Immobili
Veicoli

CANTONEMaxi-schermi per i mondiali, l'MPS chiede che siano messi "in fuorigioco"

06.10.22 - 14:07
Scatta l'interpellanza: «Le violazioni dei diritti in Qatar non possono essere ignorate neanche in Ticino».
Tipress (foto d'archivio)
Maxi-schermi per i mondiali, l'MPS chiede che siano messi "in fuorigioco"
Scatta l'interpellanza: «Le violazioni dei diritti in Qatar non possono essere ignorate neanche in Ticino».

BELLINZONA - A lungo etichettati come poco ecologici e, soprattutto, indifferenti al rispetto dei diritti umani, i prossimi mondiali di calcio - che prenderanno il via in Qatar il 20 novembre - sono in questi giorni al centro delle polemiche anche in Svizzera. Le città di Losanna e Neuchâtel, sull'onda di quanto accade in Francia, hanno infatti annunciato che boicotteranno la manifestazione, non installando maxi-schermi negli spazi pubblici. Anche Ginevra ne discute. E in Ticino? L'MPS ha interpellato il Consiglio di Stato, sottolineando che il governo e i comuni ticinesi «non possono restare indifferenti alle sistematiche violazioni dei diritti delle persone sfruttate dal Qatar».

Ma andiamo con ordine. Nel nostro cantone sono finora due le città che si sono mosse per allestire uno spazio destinato alla visione delle partite. Chiasso, dove si è già certi che sarà predisposta una "fan zone". E Lugano, che ha messo a concorso lo spazio del Centro Esposizioni.

L'MPS però non ci sta, ed evocando lo «spirito della Costituzione» sottolinea «che è un nostro obbligo morale astenersi dall’organizzare qualsiasi iniziativa a favore dei campionati mondiali» e «in particolare rinunciando all’istallazione di maxi-schermi nelle proprie piazze o in strutture pubbliche». E in quest'ottica - «fermo restando l'autonomia comunale» - i deputati Matteo Pronzini, Simona Arigoni e Angelica Lepori chiedono al Consiglio di Stato cosa «intende intraprendere per sensibilizzare e anche invitare, i comuni ticinesi ad astenersi dall’organizzare qualsiasi iniziativa a favore» di Qatar 2022.

COMMENTI
 
Princi 1 mese fa su tio
mondiali e gnent da scena per mi .....
Mattiatr 1 mese fa su tio
L'MPS dovrebbe ricordarsi che nella costituzione svizzera è incluso pure il federalismo. Ciò significa che il comune, il cantone e la confederazione hanno competenze delineate. In una settimana hanno chiesto al consiglio di stato d'interferire in tematiche di competenza federale e oggi di competenza comunale. Non parlo del fatto che a loro non sta bene una situazione estera per cui vogliono limitare la riproduzione di una manifestazione sportiva (non molto in linea con la nostra costituzione liberale). La situazione in medio oriente è generalmente drammatica, fatto sta che nel campo da calcio, ci sono giocatori di calcio che giocano a calcio, ed è quello che viene filmato e riprodotto. Fossero veramente interessati alla causa che portano avanti potrebbero andare a vedersi una partita, filmare le violazioni dei diritti, farci un documentario e darlo alla RSI da trasmettere prima o dopo le partite finali (così quantomeno informi).
Ascpis 1 mese fa su tio
L’MPS ha memoria e si ricorda solo quello che fa comodo a loro!!! Condivido ogni parola che hai scritto! Il problema in più è che x la maggior parte delle pecore che seguono quel partito è solo perché oggi è una moda fare i socialisti, poi nella realtà sono i primi a fott.ersene del prossimo soprattutto quando le loro tasche sono piene
polonord 1 mese fa su tio
Ma questi MPSsini non hanno niente di meglio da fare durante il giorno? Rompi…
gadoal 1 mese fa su tio
si sa che socialisti e comunisti sono poco avvezzi al divertimento. quindi perchè far spegnere il maxischermo in piazza e far accendere migliaia di televisori a casa di ognuno di coloro che sarebbe stato in piazza? poco democratico e poco economico...tipico socialista.
Sara788 1 mese fa su tio
sempre a scassare il ...... sé avete da dimostrare perché non andate in Qatar a farlo invece di decidere cosa può o non può fare o vedere il popolo Ticinese?
Sarà 1 mese fa su tio
Proprio perché in Qatar non si può protestare! Ma anche dal nostro piccolo si può inviare un segnale di solidarietà con le donne che si battono per la libertà. Il rispetto dei diritti umani dovrebbe rientrare nei criteri per l'assegnazione dei mondiali.
Alex 1 mese fa su tio
appunto per questo così li arrestano e buttano la chiave e non rompono più i maroni!
NOTIZIE PIÙ LETTE