BIOGGIOLa SFI Health di Bioggio taglia 40 posti di lavoro

17.11.22 - 15:31
La direzione del gruppo assicura il rispetto delle leggi. Paolo Coppi di Ocst: «Speriamo coinvolga un sindacato»
Deposit
La SFI Health di Bioggio taglia 40 posti di lavoro
La direzione del gruppo assicura il rispetto delle leggi. Paolo Coppi di Ocst: «Speriamo coinvolga un sindacato»

BIOGGIO - A seguito del taglio annunciato recentemente da Helsinn, anche un'altra multinazionale farmaceutica mette in atto dei licenziamenti in Ticino: la Soho Flordis International (SFI) ha infatti reso noto in un comunicato che avvierà una procedura di licenziamento collettivo.

«SFI Health Switzerland sta rimodellando la propria organizzazione in funzione della realtà aziendale a breve e medio termine, al fine di salvaguardare le performances del gruppo a lungo termine», ha scritto l'azienda nella nota: «Questa misura comporta un taglio di circa il 10% dell’attuale organico totale del gruppo». 

La decisione, secondo le parole del Ceo Robert Hendriks, è stata presa dopo «un'attenta e profonda analisi dell'attuale situazione, nonostante i nostri sforzi per evitare che ciò accadesse». Ad aver pesato molto, in particolare, è stata la perdita di un importate contratto, che ha avuto pesanti ripercussioni sulla redditività. Tutto questo in un ambito di pressioni inflazionistiche e vendite inferiori alle previsioni.

In ogni caso, ha ribadito il Direttore generale del gruppo, la riduzione sarà condotta rispettando tutte le leggi e mediante un processo di consultazione con i collaboratori: «La nostra priorità è quella di assicurarci che i collaboratori coinvolti siano trattati con cura e attenzione». «Rincresce dover salutare molti colleghi di talento, ed estendo la mia comprensione e gratitudine a tutti i collaboratori», ha concluso Hendriks.

«Colpiti 40 dipendenti»
Da noi contattato, il vicesegretario luganese dell'Ocst Paolo Coppi ha confermato che alcuni dipendenti hanno ricevuto ieri sera una comunicazione in tal senso dall'azienda, spiegando che a essere toccati sono circa 40 collaboratori dei 130 impiegati nello stabilimento di Bioggio.

«Ahimè, anche in questo caso penso che l'azienda reputi sufficiente svolgere i passi formali come previsto dalla legge senza coinvolgere una rappresentanza sindacale o anche semplicemente senza dare mandato collettivo a una commissione del personale», ha commentato Coppi. «I fatti recenti di Helsinn ci dicono che forse farebbero bene - a prescindere della disponibilità economica - a ipotizzare di parlarne con un'organizzazione, per cercare di studiare delle alternative».

È qualcosa di ancora possibile: «Se seguono la procedura e tengono fede alla fase di consultazione, invito l'azienda a prendere contatto con un'organizzazione sindacale per fare in modo che coordini i lavori con il personale», ha concluso il sindacalista.

COMMENTI
 
Lorenzo62 2 mesi fa su tio
40 stranieri in meno, 40 macchine in meno a provocare code
centauro 2 mesi fa su tio
Questione di tempo e si sposteranno in altre parti del Ticino.
Sarà 2 mesi fa su tio
Non c'è un periodo buono per essere licenziati, ma si avvicina il Natale e per chi ha figli...
dan007 2 mesi fa su tio
Quando un’azienda licenzia significa che la dirigenza non ha fatto il suo lavoro e devono essere imprimi a saltare
Gimmi 2 mesi fa su tio
Come al solito ,i sindacati faranno un sacco di bla bla,e non risolveranno nulla come al solito!Saranno solo dispiaciuti per la perdita delle loro quote mensili pagate dai lavoratori!!
klich69 2 mesi fa su tio
AL frontacoso QUA SOTTO LA VERITÀ BRUCIA. BRAVO TORMAR.
Frontaliereoriginal 2 mesi fa su tio
🤣🤣🤣🤣🤣 per fortuna in ticino c'è tanta gente in gamba, se erano tutti al tuo livello o di altri commentatori qui sotto in ticino c'erano 150mila frontalieri. Notte sfigatello!!
tormar 2 mesi fa su tio
questi non avranno problemi a cercarsi un altro posto di lavoro. Ci saranno datori CH e IT a prenderli con 500€ in meno e sti qui per 4 soldi si vendono pure la madre
Frontaliereoriginal 2 mesi fa su tio
Vendi anche la tua? O è addirittura gratis...?
centauro 2 mesi fa su tio
Con 1000 € in più un Ticinese preferisce starsene a casa.
M70 2 mesi fa su tio
se si preoccupano i sindacati non c'è personale residente
Veveve 2 mesi fa su tio
Dal mio punto di vista se una ditta deve licenziare 40 dipendenti x una commessa persa e’ perché qualcuno ai piani alti ha fatto male il suo lavoro oppure non la raccontano giusta! E’ troppo facile appena c’è un problema licenziare… i bravi imprenditori… sono sicuramente altri!!! Per quanto riguarda i commenti sotto… 🤢 parliamo di 40 persone e io non auguro a nessuno di trovarsi da un giorno all’altro senza lavoro… di questi tempi poi…
Duca72 2 mesi fa su tio
Lavoratori qualificati disposti a fare sacrifici come i nostri frontalieri non avranno grossi problemi a trovare un altro lavoro. Il problema lo avrà chi non è disposto a spostarsi per lavorare.
gigipippa 2 mesi fa su tio
Ma guarda, io a 50 anni mi sono riposizionato. Poi ricordo sempre che il disoccupato è a sua volta un ottimo datore di lavoro, senza contare che chi riceve un piano sociale, 1/3 lo evolve in beneficenza(imposte).
Gus 2 mesi fa su tio
Magari hanno anche ricevuto i crediti Covid a spese degli Svizzerotti?
Lorenzo62 2 mesi fa su tio
Si ma solo un paio di milioni 🤦🏻
seo56 2 mesi fa su tio
Meno colonne sulle strade!
ZioG. 2 mesi fa su tio
40 frontalieri in meno? Potranno andare a cercare lavoro in lombardia, meno inquinamento in YTicino e lavoratori felicissimi di poter lavorare vicino casa nella vicina penisola.
S.S.88 2 mesi fa su tio
Spero siano 40 frontalieri lasciati a casa e non i residenti!!
centauro 2 mesi fa su tio
Spera che siano in parte padri di famiglia a casa senza lavoro così potrai godere immensamente.
Frontaliereoriginal 2 mesi fa su tio
Tranquillo s.s 88 troveranno altro se i competitor per un nuovo posto di lavoro sono ignoranti come te non avranno nessun problema
Aka05 2 mesi fa su tio
Che bipede divertente…
Lorenzo62 2 mesi fa su tio
In quell' azienda di residenti non ce ne sono . Basta fare un giro nei parcheggi
gigipippa 2 mesi fa su tio
Non c`è problema, le aziende lombarde reclamano la fuga di personale qualificato.
Frontaliereoriginal 2 mesi fa su tio
No tranquillo troveranno altro in ticino e anche abbastanza velocemente, d'altronde se per un posto di lavoro si presentano persone come la maggior parte che ha commentato diventa facile come sparare sulla croce rossa
Veveve 2 mesi fa su tio
👍
NOTIZIE PIÙ LETTE