Tipress
La sorpresa Plastino.
HCAP
06.12.2017 - 07:000

Tira tanto e non molla mai, ma quanto è cambiato questo Ambrì?

Il ghiaccio, dopo 28 partite, mostra una squadra totalmente diversa rispetto allo scorso anno. Alcune statistiche certificano i passi in avanti del nuovo corso biancoblù. Con un tasto dolente...

AMBRÌ - Alfa e omega. L’Ambrì-Piotta del presente è tutta un’altra squadra rispetto al (recente) passato. Lo dice il ghiaccio. Lo certificano le statistiche. Dopo 28 partite le scommesse di inizio stagione stanno - piano piano - dando i loro frutti. Il cambiamento di attitudine in pista è sotto gli occhi di tutti. Cereda ha saputo costruire un gruppo che lotta e pattina. Che seppur perdendo (come nella clamorosa rimonta poi non concretizzatasi a Losanna) non molla mai. Il nuovo credo hockeystico biancoblù si può estrapolare (anche) dai numeri.

Ad esempio nella statistica dei tiri in porta. L’anno scorso i leventinesi erano desolatamente in fondo a questa speciale classifica con soli 1’149 tiri scagliati verso la gabbia avversaria in tutta la regular season (media 28.98). Questa stagione, invece, i pupilli di Cereda sono quelli che hanno tirato di più in porta con ben 903 conclusioni (32.25 a partita). La percentuale realizzativa della squadra biancoblù rimane - per ora - una delle più basse della Lega (decimo posto con l’8.19% di riuscita), ma l’arrivo di Kubalik e il ritorno di Guggisberg potrebbero migliorarla. Lo sniper ceco nelle 7 partite disputate in maglia leventinese (11 punti) ha - da parte sua - contribuito a rendere più pericoloso ed efficace il powerplay. Il gioco in superiorità numerica degli uomini di Cereda è infatti il quarto della Lega con un’efficacia del 20% (22 reti su 110 possibilità). Ma giocare con l’uomo in più non ha portato solo vantaggi. Anzi. L’Ambrì è infatti la squadra che ha incassato più gol mentre giostrava in powerplay (ben sei). Senza lode e senza infamia, invece, il box play. In questo speciale esercizio i biancoblù si trovano a metà classifica sia nelle reti subite (sesto posto con 20) sia in quelle realizzate (settimo posto con due).

Il tasto dolente - Un altro dato statistico importante - soprattutto per le casse della società - è quello relativo al pubblico. E qui si tocca un tasto (piuttosto) dolente. Perché nonostante l’ottima attitudine dimostrata questa stagione e il nuovo corso che punta sull’identità e sui giovani ticinesi, i tifosi biancoblù non sono tornati a popolare la Valascia in massa. L’affluenza media alla pista si attesta infatti sulle 5'044 unità ed è la penultima dell’intera National League, davanti solo al Davos. Una disaffezione figlia della scorsa - pessima - stagione, alla quale questo Ambrì sta cercando di porre rimedio.  

Il migliore - Passando dai dati di squadra, a quelli dei singoli giocatori, una menzione speciale se la merita Matt D’Agostini. Il canadese è la vera propria anima di questo Ambrì-Piotta operaio. Dà l’esempio e paga il prezzo. Non per nulla, pur vestendo il casco da Top Scorer, è l’unico attaccante della lega presente nella top 20 della classifica dei tiri bloccati (36).

La sorpresa - Sorprendente è invece stato il rendimento di Nick Plastino. Dopo un periodo di ambientamento, il difensore - arrivato con un pedigree tutt’altro che nobile e con i crismi dello straniero low-cost - è esploso diventando un perno imprescindibile della difesa biancoblù. Il numero 44 - con i suoi 21.23 minuti di media a partita - è attualmente il giocatore più utilizzato da Cereda. Fiducia che l’italo-canadese ha ripagato realizzando 17 punti (settimo posto tra i difensori). Merita una menzione pure un compagno di nazionale di Plastino, ovvero Diego Kostner. L’attaccante azzurro è rinato nel ruolo di centro ed è attualmente il miglior biancoblù nella classifica del +/- (+5).

La delusione  - L’alfa e l’omega può venir applicato pure agli stranieri. Perché tanto ha sorpreso in positivo Plastino, tanto ha deluso il suo ex compagno nello Slovan Bratislava Jeff Taffe. Il centro americano - confinato in tribuna dopo l’arrivo di Kubalik e autore di sole 2 reti in 22 partite - è risultato un pesce fuor d’acqua negli schemi leventinesi. La sua velocità tartarughesca, poi, mal si abbina con il gioco tutto rapidità e pressione voluto da Cereda. Stagione difficile pure per Lukas Lhotak che detiene il peggior bilancio +/- della squadra (-13) e per Adrien Lauper, solo un punto in 26 partite e -9 nel +/-.

I numeri, certo, non dicono tutto. Ma l’Ambrì del nuovo corso è lì. A un punto dalla linea che separa le otto elette dalle quattro condannate. E chissà che con un po’ di cinismo in più quel sogno - a settembre considerato un po’ da tutti impossibile - non possa trasformarsi in realtà.

Commenti
 
Meridiana 1 mese fa su tio
Saranno contenti gli azionisti dopo la prossima Assemblea straordinaria trovando il balore delle azioni dimezzato e pagando oer le nuove una quota superiore del 200% del valore effettivo, Rdgalo di S.Nicolao ? Buone Feste
Ara Pez 1 mese fa su fb
Mah....a me sembra messo più male ...
Mr Network 1 mese fa su fb
Tipico commento idiota da tifo contro ma purtoppo la mamma degli ignoranti ...
GI 1 mese fa su tio
Considerato come il Kloten possa già essere considerato un dei quattro.....attorno alla riga sono pure in quattro per una sola poltrona....auguri....importante sarà crederci !
sergejville 1 mese fa su tio
nn mollare e tirare tanto e ottima condizione fisica era l'unica via da percorrere, siamo onesti. Così come l'innesto di Cereda e Duca. Scelte quasi "obbligate".
Massimo Ferrantini 1 mese fa su fb
Filippo Thomann Simona Poretti Muscetti Davide
Muscetti Davide 1 mese fa su fb
AMBRI TUTTA LA VITA!!!!
Simona Poretti 1 mese fa su fb
Sempre e solo Ambrì Piotta😊
Potrebbe interessarti anche
Tags
squadra
ambrì
partite
stagione
classifica
tiri
tasto
reti
lega
plastino
Risultati
16.01.2018
LNA
overtime
Zugo
Friborgo
2-1
(0-0 1-1 0-0 1-0)
overtime
Ginevra
Berna
2-3
(0-0 2-0 0-2 0-1)
17.01.2018
LNB
rigori
Winterthur
Lakers
3-4
(1-1 1-1 1-1 0-0 0-1)
18.01.2018
NHL
3. tempo
BOS Bruins
MON Canadiens
4-1
(1-1 1-0 2-0)
3. tempo
ANA Ducks
PIT Penguins
5-3
(0-1 4-0 1-2)
19.01.2018
LNA
19:45
Davos
Friborgo
19:45
Losanna
Lugano
19:45
Langnau
Kloten
19:45
Zurigo
Bienne
19:45
Zugo
Ambrì
LNB
19:45
Zugo Academy
Ticino Rockets
19:45
Visp
Olten
20:00
La Chaux de Fonds
Ajoie
20:00
Langenthal
Winterthur
20:00
Turgovia
Lakers
NHL
01:00
NJ Devils
WAS Capitals
01:00
NY Islanders
BOS Bruins
01:00
PHI Flyers
TOR Leafs
01:00
COB Jackets
DAL Stars
01:30
NY Rangers
BUF Sabres
01:30
OTT Senators
STL Blues
01:30
TB Lightning
VEGAS Knights
02:00
NAS Predators
ARI Coyotes
03:00
COL Avalanche
SJ Sharks
04:30
LA Kings
PIT Penguins
Ultimo aggiornamento:18.01.2018 07:07
Classifiche
HOCKEY LNA
1
Berna
40
84
2
Zugo
40
71
3
Bienne
40
69
4
Lugano
40
68
5
Davos
40
64
6
Zurigo
40
62
7
Friborgo
40
60
8
Ginevra
41
60
9
Losanna
39
53
10
Langnau
40
52
11
Ambrì
40
41
12
Kloten
40
36
Ultimo aggiornamento:18.01.2018 11:38
HOCKEY LNB
1
Lakers
34
80
2
Langenthal
35
67
3
Olten
35
67
4
Ajoie
35
63
5
Visp
35
58
6
Turgovia
35
54
7
La Chaux de Fonds
34
51
8
Zugo Academy
35
44
9
GCK Lions
35
40
10
Winterthur
35
31
11
Ticino Rockets
34
18
Ultimo aggiornamento:18.01.2018 11:38
NHL
EASTERN ATLANTIC
1
TB Lightning
44
65
2
BOS Bruins
43
58
3
TOR Leafs
46
54
4
DET Wings
44
43
5
FLO Panthers
43
42
6
MON Canadiens
45
42
7
OTT Senators
42
39
8
BUF Sabres
44
31
EASTERN METROPOLITAN
1
WAS Capitals
45
59
2
NJ Devils
43
54
3
COB Jackets
46
53
4
NY Rangers
45
51
5
PIT Penguins
47
51
6
NY Islanders
46
50
7
PHI Flyers
44
48
8
CAR Hurricanes
45
48
WESTERN CENTRAL
1
WIN Jets
46
59
2
NAS Predators
43
58
3
STL Blues
47
57
4
DAL Stars
46
55
5
MIN Wild
46
53
6
COL Avalanche
43
51
7
CHI Blackhawks
45
50
WESTERN PACIFIC
1
VEGAS Knights
43
61
2
SJ Sharks
43
54
3
CAL Flames
45
54
4
LA Kings
44
53
5
ANA Ducks
46
51
6
EDM Oilers
46
43
7
VAN Canucks
45
42
8
ARI Coyotes
46
28
Ultimo aggiornamento:18.01.2018 11:38
ULTIME NOTIZIE Sport
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-18 12:35:51 | 91.208.130.87