Immobili
Veicoli

AlimenTIamoci correttamenteErnia iatale: comportamenti da evitare

08.09.22 - 08:00
Circa il 15% della popolazione europea presenta fastidiosi sintomi legati all’ernia iatale.
FN Project
Ernia iatale: comportamenti da evitare
Circa il 15% della popolazione europea presenta fastidiosi sintomi legati all’ernia iatale.

L’ernia iatale è legata ad un’infiammazione dello stomaco e dell’esofago che fa scivolare una sezione dello stomaco oltre lo iato del diaframma, causando un rigonfiamento del tratto finale dell’esofago. Questo comporta un peggioramento dei sintomi legati all’ernia iatale che abbiamo trattato in questo articolo.

FN Project

Alimenti da evitare
Per ridurre la sintomatologia dell’ernia iatale ed evitare un’eccessiva infiammazione si consiglia di limitare e nei casi più gravi di evitare:

    • il caffè
    • il cioccolato,
    • i cibi ricchi di grassi e le fritture,
    • la menta,
    • l’alcool
    • gli agrumi,
    • gli alimenti confezionati ricchi di zuccheri,
    • le bevande gassate
    • gli alimenti molto speziati
    • i pomodori
    • gli aromi come aglio e cipolla.

Posizioni da evitare
Oltre all’alimentazione è importante prestare attenzione al proprio stile di vita e le abitudini sbagliate che comportano un peggioramento dei sintomi.
In particolare consigliamo di:

    • Evitare di chinarsi in avanti e comprimere la zona addominale, subito dopo i pasti.
    • Fare gli addominali.
    • Evitare di indossare cinture strette e abbigliamento troppo attillato che aumentano la pressione sulla zona addominale.
    • Alzare la testata del materasso di 20-30 centimetri, in modo da avere la testa più alta rispetto al corpo ed evitare un ritorno dei succhi gastrici nell’esofago.
    • Evitare pasti troppo abbondanti, prediligendo pasti piccoli e frequenti.
    • Mangiare lentamente e masticare bene.
    • Evitare la frutta e un eccesso di liquidi dopo i pasti per non diluire eccessivamente i succhi gastrici.
    • Consumare i grassi insaturi come l’olio EVO o l’olio di semi al posto dei grassi saturi come il burro.
    • Limitare il più possibile il fumo.
    • Non coricarsi subito dopo i pasti ma attendere almeno un paio d’ore per favorire la digestione.

Per questo motivo abbiamo ideato il metodo IMMUNE SYSTEM DIET. Il metodo permette di dimagrire, alleviare problematiche gastrointestinali e ripristinare corretti valori ematici tramite la scelta degli alimenti corretti al proprio sistema immunitario. Puoi contattarci al numero 0763602900 (anche su whatsapp) oppure inviare una mail a [email protected].

Abbiamo scritto un eBook che tratta in maniera approfondita la tematica dell’ernia iatale. È possibile scaricarlo gratuitamente cliccando QUI.

FN Project

Come ridurre le dimensioni dell’ernia iatale da scivolamento
Con una dieta adeguata, volta a sfiammare l’organismo, si otterranno dei benefici anche a livello di esofago e di stomaco. I sintomi fastidiosi dell’ernia iatale si attenueranno fino a scomparire e anche le dimensioni dell’ernia stessa si ridurranno progressivamente. Bisognerà fare molta attenzione in futuro con l’alimentazione, in quanto un ritorno alle vecchie abitudini alimentari può infiammare molto più velocemente l’esofago e lo stomaco e ripresentare i fastidiosi sintomi.

 

Articolo a cura FN Project – Nutrition Centre

 
 

NOTIZIE PIÙ LETTE