Immobili
Veicoli

LUGANOEx Macello, l'amianto c'è

10.06.21 - 17:10
Rilevata anche la presenza di idrocarburi policiclici aromatici.
tipress
Ex Macello, l'amianto c'è
Rilevata anche la presenza di idrocarburi policiclici aromatici.
Da chiarire ora se i quantitativi siano tali da poter aver messo in pericolo l'integrità delle persone e dell'ambiente al momento dell'abbattimento

LUGANO - I primi prelievi ordinati dagli inquirenti, ed effettuati in superficie sull'area dell'ex Macello posta sotto sequestro, hanno dato risultati che contraddicono quanto detto fino ad ora.

 Gli esami - riferisce il Ministero pubblico - hanno confermato la presenza puntuale di alcuni materiali contenenti amianto e idrocarburi policiclici aromatici (PAH) in singoli oggetti che non sono presenti in quantitativi importanti rispetto alla massa delle macerie e dei rifiuti.

L'inchiesta cercherà di stabilire se vi sia stata una concreta messa in pericolo dell'integrità delle persone e dell'ambiente al momento dell'abbattimento dell'edificio.

Ulteriori prelievi in profondità sono già stati disposti.

In ogni caso, secondo la Sezione protezione aria, acqua e suolo (SPAAS), grazie alle operazioni di messa in sicurezza precauzionale del 02.06.2021, l'area delimitata e sottoposta a sequestro è da considerarsi sicura e priva di effetti dannosi per la popolazione e l'ambiente.

COMMENTI
 
Evry 1 anno fa su tio
ma loro ci abitavano tranquillamente !!!!! e ora i sinistroidi gridano allo scandalo, ma per favore !!!!!
T-34 1 anno fa su tio
Mai visto un municipale raccontare tante municipalle.
emib53 1 anno fa su tio
Le leggi ci sono e Lugano se ne è fregato, ma se un privato demolisce senza test per l'amianto (svariate migliaia di franchi prima di ristrutturare casa) sono multe e blocco dei lavori. La legge non è la stessa per tutti e l'autorità dovrebbe dare pure il buon esempio?. A quando qualche dimissione prima di coprirsi del tutto di ridicolo?
gigipippa 1 anno fa su tio
Ma devono ancora capire cosa è andato storto ! Ridicoli, per anni anno deciso di non decidere e adesso che lo hanno fatto non capiscono cosa sia successo.
Tato50 1 anno fa su tio
Ecco il motivo che ha portato ad allontanare i "molinari" . Lo hanno fatto per la loro salute ;-)
Evry 1 anno fa su tio
Certo
F/A-19 1 anno fa su tio
La domanda è: se non sequestravano l’area dove sarebbero andati a finire questi rifiuti inquinati?
Evry 1 anno fa su tio
probabilmente nel tuo giardino, ma per favore guardati attorno e informati dove e come viene smaltito l'aianto. è una realtà ched va risolta giornalmente, "in quei tempi" questi materiali erano un toccasdana per le costruzuioni e oggi, dopo verifiche non è assolutamente più adatto e lo si sta eliminando ovunque. Al posto di starnazzarew mettiti all'opera come volontario. grazie
Meck1970 1 anno fa su tio
Ma smettiamola ...... ce ne sono altri di problemi da sistemare. Da parte mia era giusto fare pulizia. Ma qualcuno avrà pure dato un ordine alla ditta per la demolizione. Questi sono i politici che abbiamo nel bel Ticino.
don lurio 1 anno fa su tio
Smettela con l'amianto tutte le costruzioni prima del 1990 i pavimenti in piastrelle pollai, tetti di case, tetti di garage e tetti di capannoni ecc.. eccc. dicono che contenevano l'amianto. Per demolirle ci vuole un permesso che fa spendere soldi a chi vuole ricostruire . Giusto di prenderne precauzioni ma non mi sembra che ci sono delle persone che incitano all'esagerazione, e contro i politici. I brozzoni come li chiamano a Lugano fateli lavorare a smantellare i resti delle rovine , muniteli di scafandri e avanti lavorare per il bene di Lugano e del Ticino.
SteveC 1 anno fa su tio
Se l’amianto c’è significa che ci sono state delle mancanze prima, adesso sono semplicemente emerse. Dunque, andava bene che i giovani frequentassero un posto con presenza di amianto?
Boh! 1 anno fa su tio
…vi posso assicurare che per chi si alza tutte le mattine sei giorni su sette per andare a lavorare nove ore al giorno la questione suscita interesse ZERO….☺️
F/A-19 1 anno fa su tio
Mi piacerebbe sapere la destinazione di questi detriti, visto che sarebbero stati classati come normali detriti da demolizione avrebbero sicuramente inquinato una qualche discarica? A giudicare dal pressappochismo in atto pare proprio di sì.
Tato50 1 anno fa su tio
In pratica, per fortuna, li hanno fatti uscire perché sono anni che vivevano nel pericolo e quindi preservare la loro salute è stato un atto da ammirare. Adesso li porterei tutti al Civico per una TAC onde evitare che facciano la mia fine pur non frequentando certi siti così pericolosi. Farei anche un esame alla vernice utilizzata per "abbellire" l'esterno. Potrebbe essere tossica ;-(((((((((
centauro 1 anno fa su tio
Ma invece di demolirlo in modo illecito non sarebbe bastato murare porte e finestre? ci sarebbe arrivato anche un rapanello!
Cane93 1 anno fa su tio
Fare così costava di meno 😂 dovranno pur recuperare i debiti. Povero Ticino
egi47 1 anno fa su tio
Ecchissenefrega, non vediamo l'ora che tutto venga raso al suolo. Basta è ora di finirla.
cle72 1 anno fa su tio
Bravo! Complimenti anche la parte protetta allora con un valore artistico? L'ignoranza dilaga sul Ceresio. Siete fermi al paleolitico, aprite I vostri orizzonti... Poi magari sei uno di quelli che si lamentano che Lugano è una città morta, di vecchi ecc ecc. Che alle 18.00 non c'è anima viva in giro.
pillola rossa 1 anno fa su tio
Nessuno ha dato l'ordine di abbattimento. L'ordine di abbattimento è stato dato in tarda serata, a causa del comportamento di sfida dei molinari. L'ordine è stato dato prima, ma per motivi gravi. È stato ordinato di abbattere solo il tetto perché pericolante. Non c'è traccia di amianto. C'è amianto, ma poco e non provoca nessun inquinamento. La prossima mossa quale sarà?
marco17 1 anno fa su tio
Non c'è traccia d'intelligenza nel tuo commento.
cle72 1 anno fa su tio
La favola del poco o tanto amianto raccontala a tutte le persone che hanno ristrutturato una semplice sala bagno di ca 5/6mq. Che tra test amianto, ditta preposta allo smaltimento con tutte le precauzioni del caso, ovvero protezione dell'area con camera di sicurezza ecc ecc hanno dovuto sborsare mediamente dai 3500 ai 4500 Franchi. E ti assicuro che in quei casi l'amianto presente è sicuramente molto meno di quello che hanno trovato fino ad ora al ex macello. Parla la gente parla e non sa di cosa parla... Io sono nel mondo edile, vedo o sento tutti i giorni questi casi.
gigios 1 anno fa su tio
😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂
F/A-19 1 anno fa su tio
La verità è che non hanno nemmeno il coraggio delle proprie azioni e poi essendo formalmente indagati in quanto è in corso una inchiesta penale dovrebgg BG ero autosispendersi dal proprio incarico. In Italia che tanti giudicano il paese delle banane, è così. Quindi in Italia almeno un po’ di serietà esiste, qua siamo la confederazione di che cosa?
F/A-19 1 anno fa su tio
Ma noi dobbiamo ancora fidarci di questo Municipio che racconta solo bugie? Ma perché non si dimettono e lasciano il posto a persone più credibili ed oneste.
pillola rossa 1 anno fa su tio
Pecunia non olet
Evry 1 anno fa su tio
Vero, commenti da sinistroidi ecc....
pillola rossa 1 anno fa su tio
È un'istantanea del momento. Può piacere o meno.
cle72 1 anno fa su tio
Tra tutti il commento più inutile! Essere fermi sulle ideologie di sinistra o destra è ridicolo. Ideologie che hanno portato a guerre come le ideologie religiose. Complimenti!!!
pulp 1 anno fa su tio
La pericolosità dell'amianto è data da quello che comunemente possiamo chiamare fibrocemento. Sono le inalazioni ravvicinate che possono creare forme tumorali pericolose. Qui stiamo rasentando il ridicolo. Si cerca come se fosse un neurotossico (sarin... nervino) per una cosa fatta in due ore e in una zona dove le polveri non hanno invaso il quartiere. La militanza rossa stà dando il suo meglio per tentare di mascherare un'illegalità durata anni. Autogestitevi... comperate un sedime... realizzate i vostri spazi e i vostri ideali e non rompete i maroni
giuvanin 1 anno fa su tio
Commento inutile: la gravità dell'agire di Municipio e/o polizia, sta nel fatto di aver agito senza verificare prima la presenza di eventuali sostanze pericolose, e non dipende per nulla dal fatto di poi verificare a posteriori se vi erano o meno.
cle72 1 anno fa su tio
Se il suo discorso fosse vero, ma non lo è, poiché l'amianto non è solo lastre in fibrocemento (Eternit) le chiedo perché quando si rinnova un appartamento risalente a prima degli anni 90 bisogna fare delle verifiche sull'amianto? Piastrelle, cassonetti rolladen, infissi ecc ecc. Perché se non fosse pericoloso um cittadino normale deve sborsare un sacco di soldi per la presenza dell'amianto? Perché un cittadino che viene beccato a fare lavori senza la domanda di costruzione deve pagare una multa? Perché il cittadino normale se fa lavori con la presenza d' amianto e viene scoperto gli fermano i lavori, deve pagare una salatissima multa? Perché? Perché? Risponda pf.
Evry 1 anno fa su tio
ma i molinari ci abitavano tranquillamente e non hanno mai reclamato, chissa perchè......
gabo11 1 anno fa su tio
Sará ma io prima di demolire una casetta ho dovuto far eseguire prelievi, analisi e far rimuovere con cura tutti i materiali contenenti amianto da una ditta specializzata. Il tutto mi é costato 12'000 chf. Il municipio di Lugano sottostá a leggi diverse?
giuvanin 1 anno fa su tio
Ma dare le dimissioni in Ticino è vietato per legge???
F/A-19 1 anno fa su tio
Non hanno nessuna vergogna....
Princi 1 anno fa su tio
a che livello siete arrivati!!!! e chi paga tutto questo ?? naturalmente il povero LAVORATORE onesto che paga le tasse!!!!! ridicolo
fama 1 anno fa su tio
Asilooo! Sarebbe ora di lavorare seriamente adesso e non perdere tempo e denaro! (nostro)
fama 1 anno fa su tio
Cucù l'amianto dove l'é il maggio non c'é più evviva il cucù!! Su ragazzi che facciamo il girotondo!
Ro 1 anno fa su tio
Inaudito. Pochi giorni fa le autorità dicevano che non era presente l’amianto. Ora le autorità dicono che c’è la presenta dell’amianto. Decidete poi cosa volete fare. Sicuramente questo comportamento è inaccettabile e porta a parlare di omertà. Ci si riempie la bocca con la parola mafia, quando si parla della bella penisola, ma a me sembra che sia in casa nostra e questo da da pensare. Questo è uno schifo e c’è poco da vantarsi, e se poi vedo chi è nel municipio ..... è detto tutto. Gli scomparsi Bignasca e Maspoli si rivoltano nelle loro tombe.
MrBlack 1 anno fa su tio
Ma cosa c’entra la mafia? Certo qui si è fatto un gran pasticcio, ma tirare in ballo la mafia e magari anche i vichinghi e gli extra-terrestri mi sembra un tantino fantasioso.
F/A-19 1 anno fa su tio
Per me non ci è andato molto lontano.....
Tio1949 1 anno fa su tio
Dai dai,che ce la facciamo a superare quelli della penisola!!
marco17 1 anno fa su tio
Andarono per demolire e rischiano di farsi demolire. Come se a Lugano il problema principale fossero i molinari: se li lasciavano dov'erano stavano tutti tranquilli. E l'ex sindaco Giudici li aveva avvertiti. Un municipio che sta sprofondando nel ridicolo.
seo56 1 anno fa su tio
Lo hanno messo i molinari di notte!!
lollo68 1 anno fa su tio
🤣
Tato50 1 anno fa su tio
Mi hai fregato sul tempo ;-))
seo56 1 anno fa su tio
Ma chi se ne frega!!!!!
cle72 1 anno fa su tio
Vedo che l'intelligenza non è proprio di casa, visti i due commenti.
cle72 1 anno fa su tio
Dunque come accadrebbe a qualsiasi comune mortale che non fa gli accertamenti prima d iniziare i lavori e nel mentre si scopre il misfatto PAGA una multa per es. in caso di una semplice ristrutturazione di un locale bagno ad esempio, con presenza di amianto nei collanti delle piastrelle. Il municipio pagherà? 😂😅🤣Figuriamoci!!!
Evry 1 anno fa su tio
paga tu che sei tanto uomo sapiens......
Mattiatr 1 anno fa su tio
Il committente dell'opera è il comune di Lugano non il Municipio ;-) Quindi chi paga?
cle72 1 anno fa su tio
Esatto! In questo caso fuori i nomi di chi ha dato il consenso e che paghino di tasca loro o se no semplice la Stampa!
Bosa67 1 anno fa su tio
complimenti!!! correre per fare tutto in fretta e furia e senza controlli solo per dispetto. basta arrampicarsi sui vetri...si scivola.
F/A-19 1 anno fa su tio
Il bello è che se non sequestravano l’area in questione, questi detriti inquinanti, tramite ditta Econord, sparivano dalla circolazione con l’avvallo delle autorità. Interessante sapere dove sarebbero finiti questi detriti inquinanti, nelle pianure Lombarde alle porte di Milano?
NOTIZIE PIÙ LETTE