Immobili
Veicoli

AGNOSpari ad Agno, il sospettato è il padre del 22enne

08.08.22 - 11:59
L'uomo, un 49enne, è accusato di tentato assassinio. Avrebbe usato un fucile a canne mozze.
Deposit (immagine illustrativa)
Spari ad Agno, il sospettato è il padre del 22enne
L'uomo, un 49enne, è accusato di tentato assassinio. Avrebbe usato un fucile a canne mozze.

AGNO - Apparterrebbero alla stessa famiglia, la vittima e l'autore della sparatoria avvenuta ieri mattina ad Agno. A ferire gravemente il 22enne, con uno o più colpi d'arma da fuoco, sarebbe infatti stato il padre. Lo riferisce la Rsi. Secondo un testimone oculare, il giovane ferito sarebbe inoltre sceso in strada per chiedere aiuto.

L'uomo, un 49enne della regione, è stato arrestato ieri subito dopo i fatti ed è accusato di tentato assassinio, in subordine, tentato omicidio e infrazione alla Legge federale sulle armi.

Per ferire il figlio il padre avrebbe usato un fucile a canne mozze, che la polizia cantonale sta tuttora cercando.

L'uomo, precisano ancora da Comano, sostiene che i colpi sarebbero partiti in maniera accidentale. Una versione che, naturalmente, dovrà venire confermata (o smentita) dall'inchiesta coordinata dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo.

Il dramma si è consumato ieri intorno alle 10 in via Aeroporto. Il giovane è in pericolo di vita.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO