Rescue Media
+10
LUGANO
28.07.2021 - 11:480
Aggiornamento : 15:41

Pensilina Coop crollata, non ci sono feriti

È il bilancio di quanto accaduto stamattina attorno alle 9.30 al nuovo benzinaio di Pambio-Noranco

Sarà l'inchiesta di polizia a stabilire come mai la struttura ha ceduto sotto la pioggia

LUGANO - Sono due le auto che sono rimaste bloccate sotto la pensilina crollata stamani alla stazione di servizio Coop nel quartiere luganese di Pambio-Noranco. Ma fortunatamente non si registrano feriti, come ci fa sapere Sabine Schenker, portavoce di Coop Mineraloel.

Il crollo è avvenuto questa mattina, attorno alle 9.30, a Noranco. Quella situata lungo via Pian Scairolo è una stazione di servizio di nuovissima realizzazione, inaugurata appena lo scorso 29 aprile.

Sarà ora l'inchiesta di polizia a stabilire per quale motivo la struttura ha ceduto sotto l'intensa pioggia delle scorse ore. Sulla base del rapporto, Coop Mineraloel deciderà come procedere.

«Che spavento» - Il dipendente di una concessionaria auto situata nelle vicinanze racconta: «Mi sono spaventato moltissimo! Inizialmente pensavo che qualcosa fosse stato colpito da un fulmine, ma poi ho visto che tutto il tetto si trovava per terra».

Altri disagi - Si registrano molti disagi lungo l'autostrada A2 che stamattina era stata chiusa tra Mendrisio e Bissone a causa di una frana. Nel frattempo il tratto è stato riaperto, ma non mancano le code: in direzione sud, tra Lugano Nord e Maroggia si sono formati tredici chilometri, secondo quanto indicato dalla polizia cantonale su Twitter.

Una frana è caduta, in mattinata, anche a Gandria, bloccando la strada principale in entrambe le direzioni. Stessa situazione sulla strada del Capo San Martino, che è chiusa per il riversamento di materiale proveniente dalle vasche di contenimento: col maltempo ha infatti ceduto un muro.

Sul Pian Scairolo si contano diversi allagamenti, anche negli spazi dei centri commerciali. È inoltre esondato il riale Scairolo.

Anche oggi la polizia ha invitato i cittadini a limitare gli spostamenti allo stretto necessario nelle zone colpite dalle precipitazioni, di non sostare su ponti o in prossimità di corsi d'acqua, e di evitare di avvicinarsi alle zone a rischio di scoscendimenti e di caduta di alberi.

Piogge in calo - Nel frattempo anche oggi continua a piovere. Secondo quanto riferito martedì da MeteoNews, è dal 1918 che non cadeva più un tale quantitativo di pioggia in sole quarantotto ore. Nella seconda parte della giornata odierna - lo si evince dall'attuale bollettino di MeteoSvizzera - si dovrebbe assistere a un graduale passaggio a tempo asciutto, con qualche schiarita. Il tempo dovrebbe quindi migliorare nei prossimi giorni.

 

Ti-Press (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 14 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-08 14:08:12 | 91.208.130.89