tipress (archivio)
CANTONE
06.03.2020 - 10:410
Aggiornamento : 15:40

La telefonata nella notte, poi il ricovero in ospedale. In quarantena il congiunto

Contattata la rete sociale coinvolta per chiedere 48 ore di auto-isolamento

Anche all'interno di un istituto scolastico sono arrivate le telefonate volte a circoscrivere il numero di persone entrate in contatto con l'infetto

CHIASSO - La telefonata sarebbe giunta nella notte. Ed è scattato subito il ricovero all'Ospedale Italiano. Il nuovo caso di coronavirus (stando a nostre fonti per il momento non confermate) arriva da Chiasso. Il soggetto in questione, risultato positivo al tampone, è congiunto con un operatore scolastico a sua volta in quarantena. Quest'ultimo, assicura il capo dicastero Educazione, Davide Dosi, lavora presso un istituto non di Chiasso.

In mattinata si è subito attivato il dispositivo, ormai rodato, atto a sondare la rete sociale per identificare i soggetti con cui la persona infetta è entrata in contatto nell'ultimo periodo. Ovviamente anche all'interno dell'istituto scolastico per il quale lavora il familiare.

Stando a nostre informazioni, ad alcuni di questi è stato chiesto di limitare al minimo i rapporti sociali e, se non strettamente indispensabile, di rimanere a casa. Almeno per 48 ore. Al termine di questo periodo, se dovessero comparire sintomi influenzali, scatterà il tampone.

Tutte le informazioni sulla situazione relativa al coronavirus in Svizzera sono disponibili su www.ufsp-coronavirus.ch e su www.ti.ch/coronavirus. Per qualsiasi dubbio è attiva la seguente infoline: 0800.144.144 (tutti i giorni dalle 7 alle 22).

La mappa dei contagi nel mondo

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-20 04:25:43 | 91.208.130.86