CANTONEInfezioni da streptococco del gruppo A nei bambini: «Più casi di faringo-tonsilliti»

08.12.22 - 08:00
L'osservatorio privilegiato è quello dell'Istituto Pediatrico della Svizzera Italiana. Ne parliamo con la dottoressa Lisa Kottanattu
TiPress
Infezioni da streptococco del gruppo A nei bambini: «Più casi di faringo-tonsilliti»
L'osservatorio privilegiato è quello dell'Istituto Pediatrico della Svizzera Italiana. Ne parliamo con la dottoressa Lisa Kottanattu

BELLINZONA - Nel Regno Unito si indaga per capire cosa ci sia dietro l'ondata di complicanze, e casi di mortalità, per infezione da streptococco del gruppo A*. Purtroppo le vittime sono bambini: otto tra Inghilterra e Galles e uno in Irlanda del Nord. L'allarme è condiviso anche dalla Scozia, che denuncia 437 casi di contagio tra giovanissimi. Il The Guardian racconta la crescente ansia dei genitori britannici, aggravata dal fatto che l'infezione si diffonde facilmente, anche solo attraverso tosse o starnuti. Difficile peraltro correre ai ripari, vista l'attuale stagione fredda, quando i piccoli passano la maggior parte del loro tempo chiusi nelle classi scolastiche, sui bus o in casa.

Sintomi e contagi - Va detto che, nella maggior parte dei casi, l'infezione da streptococco del gruppo A è asintomatica e non provoca complicazioni. Oppure può causare "solo" febbre alta e mal di gola. Qualora invece ci si imbatta in ceppi di batteri più aggressivi, il rischio è quello di ammalarsi di scarlattina e d'incorrere in altri seri problemi di salute, come la febbre reumatica.

La situazione in Ticino - Ci chiediamo allora quale sia la situazione in Svizzera e in particolare qual è - se c'è - il rischio per il Ticino. «In effetti stiamo assistendo a un incremento dei casi di faringo-tonsilliti da streptococco del gruppo A», spiega la dottoressa Lisa Kottanattu, pediatra infettivologa presso l'Istituto pediatrico della Svizzera Italiana di Bellinzona. «Probabilmente fino a poco tempo fa l'utilizzo continuato delle mascherine aveva contribuito a una diminuzione della circolazione del batterio e conseguentemente delle infezioni. Inoltre attualmente, non essendoci più isolamenti e lockdown, i contatti sono tornati alla normalità, con un conseguente incremento dei contagi. Questo sta succedendo con molte altre infezioni, per esempio con i virus respiratori. Tengo comunque a precisare che parliamo sì di un aumento delle infezioni, ma non di un incremento esponenziale».

Qual è la sintomatologia a cui state assistendo in questi giorni?
«L’infezione porta a febbre, mal di gola, tonsille infiammate e linfonodi del collo ingrossati, in assenza di sintomi virali quali tosse e raffreddore».

Come comportarsi e quali medicamenti sono consigliabili?
«In passato si ricorreva all'utilizzo dell'antibiotico per evitare complicazioni derivanti dai ceppi più pericolosi che potevano portare alla febbre reumatica. Negli ultimi decenni, la circolazione di questi ceppi è fortemente diminuita in Svizzera, cosa che ha portato ad un cambiamento anche nella presa a carico e terapia di questa infezione. A partire dal 2019 infatti la terapia antibiotica non è più necessaria in tutti i casi. Per alleviare i sintomi si può procedere con l’assunzione di paracetamolo e anti-infiammatori».

Cosa deve fare il genitore dopo due o tre giorni di sintomi persistenti che non accennano a diminuire?
«A quel punto è consigliabile rivolgersi al medico curante, che procederà, se necessario, all’esecuzione del tampone per verificare la presenza di faringite da streptococco del gruppo A. In caso d'infezione allora il medico seguirà la strada più opportuna, come ad esempio valutare la necessità di prescrivere l'antibiotico».

La scarlattina può essere considerata un effetto dell'infezione?
«Sì, è una delle possibili complicazioni riconoscibili dalla tipica lingua a fragola ed eruzione cutanee».

Un invito alla prudenza e vigilanza sui figli da parte dei genitori è quindi auspicabile, senza generare alcun tipo di allarme.
«Certamente, come detto, a livello cantonale riscontriamo sì più casi d’infezione rispetto agli anni precedenti, ma per il momento non c'è alcun indizio di un aumento delle complicazioni o infezioni più gravi», come invece riscontrato nel Regno Unito.

*Lo streptococco di gruppo A è un batterio comunemente presente in gola e sulla pelle. Nella maggior parte dei casi scatena infezioni di lieve entità, ma a volte può essere associato a malattie serie e pericolose per la salute.

COMMENTI
 
Elisa_S 1 mese fa su tio
Stiamo parlando della scarlattina, non di un nuovo virus.
Elisa_S 1 mese fa su tio
E i batteri si "espandono" meno facilmente che i virus
Ahimè 1 mese fa su tio
https://www.tio.ch/svizzera/attualita/1628752/najadi-covid-certificato-berset-denuncia-ufficio-abuso
Ahimè 1 mese fa su tio
Tio perché non lasciate commentare l'articolo sull'ennesima denuncia penale a Berset??? Troppa verità fa male? Meglio scatenare il panico e mettere in ansia i genitori con titoli fuori luogo e insabbiare le porcherie fatte dal peggiore Consigliere Federale di sempre.
Rusky 1 mese fa su tio
batteri e virus ci sono sempre e ci saranno sempre - anche dopo il Corona non c‘è museruola che tenga ahaaa
Paolo-Basilea 2 mesi fa su tio
Ohh ecco la nuova pandemia che ci mancava. @tio dai su spaventateci tutti! 😱🥶😱 Scrivete che non c’è mascherina che tenga, che dobbiamo morire tutti e che prima o poi arriverà un bel 💉 che ci salverà!
Nina 2 mesi fa su tio
@Paolo , esagerato ! 😂...lo streptococco è un batterio , NON un virus
Soleluna 2 mesi fa su tio
😭😭😭
Chris_El_Suizo 2 mesi fa su tio
Prima l`epatite acuta infantile, ora lo streptococco killer, e sempre in Inghilterra, nonostante non sia un paese tropicale adatto ad essere la culla di nuove malattie e virus, non sarà magari per la scarsa cultura dell`igiene molto diffusa in Inghilterra? Quando vedi certi programmi in tv e certe case inglesi ti viene il vomito....
MissKirova 2 mesi fa su tio
Fa parte del grande piano per sterminare un tot di popolazione! Elon Musk ha un accordo con una civiltà extraterrestre per venderli il pianeta!
Alex 2 mesi fa su tio
pienamente daccordo...un paese invaso da indiani Bangladesh Sri Lanka...paesi noti per la.scarsa igiene....e naturalmente i turisti che a milioni invadono l Inghilterra
Luk80 1 mese fa su tio
Perché, in Svizzera avete la grande cultura dell'igiene??? 🤦🏻🤦🏻😂😂😂😂😂
Chris_El_Suizo 2 mesi fa su tio
Dai tuoi interventi si evince la tua giovane età e di conseguenza si giustifica la tua ignoranza e la stupidità superficiale dei tuoi commenti, cresci e accumula esperienze poi vedrai il mondo per com`é per davvero.
MissKirova 2 mesi fa su tio
😂😂😂😂😂👏🏼detto da uno che è cintura nera in idiozie sul covid…. Alla voce “stu.pido” del dizionario italico,dovrebbe esserci una tua foto!
PincoPalla 2 mesi fa su tio
Devo dire che sono afffezionato a Tio, ma quando leggo titoli "Allarme streptococco killer in Inghilterra, crescono le infezioni in Ticino" e il senso dell'articolo è altro, solo a me viene in mente che il titolista dovrebbe essere licenziato?
Paolo-Basilea 2 mesi fa su tio
Chiediti come fanno fatturato i giornali: più sensazionali sono più vengono letti più le pubblicità piano. Quindi, uno starnuto diventa un’uragano.
Finestra 2 mesi fa su tio
Basta non leggerle...
Moga 2 mesi fa su tio
Notizie per creare una popolazione di ipocondriaci... e le società farmaceutiche ringraziano
Gigetto 1970 2 mesi fa su tio
A a a...... Loro ti avvisano, "guardate che sta succedendo questo, abbiamo notato un lieve aumento di......" Poi sta a te giudicare e/o prendere provvedimenti. Per il momento è solo un avviso.
MissKirova 2 mesi fa su tio
Eccolo l Ignorante funzionale gomblotarooohhh
Alex 2 mesi fa su tio
ti ricordo che le ditte farmaceutiche lavorano e come tutte le ditte lo fanno per profitto...o tu vai a lavorare per hobby?e ti ricordo che per merito discienziato e ditte farmaceutiche che no si muore più a 40 anni....asan!
NOTIZIE PIÙ LETTE