SVIZZERASempre meno carne nel piatto: il 5% degli svizzeri è vegetariano

01.11.22 - 11:36
I vegani rappresentano invece lo 0,6% della popolazione complessiva.
Deposit
Sempre meno carne nel piatto: il 5% degli svizzeri è vegetariano
I vegani rappresentano invece lo 0,6% della popolazione complessiva.

BERNA - Il 5% degli svizzeri sopra i 14 anni è vegetariano. La quota dei vegani è invece dello 0,6%. È quanto emerge da uno studio pubblicato oggi dall'associazione Swissveg, che sottolinea come la tendenza sia in rialzo.

Negli ultimi anni il numero di vegetariani o vegani è infatti aumentato del 14%. Se la progressione dovesse confermarsi, tra cinque anni una persona su dieci non mangerà più carne.

Dietro il fenomeno, secondo Swissveg, c'è la maggiore presenza di notizie relative agli svantaggi del consumo di carne sui media, oltre all'accesso sempre più facile, su internet, a informazioni sul tema.

Nel 2022, Swissveg ha contato 304'000 vegetariani in Svizzera e 42'000 vegani. In termini di abitudini di consumo, si è assistito a un boom di vendite di sostituti della carne, tanto che oltre la metà delle persone interpellate ne ha mangiato.

Emergono poi, ancora una volta, le diverse abitudini alimentari di donne e uomini: il 3,5% degli uomini vive senza carne, contro il 5,3% delle donne. Lo 0,2% degli uomini è vegano, percentuale che sale invece all'1% tra le donne.

Il vegetarianismo sta riscuotendo particolare successo tra i giovani. Il 6,5% degli intervistati tra i 14 e i 34 anni ha rinunciato alla carne. Sopra i 55 anni, la quota è del 2,5%. Le diete vegane sono seguite dall'1% nella fascia d'età più giovane e dallo 0,3% in quella più anziana.

Ci sono differenze anche in base al livello di istruzione. La quota di vegetariani è più elevata fra i laureati (6,8%) rispetto a chi ha seguito solo l'istruzione obbligatoria (4,2%).

Per motivare questa scelta di vita, la maggior parte degli interpellati ha indicato motivi ecologici ed etici, primo fra tutti il benessere degli animali. Solo in seconda battuta sono entrati in gioco la propria salute e la nutrizione a livello mondiale.

I dati provengono dall'indagine Mach sulle abitudini dei consumatori, effettuata su persone sopra i 14 anni che parlano tedesco, francese o italiano (in totale 6,86 milioni). Sono 30'000 ad aver partecipato al sondaggio telefonico.

COMMENTI
 
marco17 3 mesi fa su tio
Meno sono numerosi (vegani 0,6%) e più sbraitano e vorrbbero imporre a tutti le loro abitudini alimentari.
LoveYourCountry 3 mesi fa su tio
Meglio così, con i vegetariani diminuisce la domanda di carne e di conseguenza la carne costerà meno. Avanti così hehe
GruetliWSAAWF 3 mesi fa su tio
Non canterei subito vittoria. Anzi, presumo sarà proprio il contrario della premessa da Lei evocata. La carne, quella vara, sarà (purtroppo) accessibile per una nicchia privilegiata.
NOTIZIE PIÙ LETTE