LUGANOLe multe non bastano, 30 padroni continuano a «farla grossa»

13.10.22 - 14:57
Oltre ai 300 franchi di multa, Lugano punta ora a sensibilizzare in città e sui social
Deposit
Le multe non bastano, 30 padroni continuano a «farla grossa»
Oltre ai 300 franchi di multa, Lugano punta ora a sensibilizzare in città e sui social

LUGANO - «Costa così tanta fatica raccogliere la pupù del proprio cane?».

È ponendosi questa domanda che la Città di Lugano ha deciso di lanciare una campagna di sensibilizzazione ("L'hai fatta grossa!") contro la mancata raccolta degli escrementi canini. Oltre alle multe che si sa, sono di 300 franchi, una lettera raggiungerà nei prossimi giorni tutti i proprietari di cani registrati a Lugano. Sui social e per le strade della città correrà invece la campagna con video e manifesti.

Con questa campagna Lugano vuole invitare i proprietari di cani «a comportarsi civilmente verso gli altri, verso le persone che camminano per le strade e visitano i parchi dopo che ci è passato il loro cane, e verso gli altri proprietari di cani, quelli che, coscienziosi, raccolgono sempre gli escrementi».

Una questione di 30 padroni
Per quanto riguarda i numeri, per la città si tratta circa di 30 padroni (su 4'600 cani che abitano a Lugano) che non raccolgono le feci dei propri cani, almeno due volte al giorno tutti i giorni.

30 cani su 4’600 possono sembrare poca cosa. Eppure quei 60 escrementi (di 30 cani che escono due volte giorno) «danno fastidio a tutte le persone che passano di lì. E così l’entità del fastidio si eleva in modo esponenziale. Basti pensare che ogni giorno, davanti alla stazione, passano più di 16’000 persone. Un escremento nella tratta tra la stazione e il centro darà fastidio a tutte quante», scrive la città in un comunicato diffuso oggi.

«In fin dei conti, si sa chi è»
Nei vari quartieri e villaggi, secondo il Comune, i residenti sanno d'altronde chi è che non raccoglie le feci del proprio cane: «È imbarazzante dover ricordare a persone per bene che gli escrementi vanno messi nel sacchetto (che poi va chiuso e buttato nel cestino)», ricorda il Comune.

D'altra parte, il Municipio ricorda che è un comportamento inadatto sia alla città che alla periferia: «Il concetto “tanto è tutta natura” non calza per un centro urbano con bambini che giocano, carrozzine, anziani che faticano a deambulare e persone che di corsa vanno in ufficio. Ma non calza neppure per tutti i sentieri fuori città, percorsi quotidianamente da escursionisti, jogger o da chi semplicemente vuole fare una passeggiata».

Insomma - conclude il comunicato della città - «che calpestare la “emme” porti bene lo dicono solo quelli che hanno la fortuna di avere ancora le scarpe pulite…». 

COMMENTI
 
cle72 3 mesi fa su tio
Scusate ma coloro che girano in cavallo? Esistono dei raccoglitori di feci che si possono mettere ai cavalli per evitare di coprire le strade di 💩💩💩💩 e i cavalli se la fanno la fanno in grande 😂😅🤣
il barbiere 3 mesi fa su tio
Tutto questo cancan per un po’ di mer…a! Che sia sbagliato non raccoglierla è veritiero, sanzionare in modo crescente, 1 volta 300, 2 volta 600 ecc.. Ma Signori scusate: vedere una mer….a di cane è nauseante e giustamente incivile, ma avete mai notato quanti stron….i girano per le strade e nessuno può fare nulla?
Lorenzo62 3 mesi fa su tio
😁😁😁
happymat2000 3 mesi fa su tio
Ne approfitto di questo articolo per commentare sul mondo cani. Premetto che il problema non sono i cani ma gli esseri umani. Oltre agli escrementi una cosa insopportabile è il rumore di buona parte di cani che abbaiano. Ormai il numero è in continuo aumento e di conseguenza in alcune zone è un continuo abbaiare tra cani a spasso e quelli nei giardini e terrazzi. Un baccano insopportabile, specialmente in estate con le finestre aperte. Mi rivolgo ai padroni di cani, se li volete dovete educarli a non disturbare il prossimo. Abbiate rispetto degli altri. Io per legge introdurrei un patentino di idoneità obbligatorio per chi vuole cani, dove per averlo bisogna partecipare ad un corso severo su come educare i cani e su come vanno trattati correttamente. Questo anche a tutela dei cani stessi, perché c’è gente che non sa accudirli. In questo modo si fa una bella scrematura tra chi li vuole e ci tiene sul serio e chi li ha scambiati per oggetti di moda o peluche.
F/A-19 3 mesi fa su tio
Non posso che condividere i tuoi ragionamenti, in effetti tanti proprietari di cani se ne disinteressano per tutto il giorno lasciandoli ululare, cani da caccia legati ad una catena per poi liberarli ogni tanto per le loro banali battute di caccia. Al giorno d’oggi il cane va di moda, riempie le giornate di gente che altrimenti non saprebbe cosa fare, ma dico io, come si fa a perdere una vita dietro ad un cane? La vita è già corta, buttarla via a portare a spasso un cane mi fa proprio una gran pena ma contenti loro...., io già ho di meglio da fare.
Fester 3 mesi fa su tio
"Come si fa a perdere una vita dietro ad un cane". aaah si vede che non hai un cane come compagno di vita, altrimenti non diresti una cosa del genere..;) per il resto concordo pienamente.
volabas56 3 mesi fa su tio
Giusto.
Fragolina6005 3 mesi fa su tio
La civiltà arriva da casa Sono proprietaria di un cane Ed che sia giorno o notte Pioggia o neve la pupu si raccoglie Ne ho visti di maleducati in giro che il cane lo faceva vicino anche alle scuole dei miei figli ed no la raccolto Lo raccolta io, ma la voglia di stampargliela in faccia era tanto Peccato che dopo mi sarei presa una denuncia se lo facevo Quindi al posto di fare tante storie Caro Comune se magari aumentassi la multa a 2.000fr X chi no la raccoglie Ed etichettati come con le multe dei bus Dopo vediamo se saranno ancora indisciplinati 300fr e poco Mio punto di vista
Mgbc 3 mesi fa su tio
la maleducazione , inciviltà e menefreghismo dei padroni non deve essere colpa del cane. sono gli esseri umani che sbgliano....al cane scappa in modo naturale....
don lurio 3 mesi fa su tio
Come tutti gli aumenti anche la tassa sui cani dovrebbe aumentare .Inotre obbligare come in inghilterra a fare il DNA se il detentore non raccoglie la CACCA e non pulisce con acqua anche PIPI MULTARE ALLA GRANDE. Cane che abbaia non morde ma rompe le scaatole e anche la cacca e PIPI.
Duca72 3 mesi fa su tio
Questo odio verso i cani da cos’è dovuto? Sicuramente non ne ha mai avuto uno altrimenti le avrebbe rubato il cuore. Sulla cacca è un obbligo civile raccoglierla, per quanto riguarda la pipì non credo di poterle dare una risposta educata. Sull’abbaiare , personalmente lo preferisco ai rumori del traffico e credo ci si possa convivere.
Marta 3 mesi fa su tio
Sono d'accordo. Sul DNA poi sarebbe proprio utile ed un efficace deterrente!
Mattiatr 3 mesi fa su tio
Dna per analizzare la cacca dei cani? Sinceramente mi sembra uno spreco di soldi e di lavoro per chi dovrà farlo (vedo già la cartelletta, indagine crimine n° 0145521, perizia della polizia scientifica riguardo al ritrovamento di materiale probatorio organico in luogo: via Cacani 7, CH-66chel che l'è)¶ Sinceramente trovo più utile aumentare cestini e distributori dei sacchetti (possibilmente pieni). Tra l'altro apriti cielo a raccoglierla anche se non è del tuo cane, non è un crimine avere senso civico se gli altri non l'hanno avuto.
Reclamino 3 mesi fa su tio
Sono proprietario di un cane, e ho sempre raccolto la cacca. Don lurio se mi da il suo indirizzo di casa gli mando un pacchetto con la prova che la cacca l’ha raccolgo
Sarà 3 mesi fa su tio
Guardate troppi telefilm... L'esame del DNA costa parecchio e poi esaminati gli escrementi bisogna andare alla ricerca del colpevole e ripetere l'esame... A Lugano il grande fratello impera, ci sono telecamere a ogni angolo quindi... Sul fatto di lavare il suolo dopo la pipì lasciamo perdere...
Aka05 3 mesi fa su tio
Condivido la risposta al “fenomeno “..👍🏻
seo56 3 mesi fa su tio
Da proprietario di cani concordo con la città di Lugano. Ma si sa la mamma degli ignoranti é sempre in cinta!
NOTIZIE PIÙ LETTE