Immobili
Veicoli

LOCARNOLa rissa, poi l'ospedale e gli arresti

22.07.21 - 07:30
Scontro tra un gruppo di zurighesi e alcuni ticinesi nei pressi del Palacinema.
tipress
La rissa, poi l'ospedale e gli arresti
Scontro tra un gruppo di zurighesi e alcuni ticinesi nei pressi del Palacinema.
Le manette sono scattate per due 24enni del Locarnese.

LOCARNO - È di due arresti e due feriti il bilancio della rissa verificatasi, nei pressi del Palacinema di Locarno, a inizio luglio.

A finire in manette - riferisce Radio Ticino, notizia confermata in mattinata dalla Polizia cantonale - sono stati due 24enni della regione (uno cittadino svizzero, l'altro cittadino croato). Uno è tornato a piede libero dopo l’interrogatorio, l’altro ancora dietro le sbarre almeno fino a quando non sarà chiarito cosa è avvenuto quella sera.

I fatti risalgono alla notte a cavallo tra il 2 e il 3 luglio scorso, poche ore dopo la sfida degli europei tra Italia e Belgio, mentre i fermi sono avvenuti il 13 luglio. Stando a informazioni non confermate, degli agenti di Polizia zurighesi in veste civile stavano festeggiando un addio al celibato quando, per ragioni che l'inchiesta dovrà appurare, è partita una scazzottata con i ticinesi.

Ad avere la peggio sono stati proprio i due poliziotti, che hanno riportato ferite tali da necessitare il trasporto al pronto soccorso della Carità di Locarno.

Secondo Radio Ticino, sarebbero stati gli zurighesi a provocare il gruppo di ticinesi. Le ipotesi di reato nei confronti di questi ultimi sono di lesioni gravi subordinatamente semplici, aggressione, rissa e vie di fatto.

 L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Valentina Tuoni.

NOTIZIE PIÙ LETTE