È però adesso giunto il momento, e quanto rilevato la scorsa settimana ha senz’altro superato il segno, di guardare anche avanti, a soluzioni, al futuro, tanto più che nessuno dei censori dei giorni scorsi si può chiamare fuori.

Ci riferiamo dapprima, in ordine cronologico, alla notizia dell’inoltro, lunedì scorso, da parte di due esponenti del PPD (il capogruppo e un consigliere comunale, in rappresentanza di quel partito che non è esterno né al Municipio, né dell’Ente sport, così come non era esterno nemmeno ai conti dei castelli, nel frattempo risanati grazie al voto del Consiglio comunale), di un ricorso contro la decisione del Consiglio comunale che ha approvato il credito suppletorio per i lavori allo stadio, sollevando conflitti d’interessi in modo del tutto pretestuoso. Sono addirittura arrivati a tirare impropriamente in ballo l’Associazione Calcio Bellinzona, rea di avere in quello stadio la propria casa da oltre un secolo. Con quel ricorso di carattere esclusivamente politico, oltre a fare campagna elettorale contro, il risultato è che le aziende che hanno eseguito quei lavori corrono il rischio di aspettare ancora a lungo il pagamento di quanto a loro correttamente dovuto. Ma glielo spiegheranno i ricorrenti in questo momento di crisi.

Martedì è stato il turno del PS, che nel confermare i propri candidati al Municipio si è affrettato a rimarcare che i problemi emersi lo scorso anno riguardano dicasteri (si immagina quindi anche quello della socialità e sanità) gestiti da altri partiti. Occorrerebbe qui ricordare, con riguardo ai sorpassi di spesa, l’apprezzata, quanto dovuta, assunzione di responsabilità collegiale da parte del Municipio per bocca dal suo primo rappresentante, il Sindaco. Sentite le affermazioni del PS, qualcuno potrebbe invece pensare che tale carica sia meramente onorifica e/o ricoperta da un rappresentante di un altro partito. Invece no: si tratta del Sindaco, con tutte le responsabilità che la carica comporta, rappresentante del Partito socialista. Bisognerebbe inoltre avere l’accortezza di attendere, prima di appuntarsi medaglie. È senz’altro vero che il Sindaco si sia lodevolmente assunto la conduzione ad interim del Settore opere pubbliche, ma un conto è assumerne la conduzione e un altro far credere, il suo partito, che i problemi si siano poi magicamente risolti.

Infine l’exploit dell’ex vicepresidente della “banca di tutti i ticinesi”, oggi in Consiglio comunale per l’UDC, il quale ha capitanato l’inoltro di un ricorso (non si sa se in rappresentanza della coalizione Lega-UDC, anch’essa rappresentata in Municipio, alla presidenza dell’Ente sport e alla conduzione politica del dicastero finanze della Città), volutamente tardivo (vogliamo concedergli che da avvocato tutt’ora attivo professionalmente non può aver fatto male i calcoli sul calendario) e con cui si è scagliato in modo indegno contro tutto e tutti, con frasi e non-argomenti che hanno superato ogni decenza così come, probabilmente, anche i limiti del diritto penale. Possiamo capire che su quel fronte manchino gli argomenti e quindi l’unica strategia sia quella del ripetuto attacco gratuito e personale. Gli ultimi mesi ne sono d’altronde stati un esempio continuo. Quello scritto, pur rientrando anch’esso nel vecchio proverbio “chi d’altrui parlar vorrà, guardi sé stesso e tacerà”, ha però superato ogni limite e non può passare ancora sotto silenzio.

Vogliamo credere che la campagna che ci aspetta possa svilupparsi sul confronto di idee e nel segno della lealtà. Dopo questa doverosa risposta a quanto sollevato nei confronti di nostri rappresentanti e del nostro partito la scorsa settimana, il PLR di Bellinzona continuerà, come sinora, ad occuparsi unicamente di esporre le proprie idee sui temi che interessano alle cittadine e ai cittadini e le proprie proposte per il futuro della Capitale. Le candidate e i candidati del PLR di Bellinzona sono pronti!

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-16 01:36:03 | 91.208.130.86