LUGANOBuono natalizio per gli anziani? Idea "bocciata"

09.12.22 - 15:15
Il Municipio di Lugano: «Una spesa cospicua e difficile da mettere in atto». Ed esiste già il Regolamento comunale in ambito sociale
Tipress
Buono natalizio per gli anziani? Idea "bocciata"
Il Municipio di Lugano: «Una spesa cospicua e difficile da mettere in atto». Ed esiste già il Regolamento comunale in ambito sociale

LUGANO - Un buono natalizio per gli anziani in difficoltà di Lugano? «Una spesa cospicua e difficile da mettere in atto» e, in ogni caso, superata dalla possibilità di far capo al Regolamento comunale in ambito sociale, da parte di ogni cittadino che si trova in difficoltà finanziarie, attraverso il quale la Città «monitora la situazione» dei suoi abitanti. È questa, in sintesi, la risposta di Palazzo Civico alla proposta di istituire il nuovo strumento ad hoc.

Nel dettaglio, «l'elargizione di un buono di 200 franchi» - come quello ipotizzato nell'interrogazione presentata da Luca Campana - «rappresenterebbe un onere di circa 2 milioni di franchi». E poi, prosegue il Municipio, ci sono le difficoltà di applicazione. In primis, il fatto che l'elargizione «preclude che il buono venga riconosciuto da partner sul territorio e che gli stessi lo accettino». Servirebbe in tal senso «mettere in piedi una rete di aziende disposte alla manovra, con il rischio di favorire i grandi centri commerciali a discapito di attività più piccole». E questo non potrebbe essere attuato nell'immediato. «La messa in opera di un tale sistema richiederebbe tempo e risorse».

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE