Immobili
Veicoli

GAMBAROGNOUn robot per cercare l'83enne in fondo al lago

16.08.22 - 16:00
A guidarlo un gruppo di specialisti della Polizia cantonale di Ginevra
tipress
Un robot per cercare l'83enne in fondo al lago
A guidarlo un gruppo di specialisti della Polizia cantonale di Ginevra
L'anziano era scomparso in acqua durante una nuotata il 12 agosto. Di lui ancora nessuna traccia

VIRA GAMBAROGNO - Ancora nessuna traccia dell'83enne scomparso il 12 agosto durante una nuotata nel lago Maggiore. La Polizia cantonale comunica che - dopo la fase di pianificazione - mercoledì 17 agosto riprenderanno le operazioni di ricerca del corpo.

Queste si concentreranno al largo di Vira Gambarogno (zona Vignascia) con la collaborazione del Gruppo ricerca elettronica subacquea (GRES) della Polizia cantonale di Ginevra e il ricorso a un'apparecchiatura specialistica, tra cui un sonar per il rilevamento del fondale e un robot per il recupero in questi specifici frangenti.

Per ragioni di sicurezza e per non ostacolare l'attività di ricerca (che si svolgerà a circa 500 metri da riva, in un'area in cui il fondale risulta profondo oltre un centinaio di metri), la pesca, il nuoto e la navigazione non saranno consentiti dalle 07.30 alle 20, per un'estensione di un chilometro quadrato di fronte alla zona Vignascia.

Saranno ammessi soltanto la partenza e l'arrivo dei natanti ormeggiati nel comprensorio di Vira Gambarogno con l'invito a limitare la velocità e di conseguenza il moto ondoso, precisa la Polizia in una nota.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO