tipress
CANTONE
04.12.2017 - 07:290

I richiedenti l'asilo saranno rimpatriati da Agno?

La proposta inviata alla Segreteria di Stato della migrazione (SEM) dal Consiglio di Stato ticinese. In cambio «indubbi vantaggi logistici e procedurali»

LUGANO - Mentre in Ticino ci si domanda quali saranno le sorti dello scalo di Agno, il Governo sorprende con una proposta inattesa: considerare lo scalo di Lugano-Agno quale aeroporto fra quelli abilitati a eseguire le operazioni di rinvio per via aerea dei richiedenti l’asilo, analogamente a quello di Zurigo-Kloten e Ginevra-Cointrin.

Il Consiglio di Stato ticinese - come riferisce il Giornale del popolo - ha così sottoposto alla Segreteria di Stato della migrazione (SEM) la seguente considerazione: «Tendendo conto dell’ubicazione di un Centro federale d’asilo e la conseguente maggior attribuzione di rinvii nell’ambito della procedura di Dublino accelerata, lo scrivente Esecutivo ritiene che lo scalo di Lugano-Agno rivesta un ruolo di fondamentale importanza e reitera la richiesta volta a considerare lo scalo ticinese quale aeroporto fra quelli abilitati a eseguire operazioni di rinvio via aerea».

«Una decisione positiva in merito – prosegue lo scritto governativo – comporterebbe dei vantaggi sia dal profilo logistico, sia sotto l'aspetto procedurale».

Potrebbe interessarti anche
Tags
scalo
stato
asilo
richiedenti
agno
ticinese
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-22 03:02:47 | 91.208.130.86