tipress
MENDRISIO
11.03.2020 - 10:550

«Prima i nostri negli enti autonomi e nelle partecipate»

A chiederlo, mediante una "mozione bis", è il Gruppo Lega dei Ticinesi, UDC e Indipendenti

BELLINZONA -  Inserire la preferenza indigena negli enti autonomi e nelle partecipate della città di Mendrisio. A chiederlo, mediante una mozione bis (che arriva dopo la bocciatura, ieri sera in Consiglio comunale a Mendrisio, della mozione precedente), è il Gruppo Lega dei Ticinesi, UDC e Indipendenti. 

«Il Gran Consiglio - sottolineano - ha deciso di inserire il principio della preferenza indigena in alcune leggi di aziende parastatali quali EOC, Banca Stato, ATT e OTR, USI e SUPSI (personale amministrativo e ausiliario), ACR e aziende di trasporto beneficiarie di sussidi». La modifica legislativa è la seguente: «nell'assunzione del personale, a parità di requisiti e di qualifiche e salvaguardando gli obiettivi aziendali, dà la precedenza alle persone residenti, purché idonee a occupare il posto di lavoro offerto».

Da qui la richiesta, reinoltrata con alcuni correttivi, all'esecutivo mendrisiense.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-07 06:24:12 | 91.208.130.86